Home Gatti Salute dei Gatti Sostanze tossiche che possono avvelenare il gatto: farmaci e non solo

Sostanze tossiche che possono avvelenare il gatto: farmaci e non solo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:38
CONDIVIDI

Ci sono alcuni farmaci e sostanze tossiche abitualmente presenti nelle nostre case che possono avvelenare il gatto rivelandosi letali: ecco quali sono e come difendere micio.

sostanze tossiche gatto
Le sostanze tossiche per il gatto (Foto Pixabay)

I gatti sono animali molto curiosi e intraprendenti, che spesso partono in esplorazione dei luoghi più impensati della casa in cui vivono: si arrampicano su mobili e divani, curiosano con il muso e le zampe nei cassetti o nelle scatole.

Insomma, il gatto è per natura un bel ficcanaso e questo lo mette a rischio, purtroppo, di entrare in contatto con sostanze tossiche che possono essere decisamente pericolose per la sua salute e che sono molto comuni nelle nostre case: per questo motivo, è fondamentale conoscere quali sono le sostanze tossiche più velenose per il gatto e come evitare che micio ne venga a contatto.

Sostanze tossiche e veleni per il gatto: 8 prodotti a cui fare attenzione

gatto in casa
I veleni della casa per i gatti (Foto Pixabay)

1. FARMACI PER ESSERI UMANI

Alcuni farmaci da banco molto comuni e utilizzati possono essere utili per la salute degli esseri umani, ma rappresentano un pericolo letale per il gatto: aspirina, tachipirina e ibuprofene sono tre esempi di medicinali che se ingeriti accidentalmente da micio possono avvelenarlo fino a portarlo alla morte.

Anche i farmaci antinfiammatori non steroidei, noti anche con l’acronimo FANS, possono essere molto pericolosi per il gatto: in questo caso è fondamentale somministrare al gatto medicinali di questo tipo soltanto se sono specifici per felini domestici.

2. STELLA DI NATALE

Questa pianta tipica del periodo natalizio è spesso presente nelle nostre case durante la stagione invernale: chi ha un gatto in casa, tuttavia, dovrebbe evitare di possederne una o quantomeno assicurarsi che micio non possa entrarci in contatto.

La linfa biancastra e lattiginosa che questa pianta produce può causare molti problemi al gatto: se ne ingerisce piccole quantità causa episodi di vomito e diarrea, ma se il gatto ne assume troppa la sostanza in questione può diventare addirittura letale.

3. VELENI PER TOPI O BLATTE

Questi prodotti chimici sono in generale pericolosi e vanno utilizzati con estrema cautela, in particolare rappresentano una tra le sostanze più tossiche in caso di ingestione accidentale da parte del gatto. Se il gatto entra in contatto con questi prodotti è possibile che si ritrovi con gravi problemi di coagulazione del sangue.

4. DEODORANTI E POT-POURRI

I deodoranti abitualmente utilizzati per profumare gli ambienti domestici contengono spesso sostanze chimiche che si rivelano altamente corrosive: se il gatto le ingerisce, causeranno danni potenzialmente irreparabili a gola ed esofago. Stesso discorso anche per alcuni oli essenziali.

Alimenti che possiamo condividere con il gatto
Attenzione a cosa mangia il gatto (Foto iStock)

5. CIOCCOLATA

La nostra amatissima cioccolata è tra i cibi più pericolosi per la dieta dei gatti: contiene infatti un alcaloide chiamato teobromina che rappresenta una tra le sostanze tossiche più letali per il gatto, che agisce irrimediabilmente sul sistema nervoso dell’animale causando una morte improvvisa del micio anche soltanto con una piccola quantità ingerita.

6. NAFTALINA

Le classiche palline di naftalina che solitamente vengono utilizzate per conservare gli abiti al sicuro dalle tarme sono un richiamo irresistibile per i nostri felini domestici. Purtroppo la naftalina può essere estremamente tossica per il gatto e provocare una serie di problemi anche gravi come vomito, diarrea e convulsioni.

7. PESCE CRUDO

Se hai ordinato cibo giapponese e ti è rimasto un po’ di pesce crudo, evita assolutamente di riciclarlo nella ciotola del micio a meno che il tuo gatto non sia già abituato a seguire la dieta BARF. Al contrario, gli esemplari non avvezzi al consumo di cibo crudo possono intossicarsi a causa dei batteri presenti in questo cibo oltre a procurarsi delle perforazioni intestinali in caso di presenza di spine.

8. DENTIFRICIO

Probabilmente il dentifricio ti sembrerà un prodotto praticamente innocuo, ma in realtà il suo contenuto di fluoro e sostanze abrasive per la pulizia dello smalto lo rendono una delle sostanze tossiche più pericolose per il gatto: in particolare, la casuale ingestione di grosse quantità di fluoro è in grado di portare al micio danni di vario genere come vomito e incontinenza felina, che possono peggiorare anche fino al decesso dell’animale.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI