Home Cani Razze di cani Bulldog Francese o Bouledogue Francese: carattere, prezzo, cuccioli (Video)

Bulldog Francese o Bouledogue Francese: carattere, prezzo, cuccioli (Video)

Il Bulldog Francese, di origine inglese nonostante il nome, è di taglia piccola, legato al padrone e spesso può risultare appiccicoso. Questo cane preferisce stare in compagnia del gruppo sociale e vuole tante coccole.

Perfetto per vivere in appartamento al caldo. Questo lo rende anche adatto agli anziani e i sedentari. É gestibile, obbediente e facile da educare anche per gli inesperti. Si presta come cane da guardia e cerca di difendere i suoi cari.

Allegro, giocherellone e attivo, ma si sconsiglia ai padroni sportivi perché non è adatto per fare esercizio fisico intenso. Ama giocare con i bambini, ma è sempre necessaria la supervisione dei genitori, perché spesso mostra un certo livello di possessività.

Di razza brachicefala ha difficoltà di gestire i cambiamenti di stagione. Preferisce stare in compagnia e non adora la solitudine.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche principali del Bulldog Francese?

Bulldog francese cucciolo
Bulldog francese cucciolo
  • Tipo d’impiego: Cane da compagnia e da guardia
  • Taglia: Piccola
  • Vita Media: 12-14 anni
  • Altezza maschio: 28-31 cm
  • Altezza femmina: 28-31 cm
  • Peso maschio: 10-14 Kg
  • Peso femmina: 8-14 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

Carattere e stile di vita

Il Bouledogue Francese ha un temperamento socievole, vivace e giocherellone. Purtroppo, data la sua formazione del muso con canna nasale corta, si consiglia di non farlo stare troppe ore al caldo, in estate, perché ha problemi a respirare con facilità.

I colpi di calore sono spesso fatali. Anche in inverno ha delle difficoltà perché l’assenza di sottopelo non gli permette di avere una protezione dal freddo e dall’umidità, infatti si preferisce farlo dormire in casa e non fuori al giardino.

Il suo aspetto fisico lo porta anche ad avere delle difficoltà a vivere in luoghi piccoli e senza aria. É perfetto per vivere in città, sia in appartamento che in una villa con giardino.

Gli piace stare in casa accanto al padrone. In giardino non è necessaria la recinsione del perimetro, perché non scappa, anzi gli piace giocare e correre in libertà.

La convivenza con gatti o piccoli animali domestici può essere fatta in modo sereno. Con i suoi simili, invece, non è molto socievole, in particolari con quelli dello stesso sesso. Per coabitare senza screzi è possibile farli crescere insieme.

Essendo affezionato al gruppo sociale, lo porta ad essere protettivo e quindi potrebbe essere anche un buon cane da guardia.

Attenzione però che non è del tutto affidabile perché si può facilmente abbindolare con una carezza o degli snack. Non abbaia tantissimo, lo fa solo nel momento in cui vuole far capire qualcosa che non va.

Infatti, viene identificato tra le razze pigre poiché preferisce la serenità e la pace.

Anche se in passato era un cacciatore di topi, l’istinto da predatore è scomparso con il tempo. Non risulta aggressivo o diffidente con gli estrani, ma l’attaccamento al padrone lo porta ad essere riservato.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Bulldog Francese

Per trovare un cucciolo registrato con pedigree in Italia è possibile andare in qualsiasi regione tranne il Molise, Trentino Alto Adige e il Molise.

Tra gli allevamenti con riconoscimento Enci è possibile trovare il bulldog francese con un costo che oscilla dai 900 ai 1500 euro.

Il budget mensile è di 30 euro, così da soddisfare i bisogni di questa razza. Abbiamo già parlato dei nostri consigli per adottare un Bulldog Francese.

Aspetto generale

Il Bulldog francese è un molossoide di piccola taglia. Compatto in tutte le sue proporzioni, ha un’andatura con un movimento sciolto e libero.

Testa e collo

La testa è piccola con cranio ampio e fronte molto bombata. Lo stop è evidente con tartufo largo e corto di colore nero. Gli occhi hanno attaccatura bassa, con dimensioni grandi e di colore scuro.

Le orecchie hanno attaccatura alta e risultano leggermente più ampie rispetto alla testa. All’estremità sono arrotondate e vengono portate in modo eretto.

Il collo è piccolo e leggermente curvato senza la presenza di giogaia.

Tronco e coda

Il tronco ha linea superiore che si alza in modo graduale. Il dorso è grande e muscoloso con rene piccolo.

La groppa è inclinata con il torace ben disceso. Il petto è grande. La coda ha attaccatura bassa, è doppia alla basa  e si assottiglia verso la punta.

Arti

Gli arti anteriori sono paralleli tra di loro, hanno spalla corta e doppia con braccio piccolo e gomiti attaccati al corpo. Gli arti posteriori risultano massicci.

La coscia è muscolosa e ha garretto disceso. I piedi sono da gatto con forma rotonda. Le dita sono raggruppate con unghia e cuscinetti duri.

Pelo e mantello

Il pelo è raso, doppio, lucido e soffice. Il colore del mantello può essere fulvo uniforme, con striature o con macchie.

Il padrone ideale per il Bulldog Francese

Di taglia piccola e dall’aspetto poco dolce, in realtà il Bouledogue Francese è una razza legata al padrone e affettuosa.

Sono dei gran giocherelloni e questo li porta ad essere legati ai bambini, ma spesso le sessioni di gioco devono essere interrotte poiché la sua troppa esaltazione può aumentare velocemente e potrebbe portare a situazioni spiacevoli.

Gli piace avere attenzioni da parte dei piccoli, che lo coccolano e gli danno amore.

Non è l’ideale per una persona sportiva poiché occorre fare attenzione alle articolazioni che messe sotto pressione, dai 0 ai 18 mesi di vita, come fare salti o scendere e salire le scale, possono causare danni ai legamenti.

Non riesce a praticare negli sport o esercizi fisici intensi, ma le sue ossa devono abituarsi a fare una lieve attività fisica in modo quotidiano, anche se sono solo delle passeggiate.

È compatibile con i sedentari e gli anziani che adorano stare in casa a riposare in un salotto avanti ad un camino. Perfetto come una prima adozione poiché facile da gestire anche per un inesperto, e risulta una razza tranquilla.

È necessario che si limitano gli snack ricompensa perché tende ad ingrassare con molta facilità.

Anche se le dimensioni potrebbero essere adatte per trasportarlo, il peso rende non tanto facile gli spostamenti perché può anche superare i 7 kg consentiti su i mezzi di trasporto.

Non sopporta la solitudine, è bene quindi non lasciarlo intere giornate da solo, anche perché da cucciolo può mostrarsi distruttivo. Alcune razze di cani sono molto compatibili.

Per tenerlo occupato si possono proporre dei giochi di masticazione così non tende a distruggere o creare pasticci in casa.

Si consiglia di educarlo senza metodi violenti e brutali in quanto porterebbero a rovinare il rapporto che si crea con il proprietario. É così unito all’essere umano che se ne prende cura, tanto da girare per casa in cerca di qualcosa che abbia il suo odore.

Alimentazione

Questa razza è molto golosa ma non è predisposta per fare attività fisica, infatti si deve tenere sotto controllo la sua alimentazione.

Bulldog francese adulto
Bulldog francese adulto

Si raccomanda che sia rispettata, sia sana e adeguata alla sua età e al suo peso.

Per evitare di farlo ingrassare con molta facilità si consiglia un solo pasto al giorno, preferibilmente di sera, per favorire una buona digestione durante la notte.

Toelettatura

A questo cane non occorre una toelettatura approfondita poiché il suo pelo è già corto, ma bisogna prendersene cura con delle spazzolate regolari, una volata a settimana, per mantenere il mantello sempre lucido e in buona salute.

Bisognerà fare attenzione alle orecchie, gli occhi e le piccole rughe.

Durante il periodo di muta, in primavere e in estate, la caduta del pelo è consistente, infatti saranno necessarie delle spazzolate quotidiane per eliminare i peli morti e superflui.

Patologie comuni

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie.

Curiosità sul Bulldog Francese

Già dal nome, che in realtà non è legata alla sua origine, si capisce che questa razza ha tanto da raccontare.

Cenni storici

Possiamo capire dal nome che il Bulldog francese arriva dall’affascinante e romantica Francia. È probabile che i suoi antenati siano i molossi arrivati dall’Impero Romano.

Questi cani sono legati al Bulldog della Gran Bretagna, all’Alans del Medio Evo, e ai mastini di piccola taglia della Francia.

C’è anche un’altra versione per descrivere la sua nascita: gli appassionati affermano che i predecessori sono stati incrociati dagli allevatori nei quartieri di Parigi intorno al 1800.

Era utilizzato come cane da cocchiere per i mercati e cane da scaricatore, così venne visto dall’alta società e conquistò quell’élite anche grazie al suo carattere e l’aspetto fisico.

All’inizio del XX secolo si ritrovò tra e corti nei nobili e quelle reali. La diffusione fu molto rapida, infatti nel 1880 fu fatto il primo Club di razza nella capitale, la bellissima Parigi.

Solo cinque anni dopo, nel 1885 fu inserito nel registro dell’iscrizione e nel 1898 fu fissato il primo standard così la Société Centrale Canine riconobbe la razza di Bouledogue Français.

La sua apparizione in pubblico, però, avvenne quando nel 1887 fu presentato in esposizione. lo standard fu modificato nel 1931-1932 e nel 1948. Gli allevatori Reant e R.Triquet rividero il suo standard nel 1986 e l’anno dopo la FCI lo riconobbe.

I francesi affermano che sia un cane autoctono del loro Paese, ma in realtà gli inglesi sostengono che discenda dal Bulldog. Ad oggi è un cane diffuso a livello mondiale.

Nomi per questa razza

Questo cane dal pelo corto e con un viso buffo per il suo muso brachiale è un esemplare che arriva dalla Francia.

Potete farvi trasportare dalle tradizioni e cultura francese e fantasticare, nel modo in cui abbiamo fatto noi, così da poter scegliere un nomignolo al vostro amico a quattro zampe.

Qui puoi trovare la lista di nomi per cani che ti aiuta a scegliere quello più adatto ed originale per il tuo cucciolo.

  • Femmina: Florie e Gaëlle;
  • Maschio: Potsie e Musique.

Nella storia e nei film

I Bulldog francese sono al primo posto tra le razze più popolari e taggate su Instagram grazie ai proprietari famosi. É proprio una vera mania per questi piccoli cuccioli.

Possiamo ricordare Chiara Ferragni e il marito Fedez con la loro dolce Matilda. Ci sono cosi tante foto di personaggi famosi con questi amati cuccioli: Lady Gaga, Ashley Olsen, Enrico Papi, Ignazio Boschetti, Jamie Foxx, Stefano Bettarini, Totti, Nainggolan, Federica Pellegrini e tantissimi altri.

Questa è una delle razze di cani che anche da adulti sembrano rimanere cuccioli, per le sue dimensioni.