Home Non solo Cani e Gatti Manutenzione ordinaria acquario marino: giornaliera, settimanale e mensile

Manutenzione ordinaria acquario marino: giornaliera, settimanale e mensile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48
CONDIVIDI

Le regole da seguire per l’ordinaria manutenzione dell’acquario marino. Quello che devi fare per preservare la salute dei pesci.

Manutenzione ordinaria acquario marino
Manutenzione ordinaria acquario marino (Foto iStock)

Hai deciso di metter su un acquario marino e ti stai chiedendo come fare manutenzione ordinaria e quanto tempo dovrai dedicare a queste attività? Questo articolo è una sorta di guida che ti servirà a scadenzare le attività manutentive in modo che siano gestibili e senza perdite inutili di tempo.

Dalla pulizia alla temperatura: la manutenzione dell’acquario marino

Quanto costa mantenere un acquario
L’acquario (Foto Getty Images)

Ci sono attività da fare giornalmente, altre ogni settimana/15 giorni, altre ancora ogni mese e infine alcune due volte l’anno. Ecco quali sono.

Manutenzione giornaliera:

  • fornisci mangime ai pesci secondo le specie che vivono nella vasca;
  • rabbocca, con acqua osmotica, in vasca o in sump dell’acqua evaporata;
  • controlla la temperatura dell’acqua;
  • verifica che le apparecchiature funzionino correttamente;
  • verifica che non ci siano sgocciolamenti o perdite dall’acquario e dai raccordi;
  • osserva i tuoi pesci e assicurati che siano vivi, sani, che non corrano rischi e che interagiscano in modo pacifico. La salute dei pesci in acquario deve essere la tua priorità;
  • svuota la tazza di raccolta dello schiumatoio (operazione che potrebbe essere eseguita anche a cadenza settimanale, dipende dalle misure);
  • pulisci il vetro dalle alghe (operazione che potrebbe essere eseguita anche a cadenza settimanale, dipende dal tasso di crescita delle alghe sul vetro)

Manutenzione settimanale/ogni 2 settimane:

  • controlla i valori di pH, ammoniaca, nitriti, nitrati, alcalinità e calcio per assicurarti che non ci siano problemi;
  • rimuovi il sale sui bordi della vasca, sui cavi di alimentazione e su altre superfici esposte;
  • effettua un cambio d’acqua del 10% settimanalmente o un cambio del 20% ogni due settimane (oppure più grande se la quantità dei nitrati lo impone);
  • pulisci il collo interno dello skimmer (serve a eliminare l’accumulo di sporcizia e favorire una buona produzione di schiuma);
  • sciacqua i filtri e i manicotti di spugna.

Manutenzione mensile/bimestrale:

  • sostituirci il carbone attivo usato ogni mese;
  • quando l’apparecchio è spento e raffreddato rimuovi i depositi di calcio dal vetro di copertura della plafoniera (puoi usare un panno inumidito con aceto di vino bianco);
  • smonta lo schiumatoio ​​e pulisci tutti i suoi componenti;
  • immergi pompe, riscaldatori, termometri e altri componenti subacquei smontabili in aceto bianco al fine di far sciogliere l’accumulo di alghe coralline.

Manutenzione semestrale:

  • sostituisci le lampadine e i tubi dell’apparecchio di illuminazione secondo le istruzioni del produttore;
  • ricorda che i led hanno una durata molto più lunga quindi segui le raccomandazioni.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI