Home Gatti Salute dei Gatti Il gatto ha freddo? Capire i suoi segnali e aiutarlo con le...

Il gatto ha freddo? Capire i suoi segnali e aiutarlo con le basse temperature

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:29
CONDIVIDI

Anche Micio soffre le basse temperature nonostante abbia il corpo ricoperto del mantello peloso. Ecco quali sono i segnali da cogliere per capire se il gatto ha freddo e quali rimedi offrirgli.

il gatto ha freddo
Il gatto ha freddo? (Foto fonte Pixabay)

Con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno e delle relative temperature basse anche i gatti tendono a rimanere più tempo in casa al caldo. Nonostante abbiano un mantello che ricopre integralmente il corpo, i gatti molto più sensibili ai cambiamenti climatici rispetto a noi esseri umani soffrono le basse temperature specialmente se sono cuccioli o anziani. I gatti hanno una temperatura corporea che si aggira intorno ai 38-38,2°C e oltre al freddo soffrono anche l’umidità.

Come capire se il gatto ha freddo

il gatto ha freddo
Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi (foto Pixabay)

Osserva attentamente il tuo gatto, ti “lancerà” diversi segnali per farti capire che sta sentendo freddo. Ecco cosa vedrai.

  • Tremori – Un gatto infreddolito, magari dopo una passeggiata all’aria aperta, comincerà a tremare e ad avere dei brividi;
  • Si avvolge – Il gatto che sta sentendo freddo si avvolge e staziona sotto a coperte, cuscini e tende. Potrai anche trovarlo nel tuo letto, magari sotto al soffice e caldo piumone;
  • Sceglie superfici riscaldate – Vedrai il tuo Micio cercare e stazionare su una superficie temperata (in prossimità del caminetto o sopra il termosifone per esempio);
  • Naso asciutto – Il gatto con la febbre ha il naso asciutto. Se la febbre è causata dal freddo (e non da altre patologie) dovrai riscaldare gradualmente l’ambiente e ovviamente consultare un veterinario.

Come aiutare un gatto infreddolito

il gatto ha freddo
Come aiutare il gatto indreddolito (Foto fonte Pixabay)

Se hai appurato che il tuo gatto è infreddolito potrai aiutarlo con semplici ma efficaci rimedi; vedrai funzioneranno e così Micio starà meglio.

  • Pettinare il pelo del gatto – Il pelo spazzolato si rinnova più velocemente, rimane quindi soffice e in grado di trattenere il calore e tenere caldo Micio. Al contrario il pelo arruffato è poco isolante quindi abbi cura di spazzolare sempre e con cura il tuo gatto;
  • isolare un cuscino dal pavimento – Dovrai preparare una piccola dimora dove il gatto potrà rifugiarsi e sentire meno freddo. Puoi prendere un cuscino e isolarlo dal gelido pavimento magari con una struttura che lo sorregga;
  • comprare una “soluzione” termina – Esistono in commercio cucce o coperte termiche per gatti che raggiungono da 10° ai 35° C in più rispetto alla temperatura ambientale circostante. È uno dei modi per riscaldare la cuccia del gatto;
  • verificare l’alimentazione – la dieta è sempre un fattore indispensabile per la salute del gatto. In inverno, se Micio è abituato a delle sgambate fuori porta potrai aumentare/inserire nella sua alimentazione crocchette più ricche di grassi, quest’ultime contribuiranno alla crescita di un mantello più folto in grado di proteggerlo dal freddo.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI