Home Cani Curiosità sul King Charles Spaniel: nome, storia e fatti poco noti sul...

Curiosità sul King Charles Spaniel: nome, storia e fatti poco noti sul cugino del Cavalier

Quali sono i segreti di questa razza e quali curiosità sul King Charles Spaniel dovremmo scoprire per conoscerlo meglio? Eccoli tutti.

Alimentazione del King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

In molti di sicuro lo confonderanno con il ben più famoso cugino Cavalier, ma in realtà si tratta di due razze differenti, sebbene legate da uno stretto rapporto di parentela. Tuttavia non sono né note né facili da trovare notizie e curiosità sul King Charles Spaniel. Ecco cosa è stato scoperto sulla storia di questo cane, sulle sue mansioni fino alle informazioni più utili per chi vorrebbe adottarne uno.

Curiosità sul King Charles Spaniel e Cavalier King Charles Spaniel: differenze

Simili ma di certo non uguali: così si presentano le due razze a confronto, ma quali sono le differenze principali tra i due ‘cugini’? E’ vero che entrambe sono ‘apparse’ nello stesso periodo, ovvero gli anni ’20 del 1900.

King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Se per carattere, colore del manto e quattro varietà (black and tan, ruby, blenheim e tricolore) sono uguali, di sicuro si differenziano nell’aspetto del muso: infatti il King Charles Spaniel ha volutamente un muso più schiacciato rispetto al Cavalier King. Questo risponde, come vedremo, ad una precisa volontà di rendere meno occidentale il suo aspetto.

Quindi il secondo avrà il muso più lungo e mai a punta, caratteristica che lo rende anche meno soggetto a frequenti problemi di respirazione che invece colpiscono l’altro (non a caso essi rientrano tra le malattie più comuni del King Charles Spaniel).

Curiosità sul King Charles Spaniel: storia e origini

La parentela con gli Spaniel sembra un dato scontato da sottolineare: ciò ci riporta dunque ai cani del Regno Unito presenti fin dal XVII secolo, utilizzati come cani da caccia ma anche da compagnia perfino a corte.

King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Ma è proprio il suo muso schiacciato a far pensare ad una parentela anche con i Chin orientali: i vari possibili incroci con questi Spaniel giapponesi hanno potuto portare a questo risultato. Infine hanno di sicuro anche un legame coi Setter, piccoli cani da caccia molto apprezzati per queste qualità e ‘viziati’ dagli amanti di questa attività.

Come cane da compagnia ha di certo avuto padroni ‘illustri’ e regali: si racconta infatti che tra le pieghe del vestito dell’appena decapitata Maria Stuarda sia stato trovato proprio uno di questi esemplari (ai quali la stessa regina era molto legata).

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto prima di adottare un King Charles Spaniel: pro, contro e padrone ideale

Curiosità sul King Charles Spaniel: prezzo e allevamento

Ma dove possiamo trovare uno di questi cani e qual è il suo costo? Una premessa doverosa che vale per questo e per tutte le altre razze canine in realtà riguarda la consapevolezza che comporta averne uno in casa. Il King Charles Spaniel non è un cane facile da gestire, non per il suo carattere, bensì per i numerosi problemi di salute che potrebbero compromettere la buona qualità di vita di questo esemplare.

Alimentazione del King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Sempre più spesso lo si sceglie solo per il suo aspetto fisico e si finiscono col trascurare le sue esigenze: quindi è bene sceglierlo consapevolmente. Tuttavia chi vorrà averne uno lo troverà ad un prezzo alquanto ‘abbordabile’ rispetto ad altri: il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 o 600 euro. Le spese per l’alimentazione del King Charles Spaniel e la sua toelettatura si aggirano intorno ai 20 euro mensili.

Potrebbe interessarti anche: Scopri la cura del pelo del King Charles Spaniel: tutto dalla spazzola al bagnetto

Pare non sia così difficile trovare un esemplare in un allevamento professionale e non: tuttavia assicuriamoci che il cane sia dotato di Pedigree, prima di portarlo a casa.