Home Cani Curiosità sul Bearded Collie: nome, origini, educazione e prezzo

Curiosità sul Bearded Collie: nome, origini, educazione e prezzo

Credi di conoscere tutte le curiosità sul Bearded Collie? Qui potresti scoprire qualcosa in più sulla sua razza, le sue origini, la storia e info utili per averne uno.

Curiosità sul Bearded Collie
(Foto AdobeStock)

Da dove ha origine il suo nome, quali sono stati i suoi antenati e come si fa per averne uno in casa? Queste sono solo alcune delle domande che potrebbero soddisfare le nostre curiosità sul Bearded Collie, un cane amabile, spesso oscurato dalla fama del suo ben più noto cugino, il Border Collie. Ecco cosa dovremmo sapere su questo cane e tutte le caratteristiche sul suo conto.

Bearded Collie: dicono di lui

I padroni di un Bearded Collie non hanno mai perso occasione di tessere le sue lodi: un carattere amabile e socievole con tutti, anche troppo, se consideriamo che non è la prima scelta come cane da guardia.

Razze compatibili col Bearded Collie
(Foto AdobeStock)

Infatti tende a socializzare davvero con tutti, cosa che lo rende perfetto per la vita in famiglia, con componenti di tutte le età ma poco affidabile verso gli sconosciuti. Mai aggressivo né tanto meno violento, ama giocare ma si adatta molto bene alla vita da appartamento.

Non ha bisogno di un’alimentazione particolare, ma deve stare attento al sovrappeso; al contrario il suo pelo avrà bisogno di qualche spazzolata frequente e anche più di un bagnetto al mese, se necessario. E’ un cane che può godere di ottima salute, tanto da essere anche piuttosto longevo.

Curiosità sul Bearded Collie: nome e storia

Il suo nome rivela anche la sua caratteristica fisica più evidente: un manto lungo che gli copre anche gli occhi e gli pende dal muso, tanto da sembrare una barba. Da qui dunque il nome ‘bearded’, che significa appunto ‘barbuto’.

Berded Collie tra i fiori
(Foto Pixabay)

Si tratta di una razza con origini molto antiche, quindi la sua storia appare piuttosto confusa. Forse discende dai pastori polacchi, in particolare il Nizinny, e poi portato in Gran Bretagna durante gli scambi commerciali.

Altra storia del Bearded Collie si ambienta nell‘epoca dei Tudor, ovvero nel XVI secolo: suo ‘padre’ potrebbe essere il Komondor, un pastore di origine ungherese del popolo dei Magiari.

Ma è solo dopo la Prima Guerra mondiale che la sua viene classificata come razza; negli anni ’40 G. Olive Wilson inizia ad allevare i suoi Bearded Collie, facendo accoppiare i due primi esemplari di nome Bailey e Jeannie.

Potrebbe interessarti anche: Razze compatibili col Bearded Collie: con quali cani (e animali) va d’accordo in casa

Curiosità sul Bearded Collie: educazione e gioco

Sebbene si sia adattato negli anni a stare in casa, non significa che non abbia bisogno di giocare all’aria aperta, magari con sessioni di giochi più volte alla settimana. E’ particolarmente portato per gli sport cinofili e l’Agility.

Curiosità sul Bearded Collie
(Foto AdobeStock)

Nel corso del suo addestramento sarà facile notare la sua intelligenza: molto utile sarà il rinforzo positivo, almeno per impartirgli i comandi di base e anche per la fase successiva di addestramento avanzato.

Bisogna educarli non solo alla socializzazione con altri cani ma anche abituarli, per quanto possibile, a stare soli senza combinare disastri: pare infatti che a questo cane piaccia ‘rifarsi’ su arredamento e oggetti quando si sente solo e soffre di ansia da separazione.

Bisogna comunque avere polso fermo con lui, in quanto non ama essere ‘portato’ bensì guidare colui che tiene il guinzaglio: quindi facciamo attenzione a fargli capire fin dall’inizio ‘chi comanda’.

Potrebbe interessarti anche: Malattie più comuni del Bearded Collie: a quali è soggetta, sintomi e cure possibili

Prezzo e altre info utili

Chi ne vuole uno deve essere disposto a ‘sborsare’ almeno 500 euro, salvo trattative diverse. Solitamente comunque il prezzo non supera i 1000 euro, compresi tutti i documenti utili per la sua adozione.

Non si tratta di un cane particolarmente costoso da mantenere, tanto che l’alimentazione del Bearded Collie. Ogni animale può diventare una preda ai suoi occhi, sebbene la sua intenzione sarà quella di catturarla non di ucciderla. E’ un cane indipendente, ma tende a fare gruppo se insieme ai suoi simili. Non si tratta comunque di un esemplare molto diffuso in Italia, quindi di lui si sa ancora poco.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello