Home Cani Razze di cani Pinscher Nano o Zwergpinscher: caratteristiche, cure, cuccioli, prezzo

Pinscher Nano o Zwergpinscher: caratteristiche, cure, cuccioli, prezzo

Un cane davvero piccolo, il Pinscher Nano o Zwergpinscher, non arriva che a 30 cm di altezza. Da non confondere con il Pinscher di taglia media, che arriva “addirittura” a 50 cm!

Nonostante le dimensioni piccole, questa razza non presenta quei segni tipici dei cani toy o di tipo “nano”, quali cranio e occhi arrotondati.

Di origini davvero molto antiche, questo cane ha un carattere giocoso, affettuoso verso la sua famiglia, ma un po’ diffidente verso le altre persone e gli altri cani.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche principali di questa razza?

cane Zwergpinscher pinscher nano cucciolo
Pinscher Nano, o Zwergpinscher, cucciolo
  • Tipo d’impiego: cane da compagnia
  • Taglia: piccola
  • Vita Media: 12 anni
  • Altezza maschio: 25-30 cm
  • Altezza femmina: 25-30 cm
  • Peso maschio: 4-6 Kg
  • Peso femmina: 4-6 Kg
  • Riconoscimento: ENCI, FCI

Carattere e stile di vita

Il Pinscher Nano è un cagnolino dal carattere giocherellone, vigile e vivace, ma allo stesso tempo orgoglioso. Stringe un rapporto molto stretto con i suoi padroni umani, davvero di grande affetto.

Non è molto socievole verso gli estranei e verso gli altri cani, ma è una caratteristica che si può attutire con una corretta socializzazione precoce, fin da cucciolo.

Questa razza è piena di energia, così tanta da essere anche molto coinvolgente, tanto da essere adatto a tutta la famiglia, purchè ci sia sempre tempo per farlo giocare e fare attività fisica.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Pinscher Nano

Per adottare uno Zwergpinscher o Pinscher Nano, che sia un cucciolo con pedigree, vaccinato e controllato da un allevamento di fiducia, dobbiamo considerare una cifra che va dai 500€ ai 2000€.

Ancora più che in altri casi, è importante rivolgersi esclusivamente a un allevatore di fiducia. Sono purtroppo frequenti i casi di vendita di Pinscher affetti da nanismo, come cani di questa razza.

Viste le sue ridotte dimensioni, i costi per l’alimentazione e le cure di questo cagnolino sono piuttosto bassi, ma ha sempre bisogno di cibo di ottima qualità.

Aspetto generale

Il Pinscher Nano è un cane di dimensioni piuttosto piccole, caratterizzato da un corpo minuto, visto allungato e struttura ossea leggera e sottile.

Testa e collo

La testa è robusta, allungata e ben proporzionata rispetto al resto del corpo. Il muso è allungato, senza prominenze, e termina a cuneo arrotondato.

Il tartufo è nero e pieno, quando il pelo è nero, ma può essere anche rosso o bruno. Le orecchie sono “a V”, attaccate in alto.

Gli occhi, scuri e vivaci, hanno forma ovale. Sono intelligenti, vispi e curiosi.

Tronco e coda

Questa razza ha una buona muscolatura, che mantiene per tutta la durata della sua vita. Rispetto al Pinscher di dimensioni medie ha un corpo ridotto, in proporzione.

Il ventre è un po’ retratto, il collo è slanciato ed elegante, con la nuca arcuata ed il dorso lievemente curvato. La coda è alta, a volte un po’ arricciata.

Attualmente, la pratica di tagliare la coda è fortunatamente illegale, ma in passato era una richiesta dello standard, purtroppo.

Arti

Le zampe anteriori, muscolose e robuste, sono perpendicolari e dritte, con gomiti stretti e visivamente parallele.

Le zampe posteriori sono lunghe e forti, con una spiccata predisposizione per la corsa. I piedi sono corti e tondi, con speroni e unghie scure sulle dita arcuate.

Pelo e mantello

Il pelo del Pinscher Nano è fitto e corto, duro al tatto e aderente al corpo. Non ha sottopelo o zone nude sul corpo.

Questo cane non fa la muta, se non in modo lieve con l’arrivo del caldo e del freddo. Ma nulla di particolarmente preoccupante o fastidioso.

Il colore del manto può essere unico (rosso scuro, rosso fulvo, rosso vivo, rosso cioccolato, cioccolato, nero) o bicolore, con focature su zone quali muso, piedi, gola, petto, mandibola e guance, solitamente su base nera o ruggine.

Il padrone ideale per il Pinscher Nano

Chi vuole adottare questo piccolo cane, che nell’aspetto può anche ricordare un piccolo Dobermann, deve sapere come gestirlo al meglio.

Si tratta di una razza molto intelligente ed energetica, tanto da essere a volte davvero sorprendente. Purtroppo, è anche particolarmente testardo, tanto da non rispondere sempre ai comandi.

