Home Gatti Pancia molle nel gatto: da cosa dipende e come rimediare

Pancia molle nel gatto: da cosa dipende e come rimediare

CONDIVIDI

Il tuo gatto ha la pancia molle? C’è un motivo preciso per cui quella parte del corpo è così morbida ma cosa si può fare per tonificarla?

pancia molle gatto
Il gatto ha la pancia molle: obesità o effetto collaterale?

Pensiamo che il nostro gatto sia obeso perché ha la pancia che gli penzola? Ebbene il micio non ha problemi di peso, ma la sua è solo una particolarità fisica detta ‘borsa primordiale’. Quindi non serve metterlo a dieta: quel lembo di pelle morbida tra le zampe anteriori e quelle posteriori è del tutto normale. Ma cosa provoca nel micio questa parte del corpo così rilassata? E soprattutto c’è un rimedio per tonificare la sua pelle? Di seguito tutte le risposte.

La borsa primordiale nel gatto: cosa è

Quando il gatto è su quattro zampe è facile notare che la sua pelle sembra quasi fare una curva in basso che unisce le zampe davanti e quelle di dietro. Questo lembo di pelle ciondolante tra le zampe non è adipe, bensì una parte del corpo del gatto che ha un’importante funzione. Essa infatti consente al micio di fare salti ed essere più agile quando corre: grazie a questa pelle in più la capacità di estensione del corpo del felino aumenta e così anche la sua velocità nello sfuggire ai pericoli. Inoltre svolge una funzione di ‘scudo’ quando il gatto si trova a combattere con una preda e la tiene stretta tra i suoi artigli, impedendone di graffiarlo.

Cause della pancia molle: sterilizzazione

Allora potremmo pensare che tutti i gatti nascano con questa specie di sacca sotto la pancia: ma in realtà non è così perché solo in seguito all’operazione di sterilizzazione del gatto vi è questa mutazione fisica così evidente. Si tratta di un rilassamento cutaneo dovuto all’operazione di asportazione dei testicoli, nel caso di un gatto maschio, o delle ovaie nel caso della femmina. Quando un gatto si sterilizza il suo atteggiamento cambia proprio a causa di questa ‘assenza’ di testosterone o di estrogeni: sarà facile che il gatto si lamenti, oppure che marchi il territorio insieme ad altri comportamenti insoliti. Tuttavia oltre a questi evidenti cambiamenti umorali, vi è anche questa conseguenza fisica: d’altra parte questi ormoni sessuali sono anche responsabili dell’elasticità della pelle e della tonicità dei tessuti.

LEGGI ANCHE: Come catturare un gatto randagio per sterilizzarlo o curarlo

Cause della pancia molle: assorbimento

Dopo l’operazione chirurgica di sterilizzazione, anche il metabolismo del nostro micio tende a rallentare notevolmente. Quindi se prima le calorie venivano smaltite in gran velocità, ora esse tendono a depositarsi sul fondo della loro pancia. D’altra parte accade lo stesso anche a noi quando mettiamo su qualche chilo di troppo! Inoltre, come conseguenza dell’operazione, potrebbe esserci anche un aumento della fame: il nostro micio quindi potrebbe mangiare in modo compulsivo e richiedere a noi qualche snack in più.

Cause della pancia molle: costituzione

Qualcuno potrebbe però giurare che la pancia del suo felino fosse molle anche prima di sottoporlo a sterilizzazione. In questo caso potrebbe accadere che il gatto sia fisicamente portato ad ingrassare in quella determinata zona del corpo, benché sia più facile che questa pancia ‘in più’ sia di altra natura. Se abbiamo dei dubbi potremmo chiederlo al nostro veterinario di fiducia che, con alcuni esami approfonditi, potrebbe escludere la presenza di ernie o ematomi e diagnosticare una obesità al gatto.

Pancia molle: rimedi

Ma cosa possiamo fare se la borsa primordiale è una conseguenza ‘inevitabile’ dell’operazione di sterilizzazione? In realtà non molto poiché non si tratta della riuscita o meno dell’operazione che determina la formazione o meno di questa sacca. Al massimo possiamo continuare a prenderci cura della sua alimentazione senza concedergli troppi fuori-pasto e attenendoci alla razione di pappa quotidiana. E se pensiamo, a ragione, che il gatto faccia una vita troppo sedentaria stimoliamolo ad uscire all’aperto e facciamogli fare più attività fisica con giochini e passatempi fatti apposta per lui. In questo modo il gatto non tornerà ad avere la stessa tonicità iniziale ma almeno non si correrà il rischio di obesità e accumuli di grasso.

La liposuzione al gatto

Alcuni padroni, forse più attenti all’estetica che alla salute del loro gatto non riescono proprio ad accettare questo suo nuovo aspetto. E non pochi hanno pensato di sottoporlo ad un’operazione di liposuzione: per fortuna non sono stati ufficializzati casi di operazioni di questo genere che, oltre ad essere estremamente rischiose per la via del felino sarebbero anche inutili in quanto il grasso tenderebbe a riformarsi e in breve tempo. Ma poi perché modificarne l’estetica a discapito di una maggiore agilità e velocità?

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ci mostra la pancia: ecco cosa significa

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI