Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Chinese crested dog: dalla toelettatura all’igiene

Cura del pelo del Chinese crested dog: dalla toelettatura all’igiene

Cura del pelo del Chinese crested dog: tutto quello che è utile sapere dalla toelettatura al bagnetto di questa razza di cane quasi nuda.

chinese crested dog cura del pelo
(Foto AdobeStock)

In questo articolo, vi suggeriremo come occuparvi, della toelettatura, ma soprattutto dell’igiene totale del corpo del Chinese crested dog.

Vedrete quanto utili torneranno tutte queste informazioni relative alla tipologia di pelo e alla pelle di questa particolare razza di cane. Vediamo, quindi come avere cura del Chinese crested dog.

La cura del pelo del Chinese crested dog: tipo di pelo

In questo articolo, come precedentemente accennato, vi andremo a suggerire proprio come avere cura del pelo del Chinese crested dog, partendo dalle caratteristiche fisiche fino ad arrivare alla tipologia del mantello. 

La caratteristica principale della razza, è il pelo quasi assente. Esistono due varietà Hairless (senza pelo) e Powder Puff (con pelo).

La varietà senza pelo (Hairless) ha una cresta sulla testa che si estende in parte lungo il collo, “calzini” che ricoprono le dita, e un pennacchio sulla coda. Il resto del corpo è, come indica il suo nome, senza pelo.

È necessario dedicarsi in modo costante alla cura della sua pelle: può irritarsi ed infiammarsi facilmente.

La varietà con il pelo (Powder Puff) è ricoperta interamente da un velo di peli lunghi e morbidi.

Questa razza va spazzolata ogni giorno, e inumidendo prima il pelo per evitare che la parte sottile si spezzi. Per i colori, tutte le miscele, i toni e le sfumature sono accettate.

Vediamo, quindi, come avere cura del pelo del Chinese crested dog, anche se poco.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Chinese crested dog: dosi, frequenza pasti e alimenti

Accessori per la cura della pelle del Chinese crested dog

Il Chinese crested dog essendo dotato di pochissima peluria, non necessita di spazzolate ma ha bisogno in ogni caso di cure, rivolte tutte alla sua pelle.

L’utilizzo di una crema non grassa, per evitare di otturare i pori della pelle e idratarla al meglio.

Deve essere spalmata su le tutte le parti del corpo in estate come in inverno. Attenzione, perché può anche sviluppare punti neri.

Potrebbe interessarti anche: Chinese crested dog: razza, caratteristiche, carattere e salute

Igiene del corpo e bagnetto del Chinese crested dog

L’igiene del corpo, è fondamentale nel cane, come in qualsiasi altro essere a questo mondo.

bagnetto del chinese crested dog
(Foto AdobeStock)

Si tratta di un aspetto che molto probabilmente all’inizio desta preoccupazione, per l’impegno, ma che subito diventa un’operazione di routine.

Non è possibile sottovalutare questa operazione, in quanto serve a scongiurare eventuali patologie del Chinese Crested dog dovute alla mancanza di pulizia, oltre ad evitare cattivi odori e avere un cane brutto da vedere.

Le zone del corpo di cui occuparsi sono: occhi, orecchie, bocca e unghie del cane.

Gli occhi come le orecchie, sono le aree più delicate e semplici da curare, basterà una garza sterile e dell’acqua ossigenata per eliminare tutte le impurità.

Mentre, per la bocca esistono spazzolini e dentifrici specifici per cani che si possono acquistare nei negozi specializzati.

Infine per il taglio delle unghie, occorre valutare la lunghezza e lasciare poi che se ne occupi un professionista o il veterinario durante la visita di controllo.

In merito invece al bagnetto del Chinese Crested dog, almeno una volta a settimana se conduce una vita attiva, con corse all’aria aperta.

In particolare, la varietà glabra richiede bagni frequenti per mantenere la pelle sana.

È raccomandato detergere e idratare regolarmente la pelle del cane, soprattutto in estate.  La pelle può scottarsi da un’esposizione prolungata.

Ricordatevi di asciugarlo solo tamponando la pelle con un asciugamano di spugna morbido, senza mai strofinarlo.