Home Cani Salute dei Cani Ernia inguinale nel cane: sintomi, cause e trattamento

Ernia inguinale nel cane: sintomi, cause e trattamento

Riconoscere i sintomi dell’ernia inguinale nel cane è molto importante per salvaguardare la salute di Fido. Vediamo insieme di cosa si tratta.

ernia inguinale cane
(Foto Adobe Stock)

Convivere con una palla di pelo può essere molto divertente tuttavia quando quest’ultimo si ammala, la situazione diventa più preoccupante.

Saper riconoscere i sintomi di qualcosa che non va nel nostro amico a quattro zampe può essere molto efficace per salvargli la vita. In questo articolo vedremo quali sono i sintomi dell’ernia inguinale nel cane, quali sono le cause e cosa possiamo fare per aiutare Fido.

Ernia inguinale nel cane: cause e sintomi

L’ernia inguinale consiste nella fuoriuscita di un organo dalla parete muscolare o dal tessuto che lo contiene.

ernia perineale nel cane
(Foto Adobe Stock)

Questo tipo di ernia si manifesta principalmente nell’addome inferiore, ossia nelle vicinanze dell’inguine e nel cane può essere sia congenita che acquisita.

L’ernia inguinale congenita possiamo riscontrarla soprattutto in alcune razza di cane, come:

L’ernia inguinale acquisita può essere causata dall’obesità del cane, traumi fisici o dalla gravidanza della cagna. Il sintomo principale di tale ernia è un leggero gonfiore nella zona inguinale di Fido.

Tuttavia nei casi più gravi, il nostro amico a quattro zampe potrebbe presentare anche i seguenti sintomi:

Se il cane presenta uno o più sintomi sopraelencati, è opportuno contattare immediatamente il veterinario per non peggiorare la situazione, la quale potrebbe essere persino fatale per Fido.

Potrebbe interessarti anche: Riconoscere i sintomi della depressione nel cane e come aiutarlo

Ernia inguinale nel cane: diagnosi e trattamento

Solitamente l’ernia inguinale nel cane viene diagnosticata dal veterinario attraverso la palpazione dell’area inguinale.

cane dal veterinario
(Foto Adobe Stock)

In caso di ulteriori sintomi oltre al gonfiore, lo specialista potrebbe effettuare dei raggi X per evidenziare un’eventuale ernia inguinale irriducibile, ossia quando l’organo fuoriesce quasi completamente dalla membrana muscolare “strozzandosi”.

Il principale trattamento di tale ernia nel nostro amico peloso, è la chirurgia. Attraverso il processo chirurgico, il veterinario spingerà gli organi fuoriusciti riponendoli al posto giusto e richiudendo con punti di sutura la membrana muscolare.

È molto importante che sia la diagnosi che il trattamento siano tempestivi, in quanto una semplice ernia inguinale se non trattata in tempo può complicarsi fino ad essere fatale per Fido.

Potrebbe interessarti anche: Ernia iatale nel cane: tutto ciò che c’è da sapere a riguardo

Dopo l’intervento chirurgico, inoltre, è opportuno seguire le istruzioni del proprio veterinario per far sì che il cane si riprenda il più presto possibile.