Home Cani Curiosità sul Bleu de Gascogne: nome, storia, prezzo e tanto altro

Curiosità sul Bleu de Gascogne: nome, storia, prezzo e tanto altro

Credi di conoscere proprio tutto su questa razza di cane? Scopri tutte le curiosità sul Bleu de Gascogne dal nome alle origini.

Curiosità sul Bleu de Gascogne
(Foto AdobeStock)

Perché si chiama così, qual è la sua storia e come mai ne esistono tante varietà? Queste sono solo alcune delle curiosità sul Bleu de Gascogne: ecco cosa siamo riusciti a sapere sulle sue origini, sul perché si chiama proprio così e tutto quello che ci farà conoscere meglio questo dolcissimo esemplare.

Bleu de Gascogne: dalla Francia con amore

Dal nome è facile intuire che si tratti di un esemplare di origini francesi, e in particolare proveniente dalla Guascogna. Sullo sfondo di questa regione si stagliano le montagne dei Pirenei e qui gli antenati di questa razza venivano chiamati anche ‘Cani di Sant’Uberto‘.

Malattie più comuni del Bleu de Gascogne
(Foto Pinterest-Cherie Meadows)

Altro nome affibbiato a questi cani è ‘Blue griffonati‘ poiché non hanno un pelo lungo, o almeno non quanto le altre razze di griffoni. Ma da dove deriva il colore blu nel nome? Molto probabilmente dal suo pelo bianco di fondo ma con puntini di pelo neri che, intervallandosi coi primi, vanno a creare una sorta di blu sul manto.

Curiosità sul Bleu de Gascogne: le origini

Nella storia del Bleu de Gascogne, iniziata all’incirca nella seconda metà del 1800, però non c’è solo la Francia: tutto parte però in effetti dalla Guascogna, la regione a Sud-Ovest della Francia, luogo natio del Petit Bleu.

Basset Bleu de Gascogne
(Foto Pinterest- Elyum)

E’ Gaston Phoebus ad aver portato con sé uno di questi cani dalla sua spedizione militare nelle Ardenne fino alla Contea di Béarn, nei bassi Pirenei. Qui infatti è stato fatto accoppiare con i segugi locali: tutti hanno ereditato le caratteristiche dei cani da caccia e in particolare il loro olfatto molto sviluppato, come quello dei Bloodhoud.

Potrebbe interessarti anche: Ecco chi non dovrebbe assolutamente convivere col Bleu de Gascogne

Curiosità sul Bleu de Gascogne: caratteristiche fisiche

Si tratta di un cane presente in ben quatto sotto-razze che si distinguono non solo per le dimensioni ma anche per il tipo di pelo. In particolare il Petit Bleu misura dai 50 ai 56 nelle femmine e tra i 52 e i 58 nei maschi; il Basset, il più piccolo di tutti, invece oscilla tra i 34 e i 38 in entrambi i sessi; nel Griffon le dimensioni aumentano fino a 55 nelle femmine e 57 circa nei maschi e infine nel Grand arrivano fino a 68 nelle femmine e 72 nei maschi.

Adottare un Bleu de Gascogne
(Foto AdobeStock)

Se il colore del pelo può avere questi riflessi blu ardesia, grazie a questo alternarsi di pelo neri sul fondo bianco, la lunghezza del manto è corto in tutti tranne che nel Griffon, che è anche più duro e ispido al tatto rispetto agli altri.

Potrebbe interessarti anche: Ecco cosa dare e non dare assolutamente da mangiare al Bleu de Gascogne

Allevamenti e prezzo

Dalla Francia all’Inghilterra di Enrico IV questi esemplari hanno raggiunto anche la nostra nazione: qui si sono sviluppati degli allevamenti specifici di questa razza nel novarese e nella regione romagnola, insieme ad altri segugi.

Eppure non si tratta di una razza così diffusa ed è questo che incide sul prezzo relativamente basso, poiché non ve ne è una grande richiesta: si aggira dai 500 fino ai 700 euro.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino