Home Gatti Il gatto ha paura del veterinario: come tranquillizzare micio

Il gatto ha paura del veterinario: come tranquillizzare micio

Come mai il gatto ha paura del veterinario? Questo problema molto diffuso richiede alcuni accorgimenti indispensabili per tranquillizzare micio.

gatto paura veterinario
Il gatto ha paura del veterinario (Foto Adobe Stock)

I gatti che amano andare dal veterinario sono decisamente pochi: di solito, il tragitto che si fa da casa allo studio del professionista è un vero e proprio incubo, causa di enorme stress sia per il micio che per il suo proprietario. E’ innegabile, infatti, che il gatto ha solitamente paura del veterinario e capisce immediatamente quando sta per andarci, suo malgrado.

La prevenzione e i controlli veterinari, però, sono un appuntamento irrinunciabile per mantenere il nostro gatto in perfetta salute ed è proprio per questo che non dobbiamo farci scoraggiare dalla paura che micio mette in mostra ogni volta che andiamo dal dottore: la cosa migliore è provare ad aiutare il nostro amico peloso a tranquillizzarsi, mettendo in pratica alcuni consigli già prima di uscire da casa.

Cosa fare se il gatto ha paura del veterinario?

razza di gatto migliore
Come calmare un gatto spaventato (Foto Unsplash)

Ci sono alcuni accorgimenti utili che possono rivelarsi molto efficaci nel rendere meno stressanti le visite veterinarie per il gatto: l’ideale è inziare a prenderci cura del problema ancor prima di uscire di casa, preparando così un terreno sicuro e tranquillo che possa aiutare micio a non spaventarsi troppo. In seguito, sarà necessario ridurre i livelli di stress nello studio del veterinario, già dalla sala di attesa: un luogo dove molti padroni di animali fanno parecchi errori.

Prima di uscire di casa e lungo il tragitto

Se il tuo gatto ha paura del veterinario saprai che i problemi partono quando siete ancora a casa e micio non vuole saperne di entrare nel trasportino: i gatti spaventati scappano e si nascondono perché sanno che solitamente il viaggio in macchina si conclude presso la clinica veterinaria o in altre mete a loro sgradite, come il toelettatore o l’imbarco su treni, navi e aerei che micio non ama per niente.

La cosa migliore da fare è assicurarsi che il gatto si abitui al trasportino prima ancora dell’appuntamento fissato per la visita veterinaria: procedi per gradi, rendendo il trasportino un posto divertente e piacevole, inserendo all’interno qualche bocconcino goloso, dei giocattoli o spruzzando dei feromoni specifici per animali. Incoraggia micio a utilizzare il trasportino anche per dormire, così da legarlo a ricordi piacevoli.

Attenzione anche alla paura che il gatto ha della macchina: se micio associa il mezzo di locomozione soltanto al tragitto da casa allo studio veterinario, è naturale che inizierà ad inquietarsi appena tenterai di farlo salire a bordo. Usa la macchina per fare delle brevi passeggiate, aumentando la distanza pian piano e utilizzando trucchi simili a quelli per il trasportino. Prendi in considerazione l’idea di farti prescrivere dei farmaci per calmare il gatto.

Veterinario specialista
Gatto nello studio del vet (Screenshot Instagram)

Dal veterinario? Niente paura per micio!

Una cosa molto utile è trasformare lo studio veterinario in un luogo dove accadono anche cose piacevoli: possiamo chiedere il permesso al dottore di portare lì micio semplicemente per una passeggiata, condita da coccole e qualche snack prelibato. In questo modo, l’animale potrà ricondurre quel luogo anche a ricordi belli e non soltanto a vaccinazioni, visite ed esami.

Il secondo trucco efficace per ridurre la paura del veterinario nei gatti è portare la pappa di micio nello studio del dottore, ovviamente solo dopo aver chiesto il permesso e in caso di visite generiche (impossibile farlo, ad esempio, in caso di interventi ed esami che richiedono anestesia). Permettere al gatto di soddisfare la propria golosità nell’ambiente che solitamente lo spaventa è un buon metodo per diminuire il suo stress, inoltre dei piccoli bocconcini sono un’ottima soluzione per distrarre micio anche nei momenti più fastidiosi delle procedure.

Infine, non dimenticare mai che i gatti sanno leggere le emozioni umane: se tu per primo non riesci a stare tranquillo quando siete nello studio del veterinario, trasmetterai al tuo amico a quattro zampe la rua ansia e la tua paura. Fai del tuo meglio per mostrarti rilassato a casa, in macchina, in sala d’aspetto e nello studio.

Come ridurre lo stress da veterinario una volta tornati a casa

Anche dopo la visita, il gatto che ha paura del veterinario può subire degli strascichi di stress: bisogna adoperarsi con alcuni accorgimenti quando si torna a casa per permettergli di tranquillizzarsi. Innanzitutto, al rientro dalla visita, lasciamo per un po’ il gatto nel trasportino: in particolare, se ci sono altri gatti in casa, lasciamolo dentro per almeno una mezz’oretta o più.

In questo tempo, gli altri mici di casa potranno avere il tempo di annusare il trasportino e il loro amico, che sarà inevitabilmente coperto da odori “nuovi”. Quindi, prendi un’asciugamano e strofina il gatto e poi utilizza la stessa asciugamano per strofinare tutti gli altri gatti: distribuendo gli odori si riduranno le tensioni ed eviteremo eventuali litigi tra i felini di casa.

Se il veterinario ha fatto indossare al tuo gatto il collare elisabettiano, lascialo su più possibile: metterlo e toglierlo è fastidioso e doloroso per micio. Non farti intenerire dai lamenti del tuo amico a quattro zampe: un’infezione causata dal leccarsi la ferita post-operatoria è molto più fastidiosa del collare!

Infine, assicurati di seguire con attenzione le indicazioni e le eventuali prescrizioni di farmaci che il veterinario avrà comunicato: se micio riuscirà a guarire in fretta e bene, non sarà necessario riportarlo dal dottore tanto presto. Qui trovi alcuni consigli utili per far prendere i farmaci ai gatti.

Potrebbe interessarti anche:

Chiara Burriello, 16-04-2020