Home Gatti Come gestire gli allergeni del gatto in casa: le 4 fasi fondamentali

Come gestire gli allergeni del gatto in casa: le 4 fasi fondamentali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
CONDIVIDI

Esistono molte persone che amano i felini ma sono allergici. Ecco 4 fasi importanti per poter gestire al meglio gli allergeni del gatto in casa.

come gestire gli allergeni del gatto in casa
Come gestire gli allergeni del gatto in casa: le 4 fasi fondamentali (Foto Adobe Stock)

Molte persone che hanno animali domestici trascorrono la maggior parte del loro tempo fuori casa e per questo poco tempo con i propri amici a quattro zampe. Tra questi ci sono anche coloro che hanno adottato un gatto nonostante siano allergici, in quanto amano la sua compagnia. Fortunatamente, questi ultimi possono gestire gli allergeni del gatto in casa, grazie a 4 fasi fondamentali, vediamo insieme quali.

4 fasi importanti per gestire l’allergia del gatto in casa

I sintomi che possono manifestare le persone con allergia al pelo del gatto sono molto diversi.(Foto iStock)

Fase 1: Aspirare e spolverare regolarmente

Secondo gli esperti sarebbe opportuno passare l’aspirapolvere almeno due volte a settimana. Utilizzare l’aspirapolvere con un filtro HEPA per aiutare a catturare livelli più elevati di allergeni. Bisogna concentrarsi sugli spazi dove i gatti giocano e si posano frequentemente, anche sotto e sopra i mobili. Questo assicura che anche gli angoli più nascosti non siano invasi dagli allergeni del gatto.

Anche i pavimenti duri come piastrelle, legno e laminato devono essere puliti regolarmente per eliminare polvere e forfora del micio. Non dimenticate gli spazi come la zona della lettiera, in quanto la polvere della lettiera può contribuire agli allergeni trasportati dall’aria. Inoltre, pulite con lo straccio bagnato almeno una volta a settimana i pavimenti duri della vostra casa per una pulizia migliore.

Ricordate che anche se il vostro animale domestico non può raggiungere alcune superfici fisicamente, non significa che i loro allergeni non ci arriveranno. Gli allergeni microscopici possono fluttuare nell’aria e atterrare praticamente ovunque, quindi spolverate le superfici alte e basse con uno straccio umido o un panno in microfibra per catturare queste particelle e rimuoverle dalla casa.

Fase 2: Aggiornare la dieta del gatto

Molte persone pensano che il pelo del gatto sia di per sé l’allergene, ma in realtà è proprio quello che c’è sopra che è problematico. Infatti l’allergene principale del gatto chiamato Fel d 1, è una proteina che i gatti producono naturalmente nella loro saliva. Quando i felini si lavano da soli, il Fel d 1 viene trasferito sul pelo e sulla pelle attraverso la saliva. L’allergene alla fine atterra nell’ambiente mentre il pelo e la forfora del gatto si diffondono naturalmente.

È possibile prevenire la nascita di questo allergene introducendo nella dieta del felino le uova, in quanto quando i gatti mangiano questo alimento, una specifica proteina proveniente proprio dalle uova, si lega a Fel d 1 e lo neutralizza in modo sicuro.

Fase 3: Pulire e spazzolare il gatto

spazzolare il felino
Fase 3: Pulire e spazzolare il gatto (Foto Adobe Stock)

Un passo importante nella gestione degli allergeni in casa è quello di mantenere il vostro animale domestico pulito. Pulite o spazzolate regolarmente il vostro gatto, soprattutto se è incline al pelo opaco. L’atto della toelettatura riduce la caduta del pelo e quindi riduce il carico complessivo di allergeni. Alcuni tipi di spazzole strigliano e massaggiano allo stesso tempo, quindi una volta abituati, molti gatti si godono il massaggio, il che può potenzialmente aiutare a ridurre anche lo stress e l’ansia nel felino.

Fase 4: Lavare gli oggetti di casa

Un passaggio molto importante per gestire gli allergeni del gatto in casa è quello pulire regolarmente gli oggetti domestici. Per esempio, la biancheria da letto e le coperte sono un ottimo posto in cui il gatto si riscalda e quindi ospitano una moltitudine di allergeni. Assicuratevi di lavare tutte le lenzuola, coperte e federe in acqua calda almeno a 54°C per rimuovere gli allergeni e uccidere altri fattori scatenanti, come gli acari della polvere. Inoltre prendete in considerazione l’abitudine di lavare lenzuola e coperte ogni settimana per rimuovere gli allergeni da casa vostra.

Mettendo insieme tutti e 4 i passaggi per la gestione degli allergeni in casa potete essere più vicini ai vostri amati gatti.

Potrebbe interessarti anche:

M.D.