Home Gatti Gatto al sicuro in casa: tutti i pericoli e come evitarli

Gatto al sicuro in casa: tutti i pericoli e come evitarli

CONDIVIDI

Il gatto in casa non è lontano da ogni pericolo: quindi è bene conoscere quali sono le insidie di un appartamento e imparare ad evitarle.

Gatto in casa
Gatto in casa: come eliminare pericoli e insidie in poche mosse

Chi pensa che i gatti in casa siano sempre più al sicuro dei poveri randagi in strada, si sbaglia di grosso. Probabilmente coloro che lo pensano non hanno mai valutato i reali pericoli domestici e gli incidenti che possono verificarsi all’interno di una casa. Di certo la vita di un gatto domestico scorre in maniera più lenta e tranquilla; tuttavia vi sono alcuni rischi che possono correre passando da una stanza all’altra. Conoscerli aiuterà il padrone ad evitarli e a mettere in sicurezza la propria casa per il benessere e l’incolumità del suo amato felino.

Il gatto in casa: il pericolo dell’esterno

Il gatto è un cacciatore, e come tale ama esplorare e osservare tutto ciò che lo circonda, sia all’esterno sia all’interno di una casa. Quindi non pensiamo al gatto come ad un soprammobile che resta fermo ai piedi del divano: sarà sempre curioso di vedere e capire cosa si nasconde dietro la porta di una stanza. A ciò bisogna aggiungere che i felini non sono facilmente addomesticabili, a differenza i cani. I gatti inoltre non hanno la percezione del pericolo e tenderanno sempre ad uscire per strada, magari rischiando di finire sotto una macchina.

Un gatto raccolto in strada e adottato tenderà sempre ad uscire all’esterno di casa, e si accontenterà anche solo di balconi e sui terrazzi. Quello che invece non ha mai conosciuto il mondo esterno continuerà a non esserne interessato, ma per natura è un curioso…quindi mai dire mai! Un altro caso è quello dei gatti che vivono in casa ma che escono all’esterno perché attratti da un rumore o un odore gradevole, oppure da una ‘preda’ potenziale da cacciare.

Un altro motivo per cui i gatti escono fuori da casa è quando sono in calore e cercano compagnia per accoppiarsi. In modo particolare sono i maschi che vanno alla ricerca delle femmine e, magari attratti dai feromoni di una di esse, la seguono abbandonando la casa per giorni e giorni. Come evitare questo problema? Con la castrazione. Oppure un gatto potrebbe uscire perché a casa si sente a disagio, a causa dell’arrivo di un neonato o di un estraneo non gradito, animale compreso.

Gatto in casa: tutti gli accorgimenti per una casa sicura

Gatto in casa
Gatto in casa: attenzione a tutto ciò che c’è sulle mensole e i ripiani alti

Per evitare che il gatto sia tentato di uscire fuori casa, all’esterno, bisognerà rendergli l’ambiente interno quanto più interessante e stimolante possibile, senza per questo sopprimere il suo innato istinto. Infatti il gatto ha bisogno di uscire ed esplorare l’esterno, quindi ben vengano balconi, giardini, terrazzi e anche una finestra da mettere in sicurezza per il gatto. La casa non deve diventare una prigione, bensì un luogo sicuro dove il gatto può muoversi in tutta sicurezza e senza correre pericoli. Vediamo in che modo possiamo rendere la casa più sicura possibile per il nostro amato felino.

Gli elettrodomestici

Questi macchinari affascinano i gatti, probabilmente poiché si muovono e emanano strani rumori. Di certo la lavatrice col suo oblò che ruota risulta molto interessante per un gatto, sebbene anche frigorifero e lavastoviglie lo attirino per gli odori del cibo. Meglio controllare che il gatto non abbia deciso di riposare nel forno prima di accenderlo!

Fuochi della cucina

Quale migliore stanza della casa per assaggiare, annusare e magari rubare qualche residuo di cibo della cucina? Eppure questa stanza della casa è piena di insidie per i nostri gatti: pentole, padelle e naturalmente il fuoco dei fornelli cui si potrebbe avvicinare il micio. Addirittura potrebbe fare un balzo sulla piastra, finendo per scottarsi. Anche i residui di cibo delle dispense potrebbero far male al nostro gatto sia per la qualità sia per la tipologia del cibo, poiché non sempre quello che mangia l’uomo rientra nei cibi consigliati per il micio.

Complementi d’arredo

Tra gli oggetti più pericolosi in una casa vi sono naturalmente i vasi che spesso teniamo su mensole, le stesse su cui il gatto ama arrampicarsi e saltare. Anche gli stessi mobili devono essere ben fissati al muro per evitare che possano ribaltarsi addosso al gatto quando vi si appende. Se il gatto, come suo solito, ama dormire e correre su ripiani alti allora sarà meglio sgomberarli per evitare che gli accessori siano di ostacolo al suo percorso.

Prodotti per la casa

Anche i detersivi e i detergenti vari devono essere riposti in mobiletti ben chiusi e al sicuro, data la tossicità della loro sostanza. Se il gatto dovesse assaggiare uno di queste sostanze potrebbe restare vittima di un avvelenamento. Anche accessori come coltelli, candele, lampadine di vetro e oggetti contundenti sono pericolosi altrettanto: un gatto è come se fosse un neonato a cui impedire di mettere le dita nella presa della corrente!

Le finestre

Anche queste rappresentano un pericolo! Dovrebbero restare chiuse oppure essere messe in sicurezza. Sono sempre più numerosi i casi di gatti che cadono dalle finestre: il più delle volte cadono sulle zampe ma possono anche ferirsi per la caduta.

Cavi elettrici

Essi rappresentano una tentazione per il gatto che vorrà morderli e giocarci. Potrebbero naturalmente prendere la corrente o restare almeno ustionati. Meglio nasconderli dietro ai mobili o in quei tunnel in plastica che li nasconde.

Sacchetti e imballaggi

Potrebbero soffocare restandoci impigliati all’interno, quindi anche questi devono essere ben riposti in un cassetto che il gatto non apra facilmente. Anche con le tende correrebbero ugualmente il rischio! I gatti vogliono sempre annusare e assaggiare tutto, quindi attenzione a non lasciare nulla di pericoloso in giro per casa.

Piante

Alcune di esse, soprattutto quelle che teniamo per abbellire mensole e balconi, sono spesso tra le piante più tossiche per il nostro gatto.

LEGGI ANCHE: Meningite nel gatto: cause, sintomi terapia e aspettative di vita

Il glaucoma nel gatto: definizione, causa e cura

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI