Home Cani Come trascorrere la giornata con il cane durante la quarantena

Come trascorrere la giornata con il cane durante la quarantena

Come trascorrere la giornata con il cane. Un’organizzazione perfetta e di routine, per non cadere nello stress e nel disagio.

cane e padrone
Trascorre ore di relax e divertimento con i cane.(FotoPixabay)

Prendersi cura del proprio amico a quatto zampe spesso non una cosa semplice, può portar via molto pi tempo di quanto possiamo immaginare, soprattutto se questo tempo non è ben organizzato.

Il nostro miglior amico necessità dalle 4 alle 7 ore di attività, al giorno. Altrimenti svilupperà problemi di comportamento più o meno gravi in base al proprietario. Ma queste ore appena citate non vuol dire per forza tramutarle in passeggiate.

Bisognerà perciò gestire al meglio le risorse fondamentali come il cibo ed il gioco. Sicuramente, per il nostro bene, è meglio prendersi dei piccoli momenti di pausa e rilassarsi, ma anche quando siamo operativi, possiamo contemporaneamente far fare attività al nostro cane.

Ma come possiamo trascorrere la giornata con il cane? Di seguito alcuni consigli per evitare che Fido si annoi e che l’impegno dell’animale domestico non sia per noi un problema.

Come trascorrere la giornata con il cane

Fisioterapia per cani
Fisioterapia per cani: fondamentale per combattere tanti problemi (Foto Adobe Stock)

Il cane è un animale molto abitudinario, ecco perché bisognerà stabilire una routine che sarà opportuno rispettare per tutta la vita del cane. Per routine si intende orari dei pasti, orari delle passeggiate, dei giochi e dei bisogni.

Il cercare di organizzare la propria giornata con dei momenti solo per voi e il vostro cane, oltre a rafforzare il legame, aiuta a vivere con meno stress le situazioni.

La cosa che non dobbiamo mai dimenticare quando scegliamo di condividere la vita con un cane è di portargli rispetto, sia come essere vivente che in tutte le sue necessità. Ecco alcuni consigli su come suddividere il tempo per trascorrere la giornata con il cane.

Mattina

Ore 7: precipitarsi fuori per i bisogni di Fido, cercando di fare almeno una passeggiata di 15 minuti.

Ore 8: colazione, lo stile alimentare da adottare con il proprio cane a seconda delle esigenze: alimentare un chihuahua non è la stessa cosa che nutrire un alano, uno yorkshire d’appartamento avrà altre esigenze rispetto a un cane da caccia e via dicendo.

Ore 11: giochino, tipo il Kong, ossia un particolare gioco in gomma estremamente resistente, in cui si inserisce del cibo che i cani devono poi estrarre, ragionando e masticando. Per essere efficace, deve essere riempito di snack prelibati.

Ore 12.30: pranzo. Ogni cane ha il suo metabolismo, per cui bisogna adattare il quantitativo al cane in questione tenendo anche conto del suo stile di vita. Questo quantitativo deve essere così ripartito: 40% di carne, 40% di pasta/riso e il resto di verdure.

In media un cane adulto dovrebbe mangiare sui 30-40 grammi per chilo di peso di cibo umido al giorno. L’alimentazione casalinga del cane deve contenere: carne fresca (pollo, tacchino, manzo, maiale); verdure e frutta crude (esclusa uva, cipolle, avocado, patate crude ed agrumi); riso e pasta integrale e farina d’avena.

Ore 13.30: passeggiata per il solito bisognino post pranzo. Sempre cercando di restare fuori almeno 15 minuti.

Pomeriggio

Ore 15: spuntino, ovviamente per spuntino si intende sempre un alimento che comunque p compreso nell’alimentazione del cane, può essere anche un biscottino premio, perché è stato buono e obbediente.

Ore 15.30: bisogni urgenti post spuntino. La solita passeggiata da almeno 15 minuti, non può che far bene a noi e a Fido.

Ore 17: mentre guardiamo la televisione, leggiamo un libro o stiamo al pc, possiamo offrirgli un osso di pelle di bufalo, o ancora meglio, qualche parte essiccata di animale, poiché la masticazione è un bisogno fondamentale, se non gli daremo qualcosa noi, sceglierà lui cosa distruggere.

In questo passatempo il cane può impiegare fino ad un’ora. Forse questo impegno non sarà del tutto piacevole per noi, perché comporta sbavature e cattivo odore, ma sempre meglio che aspettare che fido distrugga casa, mordicchiando qualunque cosa per scaricare lo stress e attirare l‘attenzione.

Sera

Ore 19: la cena è sempre a base di carne fresca (pollo, tacchino, manzo, maiale); verdure e frutta crude per fido (esclusa uva, cipolle, avocado, patate crude ed agrumi) o riso e pasta integrale e farina d’avena.

Ore 20.30: l’ultima o penultima passeggiatina per chi può permettersi di far più tardi e riuscire per un ultimo bisogno fisiologico.

Magari regalare un po’ del nostro tempo a Fido, non solo per le necessità fisiologiche, ma lasciare che durante le altre passeggiate, possa annusare un po’ ovunque quindi non abbiate fretta, in questa ultima passeggiata godetevi l’aria e prendetevela con calma.

Ore 22.30: ultimo giretto veloce per lasciar dormire tranquillo Fido, evitando che vi possa fare i bisogni in casa durante la notte. Poi finalmente tutti a dormire

Ovviamente come si è potuto capire dalle ore descritte si tratta di una giornata tipo di un cane che vive con una persona che non lavora o un cane dove sono presenti più persone e quindi possono condividere la gestione.

Potrebbero interessarti anche:

Raffaella Lauretta