Home Gatti Salute dei Gatti Altre piante da gatto e fiori da coltivare tranquillamente a casa

Altre piante da gatto e fiori da coltivare tranquillamente a casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04
CONDIVIDI

Molte piante attraggono i nostri mici, che vogliono assaggiare e mangiare un po’ tutto quello che non conoscono ancora. Ma spesso questo non fa loro del bene. Scegliamo quindi le piante da gatto, sicure per loro e belle per i nostri balconi e giardini.

piante fiori gatto
Piante e fiori da gatto (Foto Pexels)

Non è bello avere un bel balcone o giardino pieno di fiori e piante? Certo, lo sarebbe se i nostri mici non mangiassero tutte queste stupende piante giusto per assaggiarle, magari poi con conseguenze negative sulla loro salute. Ma quali sono invece le piante “da gatto”, quelle sicure per loro che possiamo anche tenere tranquillamente in casa, senza aver paura che possano essere causa di malessere per i nostri mici?

Le più belle piante da gatto

gatto camomilla
Piante non nocive per il gatto (foto iStock)

Se vogliamo evitare che i mici mordano o mangino queste piante, un buon metodo per scoraggiarli e spruzzarle di succo di limone diluito in acqua. Questo può allontanare i gatti senza far male né a loro né alle piante, magari quando queste sono già state un po’ troppo mordicchiate e danneggiate.

Piante da fiori adatte ai gatti

gatto preso in braccio
Gatto e piante: ma sempre al sicuro (Foto Pxhere)

Viole e violette

Le violette, insieme alle viole tricolori e viole cornute  (Viola l.), sono delle belle piante sicure per i gatti ma anche commestibili dall’uomo. Possono essere aggiunte ad un’insalata, a un piatto a base di frutta, ma anche a piatti di pasta o bibite.

Nasturzio

Il nasturzio (Tropaeolum majus L.) è un altro fiore semplice da coltivare e commestibile per gli umani.

Tarassaco

Un’erba officinale utile sia per uomo che animali, dalla radice di tarassaco (Taraxacum Officinale) si produce un unguento per alleviare il prurito in caso di allergie.

Garofani d’India

Il Tagete, o Garofani d’India (Tagetes L) è una pianta dai fiori molto belli, con colori accesi. Viene usato anche per allontanare i parassiti, soprattutto negli orti che sfruttano questa caratteristica del suo profumo.

Gatto
Non tutte le piante sono adatte ai gatti (Foto Pixabay)

Lavanda

La famosissima lavanda (Lavandula L.) può essere mangiata dai gatti senza problemi, ed è utile sia per profumare l’ambiente che in cucina, magari in un dolce.

Rosa

La regina dei fiori, la rosa (Rosa L.), non dà problemi ai gatti se non per le sue spine.

Cosmea (Cosmos bipinnatus Cav.)

La cosmea è una pianta estiva dai fiori di colore tra il rosa scuro e il bianco, e può raggiungere anche i 180 cm in altezza.

Zinnie (Zinnia L.)

Le zinnie sono piante semi-rustiche ornamentali. Si tratta di un fiore innocuo per umani, gatti e cani, ed è anzi commestibile, usata sia in infusi simili alla camomilla che fritta in pastella o come decorazione.

animale domestico giusto per te
Un gatto a contatto con la natura (Foto iStock)

Unghia di gatto

L’unghia di gatto, nome comune della Uncaria Tormentosa, prende il nome dalle spine che somigliano ad unghie feline. Può essere usata in fisioterapia, visto che ha proprietà immunostimolanti, antivirali e antinfiammatorie.

Bocca di leone

La bocca di leone (Antirrhinum majus) è una coloratissima pianta annuale che può raggiungere anche il metro di altezza.

Malvone

A differenza della malva (Malva L.) che ha un effetto lassativo, il malvone (Alcea rosea) è innocua per i gatti. Si tratta di una pianta perenne, adatta alle alte bordure fiorite.

Idraste

Una pianta erbacea utile anche disinfettante naturale, l’Idraste (Hydrastis canadensis) può anche ridurre il gonfiore degli occhi in caso di allergie o infezioni.

Portulaca

Un’altra pianta perenne facile da coltivare, la Portulaca (Portulaca Grandflora) ha grandi fioriture in vari colori, è molto diffusa nei vivai ma diventa infestante se non tenuta in vaso.

Monarda

La monarda (Monarda Didyma) è una pianta commestibile, con foglie dal profumo di bergamotto – utili anche per tenere lontane le zanzare – e fiori molto belli. Si tratta di una pianta perenne aromatica.

Agastache

Le agastache sono piante perenni della famiglia della menta. Sono molto facili da coltivare perché crescono bene in terreni difficili; sono anche utilizzabili in cucina e se tenute in giardino sarebbe meglio sia un giardino a misura di ape, capace di attrarre le farfalle. Viene chiamata anche “menta dei colibrì”.

Piante non da fiori adatte ai gatti

le piante non velenose per i gatti
Le piante non velenose per i gatti: quale possiamo tenere in casa (foto Pixabay)

Citronella

La famosa citronella – detta anche Lemongrass (Cymbopogon) – molto utile anche in cucina e per tenere lontane le zanzare, ha un effetto simile all’erba gatta su molti mici.

Radice di liquirizia

La liquirizia viene associata spesso a dolci e caramelle, ma la radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra) è un’erba perenna che i gatti amano perché, grazie alle sue proprietà anti infiammatorie, può alleviare il prurito in caso di allergie. Può aiutare anche in caso di problemi respiratori o digestivi, le intossicazioni al fegato.

Altre piante da gatto e non

gatto mimosa
Un gatto con una mimosa (Foto Facebook)

Per alcune piante di cui non è chiara la tossicità – a causa di opinioni contrastanti – sarebbe meglio lasciare l’ultima parola ai veterinari: la primula, l’ibisco, il caprifoglio risultano sicuri per alcuni siti, e tossici per altri. Alcuni gatti magari risultano più sensibili ad alcune piante, magari non tossiche nè sicure per tutti. In ogni caso consultiamo il nostro veterinario in caso di ingerimento di piante potenzialmente tossiche da parte del nostro micio.

Altre piante sconsigliate ma utilizzabili senza problemi secondo alcune fonti: 

  • Nastrino (Chlorophytum Comosum) che viene sconsigliato per sintomi allucinatori
  • Gelsomino (Jasminum L.), quello da una sola fioritura e che perde le foglie, a differenza del gelsomino giallo e del falso gelsomino che sono tossici
  • Foglia di mora (senza spine)
  • Basilico
  • Trycirtis, della famiglia dei gigli

Piante senza problemi secondo alcuni proprietari di gatti:

  • Primula
  • Ipomea
  • Curcuma
  • Ulivo
  • Lampone
  • Limone
  • Pomodori
  • Piselli
  • Melanzane
  • Cetrioli
  • Alloro
  • Crisantemi
  • Iris
  • Cuscino di suocera
  • Gerani
  • Piselli
  • Agave (utile anche per grattarsi)

Potrebbe interessarti anche >>>

Fabrizio Burriello