Home Ricette per animali Una cenetta estiva a base di pesce per te e il tuo...

Una cenetta estiva a base di pesce per te e il tuo gatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49
CONDIVIDI

Una cenetta estiva per te e per il tuo gatto a base di pesce. Cosa c’ è di meglio di passare una serata con il tuo peloso e condividere un pasto.

gatto a cena
Cenetta estiva per te e per il tuo gatto, a base di pesce.(Foto AdobeStock)

Quante volte vi siete trovati a trascorrere una serata piacevole da soli con il vostro gatto? Chiunque abbia la fortuna avere nella propria vita un gatto, sa benissimo che sono tante le serate che si trascorrono insieme a farci coccole e fusa.

Ma cosa c’è di meglio che iniziare la serata con una cenetta estiva per te e per il tuo gatto, a base di pesce? Condividere un ottimo pasto per poi passare a coccolarsi sul divano. Scopriamo insieme quali ricette possiamo elaborare per soddisfare il palato e i bisogni di entrambi.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare la patata? Dalla buccia alla patata cruda

Una cenetta estiva per te e per il tuo gatto, a base di pesce

pesce
Cenetta a basa di pesce.(Foto AdobeStock)

Trascorre la serata in casa con il proprio gatto è un must per chi ama questi felini. Tutti coloro che condividono la propria casa e la propria vita con un gatto, sanno quanto sia piacevole restare a casa. In particolare nelle fredde serate invernali, per riscaldarsi e coccolarsi a vicenda e perché no anche durante le caldi serate estive.

Ma prima di passare al calore del sofà con in braccio il tuo gatto, pensiamo a riscaldare lo stomaco del tuo amico peloso e anche il tuo. Cosa possiamo organizzare per accontentare te e il tuo gatto? Come possiamo rendere felici con un solo pasto entrambi? Vediamo insieme come preparare una splendida cenetta per te e per il tuo gatto, a base di pesce.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare aglio e scalogno? Rischi e benefici per la sua salute

Perché dare il pesce al gatto

gatto
Perché è importante il pesce per il gatto?(Foto AdobeStock)

I gatti impazziscono per il pesce già il suo odore li manda fuori di testa, ma possiamo dare il pesce al gatto e quali specie in particolare? Iniziamo col dire che il pesce apporta tantissimi nutriente e proteine al felino, in particolare si tratta di pesce azzurro, che è un’ottima fonte di acidi grassi buoni che, fra i vari benefici, aiutano il gatto ad avere un pelo dall’aspetto sano e lucido.

Bisogna dire però che non si deve esagerare con questo alimento e soprattutto non basare l’alimentazione del felino solo sul pesce, poiché alcune specie interferiscono negativamente con l’assorbimento delle vitamine del gruppo B e altri non rappresentano una fonte di vitamine importanti come la vitamina K, fondamentale per la coagulazione del sangue.

Inoltre un’eccessiva quantità di pesce potrebbe provocare allergie e causare anche problemi alla tiroide del gatto. Di sicuro i pesci da escludere per il gatto sono: il tonno in scatola, pesce affummicato, pesce salato e pesce marinato.

Tutto il resto è possibile prepararlo, sempre meglio se cotto evitando quindi alimenti crudi. Di seguito qualche ricetta a base di pesce per far contento il tuo gatto.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare il salame, magari come premio? Rischi e benefici

Ricetta: riso alle seppie e calamari

Il pesce è l’alimento preferito del gatto ma non deve abusarne come abbiamo precedentemente spiegato e questa di seguito è una ricetta possibile e nutriente per il tuo felino, con seppie e calamari che non sono per niente nocivi per l’animale.

Ingredienti:

  • 3 seppioline
  • 3 calamaretti
  • 80gr di riso senza sale

Procedimento:

Lessate il pesce con una cottura leggera, senza aggiungere sale. A fine cottura tagliate il pesce a pezzetti piccoli e lasciare raffreddare. A parte cuocete il riso in acqua sempre senza aggiungere sale. Unite il tutto mescolando bene gli ingredienti e servite voi e il vostro gatto.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare l’insalata? Tutti i rischi e i benefici

Ricetta: zuppa vongole e seppia

Le vongole sono semplicissime da cucinare e si trovano facilmente in commercio in tutte le stagioni dell’anno. Si tratta di un alimento che vanta caratteristiche nutrizionali simili a quelle degli altri molluschi e dei crostacei; è molto leggero e facilmente digeribile anche per il tuo gatto.  Vediamo la ricetta di seguito per far leccare i baffi al tuo micio.

Ingredienti:

  • 10 vongole (per il gatto, per te qualcuna in più);
  • 4 seppioline;
  • 50gr mollica di pane. (per te qualcosa in più)

Procedimento:

lasciate aprire le vongole in una padella bassa e con il coperchio, non aggiungete sale ma un filo di olio. Una volta cocce toglietele dal guscio e contemporaneamente lessate le 4 seppioline. Lasciate raffreddare il tutto e tagliate le seppioline a pezzetti. Utilizzate il brodo di cottura per amalgamare il tutto insieme ad una mollica di pane, volendo anche di farina integrale.

Ricetta light: Sogliola e merluzzo

Il pesce bianco, come la sogliola e il merluzzo, ha dei valori nutrizionale ben diversi dal pesce azzurro, sicuramente preferibili perché meno grassi. Ecco perché se il tuo gatto è in sovrappeso e deve dimagrire è consigliabile dargli da mangiare anche più volte alla settimana la sogliola o il merluzzo che sono meno calorici e rispetto ad altri pesci.

La ricetta che proponiamo di seguito purtroppo non è molto appetitosa ma necessaria quando il gatto si ritrova con qualche chilo in più.

Ingredienti:

  • una sogliola o merluzzo;
  • un filo d’olio;
  • una mollica di pane integrale.

Procedimento:

lessate il pesce con una cottura leggere, non bisogna farlo stracotto, lasciate raffreddare e successivamente spezzettare. Con la sua acqua di cottura versatelo su una mollica di pane preferibilmente integrale e servitelo fresco al micio.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare peperoncino? Rischi e benefici del cibo piccante

Raffaella Lauretta