Home News “E’ stato un bel miracolo di Natale”, cagnolina trovata viva dopo due...

“E’ stato un bel miracolo di Natale”, cagnolina trovata viva dopo due giorni in una buca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

La cagnolina è viva, immensa commozione per il padrone di Mitzy, la Jack Russell che è stata tratta in salvo dopo due giorni trascorsi in una buca

Jack Russell (Foto Pixabay)
Jack Russell (Foto Pixabay)

A volte, dalle situazioni spiacevoli nascono dei piccoli grandi miracoli che sono capaci di portare una nuova luce in una situazione, che sembra buia e senza speranza. Questo è quello che è accaduto ad Alan Whitton che, dopo due giorni di preoccupazione è riuscito a ritrovare il proprio cane vivo, dopo essere rimasto intrappolato in una buca. Alan è il padrone di una bellissima Jack Russell di nome Mitzi che mercoledì è scappata dal parco di Knighton Wood di Londra, dove i due stavano passeggiando, perdendone completamente le tracce.

La cagnolina è viva, ecco quando e dove è scomparsa

Sguardo amorevole (Foto Pixabay)
Sguardo amorevole (Foto Pixabay)

Il giorno seguente, Alan ha deciso di recarsi nuovamente sul luogo della scomparsa e ha girato di casa in casa, appendendo volantini, al solo scopo di riabbracciare la sua cagnolina ma tutto si è rivelato invano fino a questa mattina. Intorno alle 11 è stato avvisato da un suo vicino che ha assistito ad una strana scena. Il suo cane ha annusato e scavato in una buca nel parco.

In questo modo si è precipitato vicino al cane e con l’aiuto di alcuni passanti ha scavato anche lui a mani nude per vedere cosa ci fosse sotto la terra, nel punto indicato dal suo fido. Dopo ben due ore, l’uomo è riuscito a ritrovare la sua cagnolina ancora viva, con gli occhi pieni di lacrime per l’emozione provata.

La cagnolina è viva, la gioia del suo padrone

Jack Russell in primo piano (Foto Pixabay)
Jack Russell in primo piano (Foto Pixabay)

La scena del ritrovamento ha creato commozione tra tutte le persone lì presenti. Dopodiché è stata prontamente visitata dal veterinario che ha notato, oltre che una disidratazione anche la puntura di una zecca.

Nonostante ciò, la cagnolina è in salute e la famiglia ha promesso di acquistarle un collare GPS per evitare che incidenti simili, possano capitare di nuovo in futuro.

Avevo cominciato a perdere le speranze, sono coperto di gioia e incredulità. Stare senza di lei è stato come vivere un incubo senza fine, per me ha rappresentato un bel miracolo di Natale.” ha dichiarato Alan molto emozionato. La povera Mitzi è finita in una buca sotto le radici di un albero. Probabilmente la terra è franata dietro di lei e la cagnolina è rimasta bloccata, per fortuna con un ritaglio di spazio che le permettesse di respirare.

Uno bello spavento per il proprietario che ha avuto il lieto fine cercato.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI