Home Cani Come realizzare una cuccia per cani randagi: idee e tutorial

Come realizzare una cuccia per cani randagi: idee e tutorial

Ecco tante proposte semplici ed economiche per realizzare una cuccia per cani randagi, in cui i pelosetti sfortunati possano stare al caldo.

cuccia-cani-randagi-(1)_optimized
(Foto Adobe Stock)

Dalla ricerca di cibo a quella di un riparo dal freddo e dalle intemperie, la vita di un animale di strada è costellata da tante difficoltà. Anche noi nel nostro piccolo possiamo aiutare i cani randagi, progettando un giaciglio in cui possano riposare sereni: ecco come realizzare una cuccia fai da te.

Realizzare una cuccia per cani randagi: tutte le idee

Associazioni e volontari dal cuore grande si prendono cura ogni giorno dei quattro zampe che vagano sui nostri territori, senza casa e padrone.

Cane randagio (Foto Pixabay)
Cane randagio (Foto Pixabay)

Oltre a sterilizzare i nostri animali domestici e, laddove possibile, a contribuire economicamente alla lotta contro il randagismo, sostenendo coloro che si impegnano per dare una nuova vita ai quattro zampe meno fortunati, anche noi possiamo intervenire attivamente per migliorare la loro condizione.

Come? Realizzando una cuccia per cani randagi, in cui i pelosetti possano trovare riparo dal gelo delle notti d’inverno e dal caldo torrido dell’estate.

Scopriamo insieme come fare, riutilizzando dei semplici materiali di scarto.

La struttura deve essere isolata rispetto al suolo

Il primo aspetto che occorre considerare quando si vuole realizzare una cuccia per cani randagi riguarda la necessità di isolare il giaciglio rispetto alla superficie.

Questo permetterà sia di evitare che la cuccia si bagni, sia di mantenere al caldo il quattro zampe che vi riposa al suo interno.

Per farlo, dovremo ricorrere ad una piattaforma leggermente rialzata rispetto al terreno, rivestendo la superficie del giaciglio con un telo termico che mantenga costante il calore.

Quando si dice “Sentirsi in una botte di ferro

Per realizzare una cuccia per cani randagi fai da te potremo riciclare delle vecchie botti di legno.

cuccia-cani-randagi-realizzare_optimized

Basterà realizzare dei piedini da installare sotto la struttura, in modo da rialzarla rispetto al terreno e mantenerla in equilibrio.

Dopodiché, dovremo effettuare un’apertura che permetta al quattro zampe di entrare al suo interno.

Lì Fido troverà ad accoglierlo coperte e cuscini che gli consentano di stare comodo e al caldo.

Potrebbe interessarti anche: Cuccia fai da te per il cane: alcune idee originali per costruire un rifugio di Fido

Riciclare il pallet

Anche un sapiente riciclo del pallet può permetterci di realizzare una fantastica cuccia per cani randagi.

Si tratta di un progetto indicato per chi ha una buona manualità ed esperienza pregressa nella realizzazione di manufatti artigianali.

Prima di assemblare i vari pezzi, come pavimento, pareti laterali e tetto, si consiglia di frapporre tra le superfici un piano di compensato, che conferirà alla struttura un maggiore isolamento termico.

Infine, per proteggere la cuccia dalle intemperie, occorrerà rivestire il tetto con una guaina impermeabile.

Potrebbe interessarti anche: Come costruire una cuccia per il cane riciclando un vecchio monitor: la procedura da seguire

Nuova vita a una vecchia cassapanca

Una struttura davvero versatile a partire dalla quale possiamo realizzare una cuccia per cani randagi è la cassapanca.

cuccia-cani-randagi-realizzare_optimized
(Foto Pinterest @Amazon.com)

Si tratta di un giaciglio già completo e provvisto di “tetto”. Basterà effettuare un’apertura lungo uno dei lati della cassapanca, per permettere ai quattro zampe di farvi ingresso.

Attenzione ai materiali con cui è realizzata: nel caso del legno, occorrerà distribuire sulla sua superficie uno strato protettivo che eviti che pioggia e grandine possano danneggiarla.

Qualora, invece, la cassapanca sia in ferro, sarà indispensabile una passata di antiruggine.

In ogni caso, l’ideale sarebbe posizionare le cucce in un punto riparato.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.