Home Cani Salute dei Cani Cane vegetariano o vegano, si può? I pro e i contro della...

Cane vegetariano o vegano, si può? I pro e i contro della scelta

CONDIVIDI

Molti proprietari che hanno scelto questo tipo di alimentazione si chiedono se anche il cane possa essere vegetariano o vegano. Ecco cosa c’è da sapere sull’argomento. 

Cane vegetariano o vegano
Cane vegetariano o vegano: quello che c’è da sapere (Foto fonte iStock)

Da qualche anno diverse persone decidono (per motivi etici, ecologici o personali) di modificare la propria alimentazione virando su diete vegetariane o vegane quindi molti proprietari di cani si chiedono se anche Fido possa mangiare in questo modo e cibarsi solo di cibo di origine vegetale. Per capire se il cane può o non può seguire questo tipo di alimentazione è necessario sapere la sua storia, consultarsi col veterinario e conoscere i risultati delle ricerche scientifiche sull’argomento.

Cane vegetariano o vegano: quello che devi sapere

Cane vegetariano o vegano
Alimentazione del cane: quale frutta e verdura può mangiare?

I cani sono animali carnivori facoltativi e non onnivori e almeno due caratteristiche fisiche lo confermano: la dentatura canina e l’apparato digerente del cane.

  • Hanno denti incisivi di dimensioni inferiori rispetto agli altri denti (negli onnivori gli incisivi hanno dimensioni simili al resto della dentatura);
  • i canini sono molto sviluppati perché servono a sbranare e tagliare (negli onnivori i canini non sono grandi);
  • i premolari e i molari sono ridotti (negli onnivori sono piani perché aiutano a triturare e sminuzzare il cibo);
  • hanno un intestino molto corto (al contrario degli onnivori nei quali è lungo e con diverse caratteristiche tali da aiutare a digerire vari tipi di cibo e a rompere composti vegetali come la cellulosa).

La dieta vegetariana si basa su prodotti di origine vegetale ma include anche cibi di origine animale come latticini mentre quella vegana non ammette alimenti di origine animale.

Se vuoi che il tuo Fido intraprenda una delle due diete devi:

  • consultare prima un veterinario per assicurarti che il cane non sia debilitato e non abbia nessuna patologia;
  • cambiare pian piano la sua alimentazione introducendo gradualmente i “nuovi” alimenti;
  • scegliere mangime vegetale che rispetti le necessità energetiche e caloriche del cane a seconda dell’età, del peso, della razza e dello stato di salute;
  • far visitare periodicamente Fido dal veterinario per accertarti che tutto stia procedendo correttamente;
  • quando il cane si sarà abituato al nuovo mangime completare l’alimentazione con cibo umido vegano o vegetariano preparato in casa.

Questa invece la lista di verdura e frutta che potrai offrire al tuo cane: agrumi, albicocca, ananas, anguria, banana, bietola, boniato cotto, cachi, carciofo, carota, cavolfiore, cavolo, cetriolo, chirimoya, ciliegie, cocco, fave, fichi, fragola, kiwi, lattuga, mango, mela, melograno, melone, mirtilli, nespole, papaya, patata purché sia cotta, peperone, pera, pesca, pescanoce, pomodoro (solo maturo), prugne, sedano, spinaci, yucca (sempre cotta), zucca e zucchina.

Tra i supplementi puoi dargli da mangiare: aceto di mele, alghe marine, aloe vera, arpagofito, basilico, cardo mariano, cumino, dente di leone, kefir, lievito di birra, oli vegetali, origano, prezzemolo, prodotti delle api, rosmarino, timo, yogurt naturale senza zucchero, zenzero.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI