Home Cani Alimentazione Cani Cosa dare da mangiare al Maltese: alimentazione corretta

Cosa dare da mangiare al Maltese: alimentazione corretta

Cosa dare da mangiare al Maltese, un’alimentazione sana e adeguata per rendere felice e in perfetta salute il tuo amico a quattro zampe.

maltese e alimentazione
(Foto AdobeStock)

Accade molto spesso che davanti ad una specifica razza di cane, le persone si chiedono in cosa debba consistere l’alimentazione del proprio amico a quattro zampe.

Questa domanda è giusta in quanto ogni razza necessita della giusta dose quotidiana di alimenti e dei giusti valori nutritivi.

In questo articolo tratteremo, in particolare, cosa dare da mangiare al Maltese, una razza di piccola taglia ma molto forte e resistente.

Cosa dare da mangiare al Maltese: nutrienti e quantità

cibo e maltese
(Foto AdobeStock)

Generalmente, la razza specifica del cane ci aiuta a capire in linea di massima la tendenza che l’animale ha nel bruciare calorie.

Ciò è utile per poterci orientare nelle quantità di cibo necessarie a mantenere sazio ma non appesantito il nostro amico a quattro zampe.

Diventa perciò necessario approfondire la conoscenza della razza Maltese, per comprendere la quantità di energie che l’animale brucia quotidianamente e di conseguenza riuscire a soddisfare il bisogno nutritivo giornaliero.

Conoscere bene i bisogni nutrizionali dell’animale, scegliere gli alimenti giusti e rivolgersi al veterinario di fiducia se pensiamo di preferire un’alimentazione casalinga a quella industriale.

Nel caso specifico del Maltese, ovvero un cane di piccola taglia piccola da compagnia e tendenzialmente pigro, l’alimentazione più adeguata consiste nella somministrazione 2 pasti, mai somministrati in una sola razione.

Naturalmente l’alimentazione può variare in base al sesso, all’età e allo stile di vita del cane.

Di sicuro i pasti del Maltese devono contenere i seguenti valori nutritivi:

  • proteine per il cane: utili alla formazione dei muscoli, degli altri tessuti, del sangue ecc. Ma anche per la rigenerazione e la conservazione delle cellule corporee e dei tessuti;
  • carboidrati: sono una fonte immediata di energia per affrontare uno sforzo improvviso come una corsa, un inseguimento, uno stress improvviso ecc. Sono indispensabili per poter eseguire una buona digestione essendo ricchi di zuccheri e fibre;
  • grassi: sono un’importante fonte di energia e i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo, utili per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso.
  • minerali: utili per lo sviluppo e il mantenimento dei tessuti. I minerali che devono predominare sono: calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e cloro (una loro carenza può causare disfunzioni organiche) e quelli che invece devono essere in piccole dosi sono: manganese, ferro, rame, zinco, iodio e selenio (l’eccesso di alcuni può determinare intossicazioni con conseguenze anche letali).
  • vitamine per il cane: aiutano a mantenere forte e sano il sistema immunitario. Ferro, potassio, calcio, magnesio, rame, zinco e selenio, vitamina E, C, D, e K, sono fonti essenziali per una vita sana dell’animale e possiamo trovarle anche negli alimenti come ad esempio: nel fegato, nelle uova, negli oli vegetali, nei lieviti ecc. Mentre l’uso di integratori vitaminici è consigliato ma è da farsi sotto stretta sorveglianza del veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare il sale: cosa sapere sugli alimenti salati e il sodio nella sua dieta

Quantità e alimenti per il Maltese

In merito alle quantità di cibo da somministrare al Maltese tutto dipende dall’età dell’animale e anche dal consumo di energie individuale, di seguito una tabella indicativa:

  • il primo/secondo mese di vita, si alimenta di latte materno;
  • al terzo mese di vita, l’ideale sono delle crocchette a basso contenuto di grassi, facilmente digeribili e ammorbidite con dell’acqua calda per essere ridotte a una pappina morbida che non mette a dura prova il delicato intestino dell’animale. Le dosi prevedono circa 90-100 gr di cibo da somministrare 3 volte al giorno;
  • superati i 9 mesi, il cucciolo entra nell’età adulta e nell’alimentazione base è possibile inserire carni bianche (bandite le ossa) e pesce (privo di lische) accompagnati da verdure ben cotte o riso. Un cane maltese adulto mangia due volte al giorno e le dosi di cibo sono pari a circa 100 gr.

Per quanto riguarda invece, gli esemplari che fanno molta attività fisica (come per esempio i Maltesi che svolgono l’agility), può essere somministrata una razione pressoché superiore alla media.

Per chi preferisce alimentare il proprio cane utilizzando la dieta Barf (Biologically Appropriate Raw Food), può basarsi sui seguenti alimenti:

  • carne con ossa;
  • le interiora crude: cuori di pollo, agnello e mucca, animelle di pollo e fegato di uccelli, bestiame e vitelli;
  • pesci come salmone, sardine, sgombro o acciughe;
  • oli e grassi animali, legumi, uova crude, yogurt, formaggio e un po’ di riso, pane o avena integrale (questi in porzioni ridotte);
  • frutta e verdura adatta al cane (non tutta).

In ogni caso è sempre meglio confrontarsi con il proprio veterinario di fiducia.

Il medico saprà cosa consigliare, in merito alle conoscenze della razza e del vostro cane in particolare, con le sue eventuali patologie o intolleranze alimentari.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti dannosi per cani: ecco quali sono e che problemi causano

I rischi di un’alimentazione non corretta

I rischi di un’alimentazione sbagliata possono influenzare la salute dell’animale, generando malattie come ad esempio:

  • displasia dell’anca;
  • allergie;
  • l’ipotiroidismo;
  • le malattie cardiache;
  • obesità nel cane (in quanto questa razza è tendenzialmente pigra).

Occorre fare molta attenzione con l’alimentazione del Maltese, poiché è un cane capace di trascorrere ore a riposare sul divano del suo padrone, trattenendo addirittura i bisogni fisiologici.

Cosa non dare da mangiare al Maltese

Nell’alimentazione del Maltese ma nel cane in generale ciò che non deve essere mai somministrato al cane sono i seguenti alimenti:

  • cioccolato, cacao, caffe, thè, alcol: tutti alimenti tossici per il cane;
  • biscotti, caramelle, cioccolato, gelati;
  • mandorle, noci, nocciole;
  • uva, avocado, ciliegie;
  • ossa di pollo e coniglio e costolette di maiale;
  • carne di maiale;
  • patate, piselli, fagioli, lenticchie;
  • cipolle, aglio e cavoli;
  • pomodoro, funghi, peperoni, melanzane.

Questi appena citati sono tutti alimenti presenti nella nostra di alimentazione e perciò tra questi possiamo includere anche gli alimenti speziati, piccanti e molto salati che non fanno per niente bene al nostro amico a quattro zampe.

Raffaella Lauretta