Home Pets & Kids Animali che vedono al buio: caratteristiche e curiosità dei principali

Animali che vedono al buio: caratteristiche e curiosità dei principali

Animali che vedono al buio, caratteristiche e curiosità di specie capaci di nutrirsi nella notte oscura, grazie ad una straordinaria vista.

animali che vedono al buio
(Foto AdobeStock)

Gli animali sono spesso dotati di caratteristiche molto particolari ma quasi mai inutili o limitative, anzi al contrario sono peculiarità che li rendono singolari e unici.

Difficilmente la natura commette errori, è come per il caso degli animali che vedono al buio, sapeva cosa era giusto fare.

Si tratta infatti di esseri capaci di sopravvivere cercando il proprio cibo grazie ad una vista super dotata di notte.

Animali che vedono al buio

Gli animali che vedono al buio sono esseri viventi dotati di un sistema visivo davvero raffinato.

Oltre al gatto, saprai che esistono altri animali che possono vedere al buio. Sai quali possono essere? Ti sei mai chiesto come questo sia possibile?

Gli occhi dei felini, come molti altri animali (tra cui diversi ungulati, rapaci notturni, coccodrilli, alcuni pesci e ragni), sono dotati di una membrana rifrangente, chiamata tapetum lucidum.

Questa membrana si trova subito dietro la retina, serve a riflettere i raggi luminosi, aumentando la quantità di luce che può essere catturata dalla retina stessa.

Grazie a questa condizione, la visione notturna di questi animali è incredibilmente superiore a quella dell’uomo che necessita di una torcia per arrivare a pari livello.

Ecco l’elenco dei principali animali che vedono al buio:

  • Gufo;
  • Civetta;
  • Barbagianni;
  • Leopardo;
  • Lemure.

Gufo

Il gufo caccia nella notte proprio grazie a una vista acutissima, rientra come infatti di diritto, tra gli animali che vedono al buio.

I rapaci che girano la testa
(Foto Pixabay)

Il gufo appartiene alla famiglia delle Strigidi, dell’ordine degli Strigiformi o dei rapaci notturni. Ci sono circa 200 diverse specie di gufi, molti dei quali hanno differenze enormi.

Infatti, esiste il gufo pigmeo è il più piccolo del mondo ed è alto solo 15cm ed il gufo più grande del mondo è il gufo reale, alto fino a circa 70cm.

Oltre alla caratteristica della straordinaria vista notturna, sempre gli occhi di questo rapace, non riescono a compiere un movimento di rotazione, essendo fissi quando deve girarsi.

Straordinariamente, però è in grado di ruotare direttamente la testa, facendo un movimento di 270 gradi.

Il gufo lo troviamo in tutta Europa, ma anche in alcune zone dell’Asia e del Nord America, l’habitat che predilige sono i boschi di conifere e le campagne.

Civetta

La civetta come pure gli altri animali che vedono al buio, possiede all’interno degli occhi neuroni detti “bastoncelli”, che aiutano a vedere di notte.

civetta
(foto Pixabay)

La civetta è un rapace della famiglia degli Strigidae, dalle dimensioni non molto grandi con un corpo tozzo che misura circa 23 cm e ha un peso di circa 100 ai 200 g.

È possibile vederla praticamente ovunque tranne nelle zone alpine, è diffusa in tutte le parti del mondo come le zone caldo-temperate dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa settentrionale.

La civetta è un uccello prevalentemente notturno, ma risulta attiva e comunque sempre molto vigile anche nelle tarde ore pomeridiane e nelle prime ore del mattino

Potrebbe interessarti anche: Animali con il naso a proboscide: caratteristiche e curiosità delle specie

Barbagianni

Il barbagianni, occhi grandi e aspetto brillante, queste le caratteristiche degli animali che possono vedere nell’oscurità.

barbagianni
(Foto AdobeStock)

Il Barbagianni è un uccello di taglia media, rapace notturno appartenente alla famiglia dei Titonidi.

Esistono un gran numero di sottospecie, per cui le misurazioni possono variare notevolmente l’una dall’altra. Generalmente misura circa 33-39 centimetri e pesa circa 260-555 grammi.

Un’altra caratteristica di questo rapace è il disco facciale bianco a forma di cuore in cui spiccano gli occhi scuri allineati con piccole piume marroni, dotati di una vista capace di vedere al buio.

Il Barbagianni è diffuso dalla Penisola Scandinava a grande parte del continente africano, dall’America centrale e settentrionale all’America latina, sino a Indocina e Australia, praticamente in tutti i continenti tranne che in Antartide.

Leopardo

Lo sguardo luminoso del leopardo che appare nell’oscurità, ti sei mai chiesto a cosa è dovuto?

leopardo
(Foto AdobeStock)

Si tratta del tapetum lucidum, una specie di “catarinfrangente naturale” posto dietro la retina, che aumenta la quantità di luce percepita.

Il leopardo (Panthera pardus) è un grande felino, può misurare circa 150 a 180 cm, più altri 80-90 cm di coda circa e il maschio adulto, in genere, pesa 60-90 kg.

Un’altra caratteristica di questo felino è la presenza di macchie scure sul corpo, disposte a rosette e prive della macchia centrale, tutte diverse e per questo distinguibili l’uno dall’altro.

Vive nell’Africa sub-sahariana, nella penisola arabica, nella Turchia sud-occidentale e orientale, in India, Russia, Cina e nelle isole di Giava e Sri Lanka.

Questo felino si adatta a quasi tutti i tipi di habitat, comprese foreste pluviali, boschi, savane, praterie, foreste, habitat di arbusti e zone paludose.

È un animale notturno, ragion per cui invece di dormire passa le notti a cacciare grazie alla sua straordinaria vista.

Potrebbe interessarti anche: Animali senza artigli: specie dalla pericolosità nascosta

Lemure

Il lemure è un animale anch’esso dalle capacità visive uniche e gli occhi tipicamente enormi, riflettenti e grossolani una combinazione necessaria.

lemure
(Foto Pexels)

Il lemure è un infraordine di primati del sottordine degli Strepsirrhini. Il termine lemure deriva dal latino lemures, che indica gli spiriti della notte della mitologia romana.

Si tratta di un animale dalle dimensioni varie, si va dai soli 30 g del lemure topo pigmeo Microcebus myoxinus ai 10 kg dell’Indri indri: specie estintesi in tempi storici (come il Megaladapis) avevano le dimensioni di un gorilla.

Un’altra caratteristiche oltre alla visione notturna (si pensa a colori e nonostante questo per orientarsi si affidano principalmente all’udito), è il pollice opponibile utile ad una migliore presa sugli alberi dove vive.

In natura vive solo nel Madagascar e in alcune piccole isole circostanti, incluse le Comore.

Si tratta di un animale principalmente notturno e onnivoro, anche se le specie più grandi tendono invece ad avere abitudini diurne e maggiormente erbivore.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta