Home News Muore Clochard, i suoi cani rimasti soli sono disperati e ora cercano...

Muore Clochard, i suoi cani rimasti soli sono disperati e ora cercano casa.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
CONDIVIDI

Erano in 7, ora sono rimasti in due! l’appello lanciato per provvedere all’adozione di Gianni e Nina due cani di Messina che hanno sfortunatamente perso il loro padrone un Clochard conosciuto e rispettato da tutti.   Ora  i suoi cani rimasti soli e cercano casa.

 Funerale Clochard
Al Funerale del Clochard i suoi cani sono disperati. (Fonte foto Facebook)

In totale erano 7 i cani di cui un clochard di Messina si prendeva cura. Sfortunatamente successivamente alla sua morte i cani sono rimasti soli e la popolazione sta cercando qualcuno che si prenda cura di loro.

Il funerale del Clochard con i suoi cani

Clochard
I cani non volevano assolutamente lasciare il Clochard (fonte foto Facebook)

Per tutta la loro vita, questi cani avevano conosciuto solo le cure amorevoli di Thomas un clochard molto conosciuto nella zona di Messina, e con il suo decesso quell’amore non poteva di certo svanire. Hanno infatti presenziato al su funerale non abbandonando neanche per un secondo il feretro.

I funerali si sono tenuti nella chiesa di messina dove alcuni volontari hanno fatto indossare a Gianni e Nina due pettorine con scritto “adottatemi”.  5 dei loro fratelli sono già stati adottati e hanno trovato una casa per sempre.

Sfortunatamente i due cani che hanno presenziato al funerale di Thomas ancora no hanno trovato una casa accogliente che li accolga, ma si spera che al più presto qualcuno si faccia avanti per adottarli.

I due non hanno perso solo colui che gli donava amor,e ma anche i loro 5 fratelli con i quali erano cresciuti, così alcuni animalisti hanno lanciato un appello su facebook per far si che anche Gianni e Nina riescano a trovare una casa.

Nel post Facebook pubblicato sono anche descritti i cani come due creature mansuete con molta voglia di giocare. I cani di taglia media sono infatti in attesa di un nuovo amico umano, non certo per sostituire Thomas ma per far si che possano vivere sereni con qualcuno  che si occupi di loro e che li ami.

Nel post Facebook non si può effettivamente capire la tristezza e la sofferenza dei cani, solo chi ha visto Gianni e Nina può comprendere il loro dolore. Al funerale, secondo il realizzatore del post infatti i cani avrebbero pianto disperatamente per tutta la funzione e all’uscita della bara dalla chiesa i due abbaiavano cercando di entrare nel carro funebre per accompagnare il loro amico, da cui si sono inevitabilmente dovuti separare.

Il post poi continua :”Ciò che invece si può descrivere è la RABBIA e la DELUSIONE perché nessuno fa richieste per loro! Sono cani fantastici e anche se noi siamo di parte lì in chiesa tutti hanno ammirato il loro splendore” nonostante gli appelli ancora nessuno ha deciso di fare  ” un gesto di vero amore”.

Per far si che i cani vengano adottati i volontari hanno deciso anche di prendere in considerazione l’idea di spostare i cani dal loro paese d’origine  .

L.L.
potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI