Home Cani Salute dei Cani Il cane è senza voce: i motivi per cui Fido non abbaia...

Il cane è senza voce: i motivi per cui Fido non abbaia più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45
CONDIVIDI

Perché il cane è senza voce? Una sensazione molto strana non sentire abbaiare il nostro cane che di solito si udiva da lontano. Vediamo da cosa dipende.

cane
Il cane è senza voce: le spiegazioni.(Foto AdobeStock)

Molto spesso ci siamo dovuti occupare del problema opposto, ossia il continuo abbaiare del cane che frequentemente ci riportava ad avere problemi con il vicinato. Il vocione di Fido che si sentiva da lontano mentre tornavamo da lavoro, o ancora il suo abbaiare ai passanti che regolarmente venivano sorpresi dai suoi innocui agguati.

Purtroppo tutto questo può essere interrotto e ritrovare il nostro amico a quattro zampe senza un filo di voce. Nei prossimi paragrafi cercheremo di dare una spiegazione al perché il cane è senza voce.

Perché il cane è senza voce

cane
La causa principale del cane senza voce è dovuta ai problemi alla laringe.(Foto AdobeStock)

La causa principale del cane senza voce è dovuta ai problemi alla laringe, questi sono fondamentalmente i motivi per cui il cane non riesce più ad abbaiare. Si tratta di patologie che, oltre all’afonia e al latrato rauco possono far perdere completamente la capacità di abbaiare. Insieme a questa condizione di non avere più voce è possibile riscontrare altri sintomi come: nausea, tosse canina, conati o il cane tende a strozzarsi quando mangia o beve.

A tal proposito se il cane soffre di malattie legate alla laringe, gli esperti consigliano di sostituire il collare con una pettorina. La laringe è formata da una cartilagine unita mediante legamenti e le corde vocali dei cani si trovano in essa, nello specifico nella gola, sopra alla trachea.

Avendo delle belle corde vocali molto spesse riescono ad abbaiare molto forte. Inoltre per il cane è una zona molto sensibile e delicata e non avendo ciglia, ossia organelli presenti all’interno delle cellule con forma di minuscoli peli che aiutano il movimento nei condotti, purtroppo il muco viene trattenuto, scatenando tosse.

Potrebbe interessarti anche: Il cane abbaia troppo, appena qualcuno entra in casa: come intervenire

Laringite nel cane

cane afono
Per poter trattare la laringite, principalmente bisogna trovare un rimedio per la causa primaria.(Foto AdobeStock)

La laringite nel cane è una forma di infiammazione e gonfiore delle corde vocali presenti, come abbiamo precedentemente spiegato, nella laringe e della mucosa laringea adiacente. Le cause che determinano tale problematica possono essere tosse e infiammazione della gola oppure può comparire se il cane ha abbaiato a lungo.

Questo in ogni caso può determinare una raucedine per cui il cane senza voce non abbaia più. Per poter trattare la laringite, principalmente bisogna trovare un rimedio per la causa primaria. Una condizione che non spetta a noi ma ti consigliamo di portare il cane dal veterinario per una diagnosi corretta e una terapia adeguata corrispondente.

Laddove invece fossimo certi che la laringite sia stata causata da latrati prolungati, occorrerà capire perché l’animale ha abbaiato così a lungo e soprattutto se lo fa spesso. In questo caso potrebbe essere necessario ricorrere all’aiuto di un etologo (colui che studia il comportamento dell’animale nel suo habitat, le sue abitudini, il linguaggio e le relazioni con le altre specie animali) o un educatore cinofilo. Questo per individuare un eventuale problema psicologico o comportamentale del cane.

Potrebbe interessarti anche: Il cane abbaia alle persone: tutte le cause e come correggerlo

Paralisi laringea nel cane

paralisi laringea
La paralisi laringea è un disturbo che si ha prevalentemente nei cani anziani di grandi dimensioni.(Foto AdobeStock)

I motivi per cui il cane è senza voce come abbiamo precedentemente spiegato possono essere causati da un abbaiare continuo o dalla tosse e comunque da problemi alla laringe, ma quando invece tutto questo non è causa della mancanza di voce nel cane, cosa è potuto succedere al nostro amico a quattro zampe?

Questo infatti è il caso in cui potremmo essere di fronte a un caso di paralisi laringea: si tratta di un disturbo che si ha prevalentemente nei cani anziani di grandi dimensioni come ad esempio: Labrador, Golden Retriever, Setter Irlandese, Terranova o San Bernardo (per fare alcuni esempi).

Ma anche in razze come il Siberian Husky o il Bull Terrier Inglese, dove invece, si tratta di un difetto congenito ereditario (per congenito si intende un problema presente nell’animale fin dalla nascita e che lo accompagnerà per tutta la vita).

In questo caso succede che le corde vocali del cane si andranno ad unire mentre in condizioni di salute queste restano separate. In questa situazione si restringe il condotto respiratorio all’altezza della laringe ed è per questo che il cane è senza voce non abbaia più o abbaia male. Con il supporto di un laringoscopio, il veterinario potrà osservare la situazione e darà una diagnosi adeguata e precisa.

Per poter esaminare correttamente i movimenti di abduzione delle cartilagini aritenoidi è necessario che l’anestesia non sia troppo profonda, altrimenti la loro normale motilità verrebbe alterata artificialmente e non fornirebbe dati utili. Successivamente dovrà comunque intervenire in quanto la risoluzione del problema è sempre di tipo chirurgico.

Potrebbe interessarti anche: Anestesia al cane: come comportarsi, rischi e precauzioni prima dell’invervento

Raffaella Lauretta