Quindi, il suo padrone dovrà fornire fin da cucciolo un addestramento adeguato e professionale, o diventerà un piccolo tiranno in casa, perchè vorrà sempre averla vita.

Da cucciolo non è molto affettuoso, ma elegge quello che in casa riconosce come il capo branco (di solito, chi si occupa dei suoi bisogni). Nel tempo, però, svilupperà un legame affettuoso con tutta la famiglia.

Questa razza è esigente, potrebbe a volte pretendere le coccole, imponendosi per ottenere cosa vuole. Ma è anche molto sensibile, e si avvicina al suo padrone quando sente che qualcosa non va.

Si tratta di un cane adatto anche a persone anziane, o a famiglie con bambini, con cui sa andare d’accordo se i bimbi sono ben educati e rispettosi dei suoi spazi.

I bambini più piccoli possono però non andare bene per questa razza, per i loro movimenti veloci ed improvvisi. Si tratta infatti di un cane irruento e vivace.

Ha però bisogno di fare attività fisica ed esercizio, per sfogare le sue grandi energie. Non è un cane però che ha bisogno di grandi spazi, e si adatta benissimo alla vita in appartamento.

Alimentazione

Il Pinscher Nano ha una scarsa tendenza a ingrassare, ma ha comunque bisogno di una dieta equilibrata e sana.

cane Zwergpinscher pinscher nano
Pinscher Nano, o Zwergpinscher, adulto

Questi cani hanno bisogno di mangiare in proporzione al loro peso. Si può calcolare una media di 150 – 200 grammi di crocchette al giorno, magari con una piccola parte di umido (10%).

Si tratta di una razza che ha bisogno di cibo di qualità, magari anche preparato in casa: carne e pesce, ma che siano di ottima qualità, puliti accuratamente e ben cotti.

Toelettatura

Questa razza è molto facile da gestire, anche perchè non perde molto pelo. Ma la sua toelettatura è così semplice da essere possibile farla anche in casa.

Con una spazzola morbida (o un guanto), sarà semplice spazzolare via il pelo morto e lo sporco. Non esageriamo con la frequenza dei bagni: una volta al mese (anche ogni due mesi) sarà sufficiente.

Per pulire il pelo regolarmente, è meglio usare una salvietta imbevuta: si tratta di un pelo facilissimo da gestire in questo modo.

Patologie comuni

La salute di questa razza è solitamente molto buona, non si ammalano spesso ed hanno una lunga aspettativa di vita: anche fino a 18 anni.

Ma come tutte le razze, ci sono alcune predisposizioni da tenere sotto controllo:

  • Deterioramento della retina;
  • Secchezza dell’occhio;
  • Lussazione della rotula;
  • Alopecia a diluizione del colore (CDA);
  • Demodicosi (rogna rossa).

Curiosità sul Pinscher Nano

Come tante altre razze di cani, anche il Pinscher Nano è legato a tante storie interessanti e curiose.

Cenni storici

Questa razza, detta anche “Min Pin”, è considerata la più piccola della tipologia Pinscher (i casi di cani più piccoli sono affetti da nanismo), ha origini tedesche, e risale al 1900.

Deriva direttamente dal Pinscher Medio, con cui ha molte caratteristiche in comune sia estetiche che comportamentali o caratteriali.

Non ha comunque legami con il Dobermann, cui assomiglia esteticamente, e che in realtà precede in quanto a sviluppo.

La parola “Pinscher” in tedesco significa “Terrier”, perchè è stato all’epoca sviluppato da varie razze di Terrier, tra cui il Pinscher Tedesco.

Sembra avere anche un po’ di Levriero Italiano nel sangue, almeno in quanto ad eleganza nella camminata, e nell’alzata della zampa, che è davvero unica.

Nomi per questa razza

Proprio per tutte le caratteristiche di cui abbiamo parlato, dare un nome al nostro Pinscher Nano deve essere fatto considerando il fatto che è un cane pieno di energia, curioso ed intelligente.

Si consiglia sempre di dare un nome breve al proprio cane: due o tre sillabe al massimo. Sarà più semplice da insegnare al nostro pelosetto.

Qui potete trovare la lista di nomi per cani che vi aiuterà a scegliere quello più adatto ed originale per il vostro cucciolo.

  • Femmina: Pepe e Misty;
  • Maschio: Onix e Rey.

Nella storia e nei film

Questi cani non vengono molto usati nel mondo del cinema e della TV, perchè non riescono a stare fermi per molto tempo. Ma sono molto amati dalle star dello showbiz!

Dollar è il piccolo “Min Pin” della facoltosa ereditiera Paris Hilton, che è stata spesso vista in passato con cani di dimensioni piccole, praticamente da borsetta.

E tra i VIP che amano questa razza, ricordiamo Joey Fatone della boy band ‘N Sync, e il personaggio dell’universo Marvel Michelle Jones, presente nella saga di Spiderman.