Home Cani Salute dei Cani Caduta dei denti nel cane: cause possibili e rimedi efficaci

Caduta dei denti nel cane: cause possibili e rimedi efficaci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:20
CONDIVIDI

In quali circostanze si verifica la caduta dei denti nel cane? tutto quello che c’è da sapere per prevenire e curare questo fastidioso problema.

Denti del cane
Caduta dei denti nel cane: prevenzione e consigli (Foto Pixabay)

Un cane adulto può avere vari problemi di salute, tra cui la caduta dei denti. Ma quando questo avviene in un esemplare più giovane o addirittura cucciolo, è il caso di porsi qualche domanda in più. Si tratta di un evento spesso traumatico anche per il padrone, che non sa come far fronte alla situazione. La prevenzione in questi casi è essenziale e aiuterà il nostro Fido ad avere una dentatura più sana e più forte, ridicendo al minimo il rischio di perdite dentali. Ci sono vari aspetti da considerare e tutti i rimedi da adottare per fare in modo che non si verifichi più la caduta dei denti nel cane.

La caduta dei denti nel cane cucciolo

Caduta dei denti del cane
Caduta dei denti del cane nel cucciolo (Foto Pixabay)

Da un cane anziano (Vedi: Cane anziano: tutte le malattie e i rischi dell’età) possiamo aspettarcelo: come gli umani, tutto il sistema osseo, articolare e muscolare inizia ad indebolirsi. Anche piccole sollecitazioni possono essere fatali per i denti, che possono cadere. Ma nel caso del cane cucciolo, come spiegarsi questo fenomeno? I piccoli hanno due serie di denti, quelli da latte e quelli definitivi. I primi cadono per lasciare che i secondi crescano normalmente. Quindi non c’è da preoccuparsi se notiamo che il cucciolo perde i denti: è del tutto normale per la fuoriuscita degli altri che aspettano di crescere.

Appena nati i cuccioli sono senza denti, e solo verso le due settimane di vita iniziano a spuntare i primi denti da latte, che crescono almeno fino a due o tre mesi di età. Ultimata la dentizione del cane il numero dei denti da latte è 28, mentre da adulti ne avranno circa 42. Quindi se ci capita di trovare nella ciotola della pappa del cucciolo dei denti, non preoccupiamoci! Si tratta di denti da latte che saranno sostituiti.

Caduta dei denti nel cane: tutte le cause possibili

bocca cane
Caduta dei denti del cane: come renderli più sani e forti (Foto Pixabay)

Vediamo in rassegna quali sono le motivazioni, spesso patologiche, che portano un cane a perdere i denti. Non si tratta dunque solo di una questione di età, poiché i cani possono essere affetti da alcune malattie che, tra i sintomi, annoverano anche questo, purtroppo. Prima di entrare nel panico però è bene seguire questo consiglio: conserviamo il dente caduto per mostrarlo al veterinario. In alcuni casi potrebbe trattarsi di un dente da latte che ancora non è stato sostituito, sebbene il cane sia ormai adulto. Questo capita quando quelli finali non spingono i primi denti e resta nelle gengive: sarà questione di tempo, ma il cane li perderà poiché si tratta di denti piccoli e deboli, con radici piuttosto corte.

Malattie parodontali: indeboliscono il tessuto che tiene il dente con infiammazioni, infezioni e persino la caduta dei denti nei cani. Inizia solitamente con il distaccarsi del dente dalla sua base, la recessione gengivale e i primi denti traballanti.

Placca e tartaro: le due cose sono strettamente correlate. Se infatti la placca non viene rimossa con una corretta igiene orale, si trasformerà in piccoli cristalli di tartaro, che è molto più difficile da eliminare con una semplice spazzolata ai denti.

Infiammazione alle gengive: o gengivite, che tra i sintomi non ha solo gengive arrossate ma anche alitosi nel cane e episodi di sanguinamento.

Trauma: una botta, una ferita o un impatto violento possono comportare la caduta dei denti del cane. E’ vero che se si tratta di un dente ‘finale’, il colpo deve essere davvero molto forte affinché esso cada. Ma d’altra parte giocando può capitare. Anche un dente già danneggiato e ferito può essere più debole e cadere.

La prevenzione: un’arma infallibile

Cane
Cane e denti (Foto Pixabay)

Come sempre ‘prevenire è meglio che curare’, anche nel caso della perdita dei denti del cane. Gran parte delle malattie sopra citate possono essere evitate seguendo una corretta igiene orale, che comporta dei piccoli sacrifici quotidiani per degli ottimi risultati.

L’igiene orale canina è estremamente importante e può essere fatta quotidianamente con lo spazzolino da denti specifico per Fido: alcuni di essi si indossano al dito, come dei guanti, in modo da rendere l’operazione più semplice e meno traumatica per il cane. per quanto riguarda invece la pulizia dei denti professionale si dovrà contattare un veterinario, che somministrerà l’anestesia all’animale e utilizzerà dispositivi a ultrasuoni e strumenti manuali.

Se non c’è abbastanza tempo per dedicarsi alla pulizia dei denti, esistono in commercio giochi e oggetti vari studiati apposta per le esigenze dentali del nostro cane. Giocando con essi e prendendoli a morsi, Fido si pulirà da solo i denti.

Ci sono alcuni alimenti, come ad esempio i croccantini e i cibi secchi, che possono rappresentare dei validi alleati per la dentizione del cane. Inoltre la malnutrizione può comportare vari problemi, tra cui proprio la perdita dei denti per l’indebolimento gengivale. Non si tratta solo di dare poco cibo al cane ma anche di non dargli gli alimenti sani e giusti per la sua dieta.

LEGGI ANCHE:

F.C.