Home Cani Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne: nome, origini, storia, allevamento e cuccioli

Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne: nome, origini, storia, allevamento e cuccioli

Conosci tutte le curiosità sul Basset Fauve de Bretagne o credi di saperle? Cosa c’è da scoprire sul suo nome, le origini, la storia e le caratteristiche della sua specie.

Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne
(Foto Pinterest)

Cosa sappiamo su questa razza e quanto è diffusa nelle nostre zone? Qual è la sua storia e cosa può rivelarci il nome sulle sue origini? Queste e tante altre curiosità sul Basset Fauve de Bretagne: cosa c’è da sapere fin dal principio della sua storia e tutte le notizie su allevamento, prezzi e altre caratteristiche fisiche e non della specie a cui appartiene.

Basset Fauve de Bretagne: un destino ‘già scritto’

Dove comincia la storia di questo cane e cosa si sa sulle origini della sua razza? Come svelato nel nome, non si tratta di un cane nostrano, bensì francese. Pare che fin dalla scelta dei suoi due genitori, sia stato destinato alla caccia.

Malattie più comuni del Basset Fauve de Bretagne
(Foto AdobeStock)

Infatti questo è un cane che non ha mai conosciuto salotti reali e nobiliari, né inizialmente era concepito come cane da appartamento: il Basset Fauve de Bretagne accompagnava il suo padrone all’aperto e lo affiancava in tutte le operazioni di caccia.

Non a caso questa sua fama lo ha portato ad ottenere un posto nel gruppo 6 della FCI, quello appunto dei cani segugi e da caccia: in particolare pare che fosse specializzato nella caccia alla lepre e al coniglio.

Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne: dove ‘inizia’ la sua storia

La ‘Bretagne’ del suo nome è la zona della Francia che gli diede i Natali: eppure qualche anno dopo la sua ‘apparizione’ questa razza ha iniziato a farsi conoscere anche al di fuori del territorio francese.

I suoi genitori sono indicati nel Griffon Fauve de Bretagne e il Bassotto Vandeano, o Grand Basset Griffon Vendeen: vennero fatti incrociare agli inizi del ‘900, ma la diffusione del Basset Fauve avvenne solo negli anni 30-40.

Le origini del rapporto tra il cane e l’uomo

Il rapporto con l’uomo è legato a filo doppio con l’attività principale di questo esemplare, ovvero la caccia. Ha da sempre quindi accompagnato il suo umano in questa attività e ha protetto lui e la sua famiglia, il suo territorio e la sua casa.

Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne
(Foto Pinterest)

Non essendo un cane ‘domestico’, almeno inizialmente, ha imparato col tempo a cavarsela da solo in tutte le situazioni e ad affrontare le difficoltà della strada e della vita all’aria aperta.

Queste esperienze lo hanno portato ad essere sì un cane sensibile ed affettuoso con gli umani, ma anche con una personalità forte e determinata, nonché una indole da cacciatore che non riesce a frenare mai, soprattutto quando si trova davanti dei gatti.

Potrebbe interessarti anche: Razze compatibili col Basset Fauve de Bretagne: con chi va d’accordo e perché

Curiosità sul Basset Fauve de Bretagne: addestramento e prezzo

In realtà anche in questo caso la caccia non può essere un elemento da sottovalutare: un cane nato per cacciare, deve continuare a farlo. Quindi il suo addestramento non può prescindere dall’attività fisica, che deve essere costante e quotidiana (per questo non è un cane consigliato a padroni anziani o sedentari).

Malattie più comuni del Basset Fauve de Bretagne
(Foto AdobeStock)

Ma se per addestrarlo alla caccia non ci vorrà poi molto tempo, è sicuramente molto utile educarlo alla casa e ad essere un perfetto animale da compagnia. Bisogna avere molta pazienza ma pugno duro: insomma essere dolci ma senza mancare in fermezza.

Proprio perché si tratta di un cane testardo e con una forte personalità, tenderà spesso a fare di testa sua e a non ascoltare i comandi del suo padrone non per indisciplina, ma proprio per carattere.

Sebbene non si possa definire una cifra unica, il costo del Basset Fauve de Bretagne dovrebbe aggirarsi solitamente al di sotto dei 1000 euro (dagli 800 ai 1000 euro).

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Basset Fauve de Bretagne: i motivi per farlo e come essere il suo padrone ideale

Gli accessori per tutte le sue esigenze

Ma come rendere la sua vita serena e priva di episodi spiacevoli in casa? E’ un cane che ha bisogno di fare attività fisica, possibilmente all’esterno, quindi deve uscire; è un cacciatore quindi deve andare a caccia ed essere libero di acciuffare le sue prede preferite (attenzione al gatto di casa!).

Oltre ad accessori utili per l’alimentazione del Basset Fauve de Bretagne e tutti gli strumenti importanti per la cura del suo pelo, possono essere utili nel suo caso, soprattutto quando lo portiamo fuori casa:

  • collari ben visibili al buio (fosforescenti e catarifrangenti),
  • guinzaglio,
  • pettorine,
  • giochi per non farlo annoiare quando è in casa.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello