Home Cani Salute dei Cani Claustrofobia nel cane: quando fido ha paura dei luoghi chiusi

Claustrofobia nel cane: quando fido ha paura dei luoghi chiusi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59
CONDIVIDI

Anche il nostro amico a quattro zampe può avere problemi a restare in luoghi chiusi. Vediamo insieme quali sono i sintomi della claustrofobia nel cane.

claustrofobia nel cane
Claustrofobia nel cane: quando fido ha paura dei luoghi chiusi (Foto Adobe Stock)

Molte persone possono soffrire di claustrofobia, cioè hanno paura degli spazi chiusi. Ma sapevate che anche i cani possono essere claustrofobici? Infatti alcuni dei nostri amici a quattro zampe quando si trovano in posti chiusi, come nel trasportino, possono innervosirsi in quanto non sono capaci di scappare via.

Questa paura nel cane può presentarsi anche in casa o quando siete fuori come per esempio negli ascensori oppure in auto. Vediamo insieme quali sono i sintomi di claustrofobia nel cane e come possiamo aiutare il nostro amico peloso.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ha paura? Ecco come aiutarlo a superare le sue fobie

Il cane ha paura dei luoghi chiusi: come riconoscere i segnali

cane nel trasportino
Tipologia di trasportino per il cane.(Foto Adobe Stock)

Nonostante i lupi, gli antenati dei cani, amavano le tane chiuse, molti dei nostri amici pelosi possono soffrire invece di claustrofobia. Il fattore principale di tale fobia è ritrovarsi in uno spazio chiuso e non avere la possibilità di scappare. Dato che i cani quando hanno paura la prima cosa che fanno scappano, in questo caso non possono farlo e la loro fobia si amplifica e i nostri amici pelosi iniziano a soffrire di stress e ansia.

I segnali più comuni di un cane che soffre di claustrofobia sono i seguenti:

Un altro segnale che potrebbe farvi capire che il vostro amico peloso è claustrofobico, è la sua mancanza di appetito nel momento in cui si trova in un posto chiuso.

Se tali segnali non vengono notati in tempo, il cane potrebbe avere comportamenti autodistruttivi, potrebbe strapparsi il pelo o leccarsi eccessivamente. Nel caso in cui i segnali di claustrofobia nel cane vengono invece trascurati, fido svilupperà gravi problemi comportamentali.

Cane claustrofobico: cosa fare

cane
Cane in auto (Foto Pixabay)

Molto spesso se i cani vengono addestrati sin da piccoli a frequentare luoghi chiusi, questa fobia difficilmente potrebbe presentarsi quando fido diventa adulto. Ciò nonostante ci sono alcune razze di cani che sono predisposte a soffrire di claustrofobia, come:

Nel caso in cui il vostro cane già soffrisse di claustrofobia, è necessario un addestramento comportamentale. Se il cane sta per presentare una ”crisi” è necessario portarlo in luogo aperto per farlo calmare e parlargli a bassa voce e con dolcezza per evitare brutte reazioni. Una volta tornati a casa evitate di chiudere le porte delle stanze.

Inoltre quando il vostro amico a quattro zampe presenta questa fobia è molto importante non avvicinarsi correndo verso di lui e non stringerlo tra le braccia per tranquillizzarlo, perché avrete sicuramente una reazione opposta.

Marianna Durante