Home Non solo Cani e Gatti Branchiomicosi nel pesce: sintomi, cause e trattamento

Branchiomicosi nel pesce: sintomi, cause e trattamento

Ecco come evitare la branchiomicosi nel pesce, un’infezione delle branchie da non sottovalutare. Vediamo anche quali sono i sintomi che presenta questa patologia.

branchiomicosi nel pesce
Branchiomicosi nel pesce: sintomi, cause e trattamento (foto iStock)

Il Branchiomyces è un fungo che infetta le branchie del pesce e si colloca nei vasi sanguigni producendo filamenti per liberare le spore. Queste ultime arrivano a colpire infine gli organi viscerali del pesce.

Questa infezione è spesso dovuta alla condizione ambientale dell’acqua della vasca dove vengono tenuti i pesci. Vediamo insieme quali sono i sintomi e le cause di questa patologia e come è possibile trattarla ed evitarla.

Branchiomicosi nel pesce: cause e sintomi

(Foto Pixabay)

La branchiomicosi è un’infezione fungina nel pesce ed è causata da due tipi di funghi:

  • Branchiomyces sanguin
  • Branchiomyces demigrans

Questi funghi solitamente si trovano nella decomposizione dei detriti organici in stagni o in acquari che hanno una temperatura superiore ai 20°C. Quindi la causa è il cattivo mantenimento dell’acquario.

Come detto in precedenza il fungo si colloca nei vasi sanguigni delle branchie del pesce provocando trombosi o emostasi, generando una necrosi dei filamenti delle branchie nel pesce.

In caso di emorragie questi ultimi diventano marroni, mentre in caso di ischemia diventano grigi. Il processo dell’infezione avviene molto velocemente presentando anche una proliferazione dell’epitelio delle branchie.

Sintomi

La branchiomicosi colpisce, come detto in precedenza, le branchie dei pesci facendo diventare questi ultimi chiazzati, inoltre possono presentarsi anche tracce di grigio sulla pelle.

Con il passare del tempo il pesce infetto diventerà letargico e soffrirà di gravi problemi respiratori, tra cui l’ipossia che può portare alla morte del pesce.

Branchiomicosi nel pesce: trattamento e prevenzione

Pesce Aphyosemion australe
Pesce Aphyosemion australe: come allevarlo nell’acquario (foto Pinterest)

Il riconoscimento della branchiomicosi avviene troppo tardi, spesso quando il pesce già è morto a causa dell’ipossia. Nel caso in cui l’infezione viene scoperta in tempo, magari osservando molto attentamente come respira il pesce, esistono trattamenti che aiutano a fermare l’infezione e che sono in grado di far guarire la pelle del vostro pesce. Ovviamente per tutto ciò è necessario portare il pesce a visita dal veterinario.

Prevenzione

La prevenzione è lo strumento migliore per evitare che il vostro pesce si infetti. Per fare ciò è importante mantenere sempre pulito l’acquario dei pesci e tenere quest’ultimo ad una temperatura costante.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI