Home Gatti Il gatto ha paura del cane: tutte le cause e i consigli...

Il gatto ha paura del cane: tutte le cause e i consigli per una buona convivenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:33
CONDIVIDI

Il tuo micio sembra terrorizzato da Fido? Ecco quando il gatto ha paura del cane e cosa fare per tranquillizzarlo in presenza dell’altro.

Il gatto ha paura del cane
Il gatto ha paura del cane: cause e rimedi (Foto Pixabay)

I gatti non hanno paura di niente e sanno sempre come mantenere il controllo della situazione? Non è sempre così, perché può succedere che questi animali così furbi e indipendenti siano terrorizzati dai loro simili ma anche da altri animali domestici e non, come il cane. Perché il gatto ha paura del cane e cosa possiamo fare per evitare che si terrorizzi appena Fido è nei paraggi? Tutto quello che c’è da sapere per gestire un micio che ha questa paura.

Potrebbe interessarti ancheGatto pauroso? Ecco le possibili cause e tutti i rimedi per aiutarlo

Le paura dei gatti: da cosa sono terrorizzati e perché

Micio soccombe al cane
Micio soccombe al cane (Foto Pixabay)

Impavido e sempre coraggioso? Non è il caso del gatto, o almeno non sempre. Anche i nostri felini domestici hanno i loro terrori e hanno bisogno di essere tranquillizzati (Leggi qui: Il gatto ha paura delle forbici: perché e come aiutarlo). Di base c’è che il gatto vive la sua vita in uno stato di perenne allerta, anche quando dorme. In effetti è come se non si rilassasse mai perché pensa sempre di doversi difendere da qualcuno o qualcosa che minaccia la sua tranquillità e la sua sicurezza (Leggi qui: Il gatto ha paura di me: perché succede e come rimediare?). Un gatto che ha paura si riconosce per da:

  • coda piegata verso il basso,
  • occhi bene aperti,
  • sbadigli e leccatine sul muso,
  • tremore,
  • rizza il pelo.

Solitamente i gatti hanno paura di altri gatti, ma anche di oggetti del tutto innocui (almeno per noi) come le zucchine (Leggi qui: Perché il gatto ha veramente tanta paura dei cetrioli?). Hanno il terrore dei luoghi associati ad eventi poco piacevoli, come ad esempio gli studi veterinari (leggi qui: Il gatto ha paura del veterinario: come tranquillizzare micio), oppure di posti rumorosi e troppo luminosi o trafficati; non amano gli elettrodomestici rumorosi e ancora di meno quelli che si muovono, come l’aspirapolvere. Ma perché hanno paura dei cani? Lo vedremo a breve.

Il gatto ha paura del cane: cause possibili

Il gatto ha paura del cane
Il gatto ha paura del cane: perché e come farli convivere (Foto Pixabay)

In fondo i gatti sono come noi: non amano tutti allo stesso modo e in alcuni casi hanno addirittura paura. Questo accade spesso con i cani, ma bisogna saper distinguere le cause a seconda delle situazioni. Si tratta comunque pur sempre di due animali che hanno linguaggi e modi di esprimersi completamente differenti: a volte dunque certi inviti e attenzioni possono essere fraintese dall’altro (leggi qui: Il saluto dei gatti, il loro linguaggio: un simpatico naso-naso). Vediamo quali sono tutte le cause possibili per cui un gatto ha paura del cane.

  • E’ un nuovo arrivato: se in una casa ‘dominata’ dal gatto arriva un cane, è probabile che il micio abbia paura di lui o meglio ne è infastidito. Teme di perdere non solo la sua ‘supremazia’ in casa, i suoi spazi e i suoi oggetti, ma soprattutto le attenzioni del suo padrone.
  • Età: se il gatto è giovane è possibile che non abbia ancora dimestichezza nelle relazioni con i suoi simili o con gli altri animali, sia dentro che fuori casa. Sebbene la maggior parte dei felini tende a invitare l’altro al gioco, alcuni potrebbero sentirsi minacciati dall’ignoto ed evitarlo.
  • Poca socializzazione: se il micio non è mai stato abituato ad avere contatti con altri animali, è probabile che la convivenza (anche momentanea) con i suoi simili o altri animali lo metta a disagio.

Il gatto ha paura del cane: rischi e rimedi

Cane di spalle e gatto
Cane di spalle e gatto gli gira intorno (Foto Pixabay)

In realtà quando un gatto ha paura del cane è molto probabile che reagisca con aggressività, ad esempio graffiando il cane con le unghie e fino a farlo sanguinare. Possono sembrare dei dispetti, ma in realtà si tratta di un istinto di sopravvivenza, motivato appunto dalla paura che il micio prova nei confronti di Fido.

In alcuni casi la convivenza si risolve con lo stare insieme: potrebbe nascere una bella amicizia o semplicemente i due animali finiranno pacificamente ad ignorarsi. Devono imparare a conoscersi mentre i padroni, dal loro canto, devono però rispettare i loro spazi e non creare occasioni di sconto. Facciamo in modo che ognuno abbia i suoi oggetti, i suoi luoghi, le sue ciotole etc. in modo che l’uno non debba temere la presenza dell’altro.

Non dobbiamo mai forzare il gatto ad avere un rapporto con Fido e viceversa, perché le conseguenze potrebbero essere disastrose. Se però siamo avviliti da un rapporto che sembra non essere mai pacifica, possiamo rivolgerci ad un esperto comportamentista e fare in modo che i due animali riescano a socializzare tra loro.

Francesca Ciardiello