Home Cani Salute dei Cani Pelle secca nel gatto: cause, sintomi, rimedi e come prevenirla

Pelle secca nel gatto: cause, sintomi, rimedi e come prevenirla

La secchezza cutanea è un problema piuttosto diffuso nei felini domestici: ecco come sbarazzarsi della pelle secca nel gatto una volta per tutte.

pelle secca gatto
Pelle secca nel gatto: cause e rimedi (Foto Unsplash)

In apparenza, la secchezza cutanea può sembrare un problema di poco conto: sono in pochi a pensare che a condizione in cui si trova la pelle del gatto possa avere chissà quale peso sul suo stato di salute. In realtà, la pelle è l’organo più esteso del corpo ed è anche il più facile da osservare: di conseguenza, è ragionevole pensare che ciò che appare dalla cute sia in realtà l’immagine di ciò che sta accadendo all’interno dell’organismo.

La pelle secca è una condizione piuttosto comune nei gatti, un po’ come accade per gli esseri umani, e può causare fastidi e problemi all’animale che inizialmente possono sembrare quasi innocui, ma in realtà potrebbero trasformarsi in infezioni della pelle anche piuttosto serie. Senza contare che un problema del genere può comportare una maggior perdita di pelo nel gatto, causando maggiori difficoltà in termini di pulizia della casa o peggioramento delle allergie.

Partendo da queste premesse, si comprende facilmente quanto sia importante saper individuare sintomi e segnali della pelle secca nel gatto, per poter intervenire in termini di cura e prevenzione: ecco i nostri consigli utili.

Potrebbe interessarti anche: Malattie della pelle del gatto: quali sono, caratteristiche e cure

Come risolvere il problema della pelle secca nel gatto

forfora gatto
Forfora e altri sintomi di secchezza cutanea nei gatti (Foto Unsplash)

Il primo punto sul quale soffermarsi è quello delle possibili cause dietro la secchezza cutanea nei gatti: spesso si tratta di un problema di natura alimentare. Un gatto ha bisogno di sostanze nutritive ben precise, tra le quali lo zinco e gli acidi grassi omega-3: proprio la carenza di uno o di entrambi questi elementi può portare la pelle di micio a seccarsi.

La pelle secca è uno dei sintomi diffusi tra i gatti in sovrappeso o con difficoltà motorie: questi esemplari possono avere dei problemi a raggiungere alcuni punti del corpo durante la normale toelettatura quotidiana, ad esempio la schiena, ed è qui che possono presentarsi fenomeni come opacità del pelo, desquamazione della pelle, infiammazioni cutanee.

Un’ulteriore causa piuttosto frequente di questo problema è da ricercare nel bagno: se hai l’abitudine di lavare il gatto con uno shampoo troppo aggressivo o con acqua troppo calda, potresti causare tu stesso la secchezza alla pelle di micio. Infine, non bisogna trascurare eventuali problemi di salute: infestazioni da parassiti, pulci, acari e zecche sono una delle cause principali, seguite da malattie di altra natura come disfunzioni tiroidee, diabete nel gatto, problemi cardiaci o insufficienza renale.

Sintomi di secchezza cutanea nei gatti

Il sintomo più evidente di un problema di pelle secca nel gatto è la presenza di tanti piccoli fiocchi bianchi simili a forfora, che spiccano sul pelo dell’animale, causandogli forte prurito nelle aree del corpo su cui sono più numerosi. Inoltre, spesso i gatti dalla pelle secca e disidratata presentano una certa opacità della pelliccia.

Altri sintomi sono il già citato prurito, il quale causa a sua volta una tendenza eccessiva alla pulizia da parte di micio che si lecca in maniera ossessiva. La pulizia e lo sfregarsi causato dal continuo grattarsi possono infine accentuare la perdita di pelo, che può arrivare a causare delle vere e proprie chiazze senza pelo lungo il corpo di micio.

Come risolvere il problema della pelle secca nei gatti?

Micio che si gratta
Micio che si gratta su una panchina (Foto Pixabay)

Se la secchezza cutanea si presenta soprattutto durante la stagione invernale, è possibile che il problema dipenda dalla scarsa umidità dell’aria in casa: i riscaldamenti accesi seccano l’aria e, di conseguenza, la pelle di micio. In questo caso è utile sistemare nell’appartamento un umidificatore o delle apposite vaschette d’acqua appese ai termosifoni, in modo tale da ripristinare il livello di umidità ottimale nell’ambiente domestico.

In tutti gli altri casi, è possibile intervenire sul problema con azioni mirate all’eliminazione della causa: ad esempio, aggiungendo poche gocce di olio di merluzzo o di olio di semi di lino per integrare una carenza di acidi grassi omega-3 oppure assicurandosi di utilizzare un prodotto ipoallergenico specifico per fare il bagno al gatto.

Prevenzione dei problemi di pelle secca nel gatto

Ciò che gioca un ruolo fondamentale nella gestione dei problemi di pelle secca nel gatto è però la prevenzione: scopriamo in che modo possiamo attivarci per evitare l’insorgere della secchezza cutanea.

1. Alimentazione

I gatti hanno bisogno di una dieta a base fortemente proteica, ma che preveda anche un’adeguata quantità di grassi: impara a leggere le etichette del cibo per gatti prima di acquistarlo e assicurati di scegliere un prodotto indicato per la prevenzione dei problemi di pelle secca.

Inoltre, ricorda sempre che il cibo umido aiuta il gatto a mantenere l’idratazione giusta ed è preferibile per questo motivo al cibo secco. In ultimo, non dimenticare mai che il gatto ha bisogno di bere una quantità d’acqua ben precisa ogni giorno: qui trovi la tabella con le dosi quotidiane d’acqua per gatti di tutte le età.

2. Parassiti

I regolari trattamenti antiparassitari sono indispensabili per la salute del gatto e anche per mantenere sana la sua pelle: pulci e zecche possono causare prurito che, a sua volta, può degenerare in problemi cutanei e infezioni della pelle anche gravi.

3. Igiene e pulizia

Il gatto è in grado di provvedere da sé alla pulizia quotidiana e non è consigliabile lavarlo a meno che non sia strettamente necessario. Se proprio devi fare il bagno al tuo gatto, assicurati di scegliere un prodotto delicato e idratante e di utilizzare acqua tiepida. Non trascurare la spazzolatura regolare: è fondamentale per mantenere il pelo e la cute di micio sani e belli.

4. Allergie

I gatti che soffrono di allergia ai pollini traggono beneficio dal restare a casa: se micio viene comunque a contatto con gli allergeni che lo infastidiscono, puoi provvedere a un trattamento ad hoc con prodotti per la pulizia o spray medicali specifici.

Se l’allergia di cui soffre micio è invece di natura alimentare, intervieni direttamente sulla sua dieta abituale. Attenzione, infine, a tutte quelle sostanze potenzialmente irritanti per i gatti che si trovano molto spesso in casa: profumi, detersivi, insetticidi, fumo di sigaretta sono soltanto alcuni esempi ma qui trovi un approfondimento su sostanze casalinghe pericolose per il gatto.

5. Stile di vita

La pelle secca nel gatto è un problema che può essere causato o peggiorato da alcune abitudini inerenti lo stile di vita dell’animale: ad esempio, un gatto molto stressato può presentare problematiche cutanee. Attenzione anche all’obesità o ad alcuni problemi di salute come l’artite, che impediscono al gatto di raggiungere alcune aree del corpo durante la toelettatura quotidiana. Aiuta il tuo gatto a mantenere il peso ideale con una dieta sana: qui trovi le tabelle per sapere quanto deve pesare il gatto in base a taglia ed età.

Potrebbe interessarti anche:

Chiara Burriello