Cura del pelo del Chow Chow: dalla toelettatura al bagnetto

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Salute dei Cani

Cura del pelo del Chow Chow, tutto ciò che riguarda la toelettatura e l’igiene fino al bagnetto, di questa razza di cane statunitense.

chow chow toelettatura
(Foto AdobeStock)

Il Chow Chow è un cane da compagnia anche se in principio era utilizzato come cane da guardia, da caccia (di lupi e grossa selvaggina) e da tiro al carretto.

Tuttavia mantiene nel suo carattere alcuni aspetti legati alle sue origini, ovvero l’indipendenza e la testardaggine.

In questo articolo di oggi, più del suo aspetto caratteriale andremo a capire come poter curare al meglio il suo aspetto passando dalla toelettatura al bagnetto di questa razza.

Vediamo come avere cura del pelo del Chow Chow e della sua igiene del corpo.

Cura del pelo del Chow Chow: toelettatura

Oggi, il Chow Chow che conosciamo è un cane diverso che si adatta bene alla vita in appartamento, anche se necessita di una passeggiatina quotidiana.

chow chow
(Foto AdobeStock)

Ha mantenuto però questo aspetto muscoloso, compatto e robusto, che ricorda un po’ un leone e un po’ un orsacchiotto.

Il Chow Chow ha un’aspettativa media di vita è 10-15 anni, se tenuto in ottime condizioni ma ciò non toglie che può essere vittima di qualche patologia talvolta genetica o in altri casi acquisita.

Si tratta di una razza di cane di taglia media che in generale gode di buona salute.

Infatti la caratteristica lingua blu violacea del Chow Chow, è dovuta solo alla pigmentazione, oltre che della lingua anche di tutta la cavità orale, gengive, labbra e palato.

Un’altra caratteristica di questa razza è il mantello. Esistono due varietà, a pelo lungo (la più diffusa) e a pelo corto.

Lo standard riconosce una vasta gamma di colori: il Chow Chow bianco (anche se viene definito crema, che va dal bianco all’avorio) il Chow Chow nero.

Tuttavia, vengono riconosciuti anche i colori blu (si tratta più di un grigio acciaio con sfumature argentate), rosso e cannella (detto anche cerbiatto, un rosa-argento di varie tonalità).

Per prendersi cura del pelo del Chow Chow occorre spazzolarlo almeno due volte a settimana con attenzione evitando così che il pelo si infeltrisca.

La toelettatura del cane, di qualunque razza, è un’operazione necessaria sia dal punto di vista igienico-sanitario, sia dal punto di vista del benessere del cane stesso.

La varietà a pelo corto ha meno bisogno di toelettatura ma va comunque spazzolata almeno una volta alla settimana.

È importante anche stabilire uno orario preciso della giornata e rispettarlo, per dare la possibilità al cane di abituarsi.

Gli accessori utili per questo tipo di pelo sono:

  • una spazzola con spilli ricurvi e fitti poggiati su base imbottita (cardatore);
  • un pettine in acciaio con denti distanziati di circa 5 mm.

Gli esperti suggeriscono di toelettare il Chow nella “posizione sul fianco” è il metodo più facile e comodo.

Potrebbe interessarti anche: Chow-chow: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto

Il Chow Chow ha bisogno di un bagno in genere una volta ogni tre/quattro mesi, o alla bisogna.

Non necessita di bagnetti frequenti considerando che vive in casa ed inoltre non è un cane che ama rotolarsi nell’erba o peggio ancora il fango.

Ciò che a cui, invece, occorre fare attenzione è l’utilizzo di prodotti appropriati, specifici e delicati sulla pelle del nostro Chow Chow, come ad esempio a base di camomilla, che riduce il rischio di allergie nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani compatibili con il Chow Chow: gli amici del cuore

L’igiene del Chow Chow

L’igiene del corpo e in particolare di alcune aree del corpo del Chow Chow è fondamentale non solo per la bellezza ma anche per la salute del nostro cane.

Le zone del corpo che più necessitano di attenzione sono: le orecchie del Chow Chow, in quanto possiede un canale uditivo molto stretto che spesso soffre di infezioni dovute ad accumuli di cerume.

Basterà immergere un batuffolo di cotone nella soluzione detergente e strizzare via l’eccesso.

Si inizia quindi a tamponare la parte interna del padiglione auricolare del cane, con molta delicatezza, cambiando il batuffolo ogni volta che è necessario.

Così come gli occhi, ogni giorno con un fazzolettino di carta asciutto richiedono regolare cura con semplice acqua o speciali prodotti per gli occhi dei cani.

Per l’igiene orale a protezione dalla placca e dalle numerose malattie che la possono accompagnare è possibile utilizzare snack per la cura dei denti, dentifricio e spazzolino per cani.

Infine per il taglio delle unghie del Chow Chow, sarebbe meglio rivolgersi al veterinario e solo a condizione di avere una certa pratica le unghie possono essere tagliate a casa.

Utilizzando l’apposito tronchesino e facendo molta attenzione per non tagliare troppo nel vivo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta

Gestione cookie