Home Gatti Le razze di gatto dal pelo bianco: caratteristiche e personalità

Le razze di gatto dal pelo bianco: caratteristiche e personalità

Il gatto bianco è da sempre amato per il suo pelo candido: ma quali sono le caratteristiche e che tipo di personalità hanno queste razze feline?

I colori del pelo del gatto
Il gatto bianco, razze e caratteristiche (Foto Pixabay)

Il pelo del gatto può assumere differenti colori e sembra che a ciascun colore del manto corrispondano delle caratteristiche e una personalità ben precisa: dopo aver approfondito il tema dei gatti grigi e le caratteristiche dei mici neri, oggi parleremo dei gatti a pelo bianco e delle loro peculiarità.

Tutto ciò che devi sapere sul gatto bianco se vuoi di adottarne uno

Il gatto bianco è molto amato e ricercato dalle famiglie che vogliono adottare un amico a quattro zampe.

Infatti, il candore del manto di questi felini richiama a un senso di candore e purezza, è molto elegante e fa risaltare ancora di più i già particolarissimi occhi dei gatti.

Non si tratta, però, soltanto di una questione estetica: i gatti dal pelo bianco hanno fama di essere molto tranquilli e affettuosi, estremamente calmi e pacifici, attaccatissimi al proprio padrone. Ma quanto c’è di vero in tutto questo? Scopriamolo insieme!

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare se il pelo del gatto cambia colore: cause e soluzioni

Carattere, personalità e curiosità

I gatti bianchi, come anticipato, hanno un’indole caratteriale tranquilla e pacifica.

gatto bianco occhi azzurri
Gatto bianco con occhi azzurri (Foto Pixabay)

Addirittura in passato si diceva che il gatto dal pelo candido fosse troppo timido e poco brillante, le gatte bianche avevano fama di essere cattive madri mentre i maschi erano considerati fifoni e poco reattivi.

Grazie al candore tipico del loro pelo, i gatti bianchi sono solitamente correlati a significati di purezza, pace e serenità. Secondo alcune credenze, inoltre, questi gatti sono considerati dei veri portafortuna soprattutto in materia di affari.

Con il passare del tempo e il progredire della ricerca scientifica, si è poi scoperto che molto spesso questi aspetti caratteriali tipici del gatto bianco hanno un fondamento genetico: solitamente, infatti, possiedono il gene W che porta con sè il pelo bianco e la sordità.

Rispetto alla salute e alle malattie più diffuse tra i gatti bianchi, è importante fare riferimento anche alla cute delicata: un gatto bianco va protetto costantemente dall’esposizione diretta ai raggi solari, per evitare la comparsa di malattie della pelle tipiche dei felini come dermatiti o infiammazioni che possono degenerare in problemi anche più seri.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto rosso: curiosità e caratteristiche

I gatti bianchi sono tutti sordi?

I gatti bianchi, quindi, molto spesso sono sordi fin dalla nascita a causa della presenza del gene W: l’impossibilità a rispondere a stimoli di natura sonora li rende apparentemente poco svegli, ma in realtà molto semplicemente questi gatti non possono sentire i richiami né alcun tipo di suono.

Un gatto bianco all’interno della Micio Favelas (Fonte Facebook)

Anche il carattere tranquillo e pacifico di un gatto bianco è spesso legato al suo essere sordo: non potendo sentire alcun rumore, un gatto sordo tende a non reagire di fronte a parecchie situazioni guadagnandosi un’aura di imperturbabilità.

Non tutti i gatti bianchi, però, sono sordi: soltanto quelli che possiedono effettivamente il gene in questione che spesso, oltre al pelo bianco, regala al micio anche dei meravigliosi occhi azzurri. Non mancano comunque esemplari di gatti bianchi con occhi gialli, verdi o felini dagli occhi di colore diverso.

Per capire se il gatto bianco è effettivamente sordo, è possibile eseguire un semplice test dell’udito casalingo provando a sorprenderli nel sonno con un rumore improvviso: se continuano a dormire indisturbati, è altamente probabile che non riescano a sentire nulla.

Potrebbe interessarti anche: Gatto albino: caratteristiche, problemi e come prendersene cura

Razze di gatti a pelo bianco

Ci sono numerose razze di gatto con il pelo bianco, tra cui spiccano alcuni esemplari molto noti e altri ancora oggi poco conosciuti.

angora turco
(Foto Pixabay)

In alcuni casi, il colore candido del loro mantello può essere una delle varianti possibili che la pelliccia può assumere.

In altri, invece, lo standard può ammettere esclusivamente la tonalità bianca affinché il micio venga riconosciuto ufficialmente come esemplare della razza.

Ecco alcune delle razze feline dal pelo bianco più spettacolari.

Potrebbe interessarti anche: Gatto nero: razze, carattere e curiosità

Persiano bianco

Affascinante e candido, questo micio è ricoperto da una nuvola di pelo che lo avvolge magicamente.

Persiano

Le cromie del mantello del Persiano sono talmente tante da aver costituito delle varianti a sé di questa razza.

Per quanto riguarda l’indole di questo pelosetto, ha la fama di micio di casa, tranquillo e pacifico.

Exotic Shorthair

L’Exotic Shorthair rappresenta la versione a pelo corto del Persiano.

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

Anche in questo caso, tra le varianti di colore ammesse dalla razza c’è il bianco.

A differenza del felino longhair, questo quattro zampe ha un carattere giocherellone e compare nell’elenco delle razze feline più adatte ai bambini.

Turkish Vankedisi

Tra le razze di gatti bianchi c’è il Turkish Vankedisi.

turkish vankedisi
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di un micio poco noto, originario della Turchia. Questo pelosetto è avvolto da un folto manto bianco, unica variante di colore ammessa dallo standard.

Il suo carattere è dolce, affettuoso e compatibile con bambini e altri animali, tanto da renderlo un perfetto compagno a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Gatto grigio: caratteristiche e personalità

Le altre razze di gatti dal mantello candido

Altri gatti a pelo bianco possono appartenere alla razza Cornish Rex, oppure ricordiamo Munchkin.

gatto munchkin
(Foto AdobeStock)

Altre razze sono spesso caratterizzate da pelo bianco e occhi verdi, come il Siberiano o il Norvegese delle foreste.

In ogni caso, non è mai consigliabile scegliere di adottare un gatto basandosi semplicemente sul colore del suo pelo: prendere un gatto con sé, come per qualsiasi altro animale domestico, è una scelta di vita e come tale va affrontata con consapevolezza e responsabilità, basandosi su una molteplicità di aspetti che vanno ben oltre il pelo bianco o gli occhi azzurri.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.