Home Curiosita Gatto dai piedi neri, il più piccolo felino africano è davvero feroce

Gatto dai piedi neri, il più piccolo felino africano è davvero feroce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51
CONDIVIDI

Nel continente africano, un piccolo felino è in agguato in cerca di prede. Nonostante le dimensioni, il gatto dai piedi neri è estremamente feroce.

Gatto dai piedi neri, il più piccolo felino africano è davvero feroce
Il gatto dai piedi neri è piccolo ma è un bravissimo predatore. (Foto Flickr)

Le apparenze ingannano, e questo proverbio è ancora più valido con gli animali. A volte un piccolo e adorabile animaletto può risultare essere un feroce predatore, come nel caso del gatto dai piedi neri, il più piccolo felino del continente africano. Nonostante l’aspetto dolce e anche buffo, questo piccolo micio infatti è molto aggressivo quando si tratta di trovare del cibo, ed è anche uno dei migliori predatori tra i felini, con una percentuale di successo del 60%.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti più rari del mondo

Caratteristiche di questo micio

Gatto dai piedi neri
Il gatto dai piedi neri prende il nome dalle macchie sulle zampe (Foto Pinterest)

Il Felis nigripes, come viene chiamato il gatto dai piedi neri dal mondo scientifico, è uno dei più piccoli felini al mondo, ed il più piccolo dell’Africa.

Questo piccolo micio ha un aspetto simile ad un gatto domestico, ma più piccolo e tozzo. Potrebbe sembrare quindi un simpatico buffo micetto, ma non lo è.

Ha zampe corte e robuste, una lunga coda, grandi orecchie arrotondate. Il suo manto è di colore ocra chiaro con macchie scure, che sulle zampe sono più grandi.

Da adulto, questo gatto pesa tra 1 e 3 kg al massimo, con i maschi lievemente più grandi delle femmine in quanto a dimensioni (circa 50 cm di lunghezza).

La sua tecnica di caccia

Gatto dai piedi neri
Un formidabile cacciatore: ha successo il 60% delle volte. (Foto Pinterest)

Questo animale è un perfetto cacciatore: riesce a attaccare circa 10-14 prede in una sola notte (solitamente piccoli uccelli e roditori), con una percentuale di successo del 60%.

Parliamo di un attacco ogni 50 minuti, circa. E consideriamo che un leone – per fare un confrontoha una percentuale di successo soltanto del 20%!

Come fa a essere così un ottimo predatore? Perché è un felino silenzioso ma veloce. Innanzitutto caccia di notte, ed il suo metabolismo molto accelerato lo spinge a cacciare continuamente.

Non solo è un cacciatore attivo ed efficace: è anche molto paziente. Se serve per cacciare una preda davvero interessante, può aspettare anche delle ore.

Le sue dimensioni ridotte lo aiutano molto durante la caccia, perché il gatto dai piedi neri può nascondersi facilmente nell’erba alta, in modo da sorprendere le sue prede.

Come i suoi “cugini” selvatici più grandi, i Serval, riesce a catturare anche al volo gli uccelli. Riesce infatti a saltare fino a 1,40 metri. Certo, parliamo di prede piccole (10-40 grammi di peso), ma può sopraffare anche prede più grandi, come le lepri che sono di dimensioni simili alle sue.

Sa usare diverse tecniche di caccia: può appostarsi pazientemente vicino alla tana di un roditore, o può perlustrare un ampio territorio per cercare prede anche in un’area di vari chilometri quadrati.

Il gatto dai piedi neri consuma in una sola notte fino all’equivalente del 20% del suo peso corporeo, proprio per suo alto metabolismo di cui parlavamo.

La sua vita sociale e la riproduzione

Gatto dai piedi neri
Il gatto dai piedi neri è un animale molto solitario. (Foto Twitter)

Il gatto dai piedi neri vive in alcune zone dell’Africa meridionale, in un territorio tra Sudafrica, Namibia e Botswana. Predilige le zone aperte, come la savana e le aree semidesertiche, in ogni caso prive di alberi o quasi.

Questo animale, come molti felini della specie Felis, è un animale piuttosto solitario. I maschi soprattutto, sono territoriali in modo anche aggressivo. Le femmine invece sembrano essere più tolleranti.

Si riproducono solo in un periodo molto specifico dell’anno. Questo perché i cuccioli potranno così nascere in un periodo di aumento delle prede, nella stagione delle piogge.

Il calore delle femmine dura curiosamente solo 36 ore: gli accoppiamenti quindi sono ristretti in un intervallo di tempo brevissimo.

Questa caratteristica è dovuta molto probabilmente al rischio di essere predati durante questi momenti, in quanto avvengono al di fuori dei rifugi in cui solitamente questi piccoli animali restano nascosti.

Potrebbe interessarti anche: Grandi felini: la classifica con leone, tigre e non solo

Le sue piccole dimensioni

Gatto dai piedi neri
Le piccole dimensioni di questo felino sono legate al suo habitat (Foto Pinterest)

Perché questo micio selvatico è così piccolo? Le ragioni non sono così semplici da spiegare. Di certo, le sue dimensioni contenute lo aiutano nel suo habitat.

Infatti, può vivere in tane disabitate di altri piccoli animali, o in termitai abbandonati. Così facendo, trova facilmente un riparo sicuro, facilmente accessibile.

Inoltre, il fatto di avere zampe corte e un corpo basso, permette al gatto dai piedi neri di nascondersi nell’erba alta mentre sta cacciando, così da non essere visto dalle prede.

Certamente un’altra possibile ragione è che nel territorio dove vive questo felino, le prede sono piccole. Per cui, non ha avuto mai bisogno di evolversi in un grande felino.

In pratica, se teoricamente questo animale fosse di dimensioni più grandi, ma dovesse comunque basare la sua alimentazione solo su piccole prede come i roditori, non avrebbe abbastanza nutrienti per sopravvivere.

Fabrizio Burriello