Home Gatti Salute dei Gatti I gatti anziani perdono i denti: perché e cosa fare

I gatti anziani perdono i denti: perché e cosa fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45
CONDIVIDI

La caduta dei denti nel gatto anziano è un fattore naturale o si tratta di qualcosa di grave? Scopriamolo insieme.

caduta dei denti nel gatto anziano
I gatti anziani perdono i denti: perché e cosa fare (foto Pixabay)

Si pensa che essendo anziano il gatto, la caudata dei denti sia un fattore naturale, data l’età. Ma non è così!

Nel momento in cui il gatto ha il cambiamento dei denti da latte con quelli permanenti, un’eventuale caduta dei denti è causa di qualche patologia nel felino.

Vediamo qui di seguito quale possono essere le malattie associate alla caduta dei denti del gatto anziano.

Caduta dei denti nel gatto anziano: cause

caduta dei denti nel gatto anziano
I gatti anziani perdono i denti: perché e cosa fare (foto Pixabay)

Le cause della caduta dei denti nel gatto anziano possono essere tante, le più comuni sono:

  • Infiammazione del cavo orale: parodontite, stomatite, gengivite nel gatto sono le cause più comuni della caduta dei denti del felino. I sintomi da non sottovalutare sono, l’alitosi nel gatto e l’eccessiva salivazione. Nei casi più gravi bisogna stare attenti che il micio non abbia febbre, che la sua gengiva non sanguini e che non si presenti un’inappetenza nel gatto.
  • Tumore alla bocca: Un’altra causa per cui il felino potrebbe perdere i denti è la presenza di un tumore alla bocca. I sintomi variano a seconda della parte della bocca interessata.
  • Trauma e fratture: Nel caso in cui il vostro gatto abbia ancora la radice del dente nella gengiva, non c’è da preoccuparsi, in quanto si tratta di una semplice frattura della corona del suo dente.

Prevenzione

denti gatto
I gatti anziani perdono i denti: perché e cosa fare (foto Pixabay)

Come accade alle persone, anche i gatti quando diventano anziani sono più soggetti ad ammalarsi, in quanto le difese immunitarie si abbassano. Per questo motivo la miglior cura è la prevenzione.

Prima di tutto è opportuno che il gatto effettui controlli veterinari periodicamente, nel caso di gatti anziani ogni 6 mesi.

Molto importante per la prevenzione è che il gatto segui una dieta sana, con alimenti senza coloranti, aromi artificiali e conservanti. Inoltre è consigliabile offrire al felino del cibo secco, in quanto quello umido può causare tartaro nei denti del micio.

Infine, se il veterinario ritiene opportuno, potete far assumere al vostro gatto anziano integratori e vitamine per aumentare le difese immunitarie.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI