Home Gatti Alimentazione Gatti I gatti possono mangiare i semi di chia? Ciò che dovreste sapere

I gatti possono mangiare i semi di chia? Ciò che dovreste sapere

I semi di chia sono molto benefici per l’uomo, ma lo sono anche per i nostri amici felini? Vediamo se il gatto può mangiare i semi di chia.

gatto può mangiare semi di chia
(Foto Adobe Stock)

I semi di chia sono minuscoli semi, circa 2 mm di diametro, presentano molti benefici per la salute dell’uomo. Tali semi vengono spesso macinati e mischiati nei frullati, nello yogurt, nelle barrette energetiche e anche nel cibo quotidiano.

Se avete deciso di nutrirvi con tali semi e convivete con un felino, sarebbe opportuno essere a conoscenza se quest’ultimo potrebbe avere problemi nel consumare i semi di chia. Sappiamo quanto i gatti siano curiosi in cucina. Vediamo insieme se i gatti possono o meno mangiare i semi di chia.

Il gatto può mangiare i semi di chia?

Chi vive con un gatto è a conoscenza delle varie attenzioni che deve avere durante la preparazione della colazione o del pranzo in sua presenza.

semi di chia
(Foto Pixabay)

Ciò perché Micio è abbastanza curioso e veloce nel prendere del cibo caduto o lasciato incustodito distrattamente e mangiarlo. Vi è capitato mentre stavate aggiungendo i semi di chia nel vostro latte? Adesso non sapete se il vostro amico peloso potrebbe stare male?

Tranquilli, il gatto può mangiare senza alcun problema i semi di chia. Questi ultimi sono molto benefici per l’uomo ma anche per i nostri amici a quattro zampe.

Infatti i semi di chia sono un’ottima fonte di acidi grassi omega-3, utili per mantenere lucido e in salute il pelo del nostro amato gatto e per un’eventuale presenza di infiammazioni nell’organismo del Micio.

Tali semi sono anche ricchi di fibre, molto utili per i felini che presentano difficoltà nella digestione, e ricchi di vitamina A, B3, B12, di potassio, tiamina e zinco.

Tutti nutrienti utili per l’organismo del nostro amico a quattro zampe. Inoltre i semi di chia, grazie alla loro capacità di assorbire l’acqua, sono molto utili per l’idratazione del nostro amato gatto.

Tuttavia sebbene i semi di chia non appartengano alla categoria degli alimenti dannosi per il felino, prima di aggiungere qualsiasi alimento nuovo alla dieta del Micio, è necessario consultare il proprio veterinario.

Infine è importante fare attenzione alle quantità di questo alimento in quanto una grande quantità di semi di chia nell’organismo del gatto potrebbe causare diarrea in quest’ultimo.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare i semi di sesamo? Pro e contro

Come e quando dare i semi di chia al gatto

Trovare i semi di chia non è difficile, in quanto è uno degli alimenti più utilizzati ai giorni d’oggi.

gatto che mangia
(Foto Pinterest)

Una volta acquistati in qualsiasi supermercato e appurato che il nostro amico peloso possa mangiarli, come possiamo darli al gatto?

Il modo più efficace per offrire al nostro amico a quattro zampe i semi di chia, è quello di immergerli precedentemente in acqua e una volta ammorbiditi, in questo modo il felino può digerirli più facilmente, aggiungerli nel cibo umido.

Per quanto concerne la quantità invece, è consigliato iniziare con piccole quantità di questo alimento. Tuttavia la cosa migliore è consultare il proprio veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare i semi di lino? Pro e contro di questo alimento

Quest’ultimo infatti, a seconda della grandezza del Micio e dai suoi bisogni nutrizionali potrà darvi le giuste quantità di semi di chia da dare al gatto e la giusta frequenza.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante