Home Cani Curiosità sul Black and Tan Toy Terrier: nome, origini e cosa c’è...

Curiosità sul Black and Tan Toy Terrier: nome, origini e cosa c’è da sapere

E’ noto con vari nomi e ha una forte somiglianza con una razza in particolare: questa e altre curiosità sul Black and Tan Toy Terrier.

Curiosità sul Black and Tan Toy Terrier
(Foto AdobeStock)

Sono vari i motivi per cui un esemplare può essere più famoso di un altro: molto dipende dalla sua diffusione sul territorio oppure da una diversa storia che lo ha portato ad essere più popolare in luoghi lontano dal nostro. Nel caso del Black and tan toy Terrier quali sono le curiosità che riguardano questa razza di cane? Tutto quello che c’è da sapere su di lui.

Black and tan Toy Terrier: nome, anzi nomi

Una delle prime curiosità su questa razza di cane riguarda sicuramente i nomi coi quali è conosciuto: infatti ‘Black and tan Toy Terrier’ è solo uno degli appellativi di questo dolcissimo esemplare di piccola taglia.

Malattie più comuni del Black and Tan Toy Terrier
(Foto Pinterest-ilaria ferraiolo)

Altri nomi che si riferiscono allo stesso cane sono:

  • English toy terrier,
  • Black and tan English toy terrier,
  • Piccolo terrier inglese nero-focato.

Il primo ricalca le sue origini, tralasciando la coloratura del suo manto appunto ‘nero-focato’; il secondo nome invece è quello più completo che ci riferisce non solo circa il colore ma anche sulla provenienza e le dimensioni; infine nel terzo caso si tratta di una traduzione ‘nostrana’, che identifica quelli più conosciuti nelle nostre zone.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Black and Tan Toy Terrier: pro, contro e padrone ideale

Curiosità sul Black and Tan Toy Terrier: origini

Ma chi erano i ‘genitori’ del Black and Tan Toy Terrier? Bisogna analizzare bene ancora una volta il suo nome: è evidente che si tratti di un cane inglese, appartenente alla categoria dei Terrier ma di dimensioni Toy, quindi indicate per la vita da appartamento.

Adottare un Black and tan toy terrier
(Foto AdobeStock)

Molto popolare nella Gran Bretagna di metà 800, varcò la soglia di molte case nobiliari del luogo: non era solo un ottimo cane da compagnia ma anche un esemplare molto utile nella caccia ai ratti e ai topi (addirittura vi si organizzavano gare specializzate per questo gioco).

La sua capacità di adattamento in casa è la stessa ancora oggi: non sarà difficile badare alla sua cura e trovare razze compatibili col Black and tan toy terrier.

Resta forte la sua somiglianza col Manchester Terrier sebbene, grazie all’intervento dell’uomo, le sue dimensioni si siano nel corso del tempo, notevolmente ridotte.

Potrebbe interessarti anche: Malattie più comuni del Black and Tan Toy Terrier: di cosa può soffrire e come si cura

Curiosità sul Black and Tan Toy Terrier: prezzo e allevamento

In realtà i due fattori sono strettamente collegati: non essendoci una forte presenza di questa razza sul territorio, non solo diventa difficile indicare un prezzo per un esemplare ma risulta anche difficile trovarne uno (che presumibilmente costerà tanto).

Alimentazione del Black and tan toy terrier
(Foto AdobeStock)

Si tratta inoltre di una razza in via di estinzione anche nei luoghi di origine: è sempre più difficile infatti rintracciarne qualcuno anche nella stessa Gran Bretagna, che gli ha dato i Natali.

Se nella sua terra d’origine è così, figuriamoci come può essere difficile trovarne qualcuno da adottare nel resto d’Europa, poiché mancano allevamenti specializzati per questa razza di cane, tranne che in Emilia Romagna.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino