Home Gatti Salute dei Gatti Perché il gatto starnutisce? Potrebbe nascondere malattie gravi

Perché il gatto starnutisce? Potrebbe nascondere malattie gravi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:13
CONDIVIDI

Quando il gatto starnutisce può farci sorridere, magari lo troviamo molto dolce e divertente. Ma in realtà, dietro un eccessivo starnutire potrebbero nascondersi patologie più gravi.

perchè gatto starnutisce
Perchè il gatto starnutisce? (Foto Flickr)

Uno starnuto occasionale nel gatto è normale e non è una vera causa di allarme. Proprio come negli esseri umani, lo starnutire nei gatti è un rilascio esplosivo di aria attraverso il naso e la bocca – spesso la risposta del corpo a sostanze irritanti nei canali nasali. A volte, l’eccitazione o il movimento possono provocare starnuti nei gatti. Tuttavia, se lo starnuto del nostro gatto non scompare, o se altri sintomi si sono manifestati insieme allo starnuto, potrebbe essere necessario consultare il veterinario per vedere se è necessario un trattamento.

Perché il gatto starnutisce?

Gengive secche nel gatto
Dietro gli starnuti potrebbero nascondersi malattie anche gravi. (Foto Pixabay)

Se il gatto starnutisce molto, il veterinario potrebbe inizialmente sospettare una causa sulla base di una analisi dei sintomi del micio. Una delle principali cause di starnuti è l’infezione. In alcuni casi, il veterinario può prelevare un tampone dalla bocca, dalla gola, dagli occhi o dal naso, ed inviarlo a un laboratorio per confermare un’infezione. Gli irritanti inalati, o gli allergeni sono altre cause comuni di starnuti nei gatti.

Altre cause possono essere infezioni virali, batteriche o fungine. Se notiamo che il gatto starnutisce molto, è probabile che abbia un’infezione delle vie respiratorie superiori. Simile ai raffreddori nell’uomo, queste infezioni sono più comuni nei giovani micetti, specialmente in quelli che provengono dai rifugi per animali. Molte di queste infezioni possono essere prevenute con vaccinazioni precoci e complete.

Le infezioni virali che più comunemente causano starnuti nei gatti sono:

  • Virus dell’herpes felino: i gatti contraggono l’herpes dall’esposizione ad altri mici infetti, e lo stress può causare una riacutizzazione e la trasmissione ad altri gatti. Il trattamento mira a controllare i sintomi. In ogni caso, il virus dell’herpes felino non è contagioso per l’uomo.
  • Calicivirus felino: questo virus è altamente contagioso tra i gatti. Le ulcere della bocca sono il problema più comune, ma possono influire sul tratto respiratorio e persino causare polmonite.

Queste infezioni possono aumentare la probabilità che il micio sviluppi altri problemi respiratori che possono esacerbare gli starnuti. Ad esempio, un gatto con herpes può anche sviluppare un’infezione batterica secondaria. Questi sono spesso curabili con antibiotici.

Una vasta gamma di altre infezioni può anche portare a starnuti, tra cui:

  • Peritonite infettiva felina (FIP), che nel tempo potrebbe causare nessun sintomo, sintomi lievi o sintomi più gravi
  • Virus dell’immunodeficienza felina (FIV), che si sviluppa lentamente, ma influisce gravemente sul sistema immunitario del gatto, rendendolo vulnerabile ad altre infezioni
  • Leucemia felina, un’infezione grave e spesso fatale
  • Clamidia, che spesso produce un’infezione agli occhi (congiuntivite)
  • Bordetella
  • Micoplasma

Irritanti o allergeni che vengono inalati

gatto starnutisce allergia
Il gatto potrebbe essere allergico. (Foto Pinterest)

Se il gatto starnutisce solo una volta ogni tanto, qualcosa potrebbe semplicemente irritare i suoi passaggi nasali. Cerchiamo dei motivi dello starnuto del micio: succede dopo aver acceso le candele a tavola? Dopo che il gatto ha lasciato la lettiera? Dopo aver pulito la casa? Esistono molti esempi di potenziali allergeni (sostanze che causano reazioni allergiche) o sostanze irritanti per i gatti:

  • Fumo di sigaretta
  • Profumo
  • Spray per parassiti
  • Lettiera per gatti, in particolare i tipi che creano polvere
  • Detergenti
  • Candele
  • Polvere
  • Polline
  • Muffa

Nei gatti, le allergie sono una causa meno comune di starnuti rispetto agli esseri umani. Se lo starnuto è correlato alle allergie, a volte si associa anche al prurito della pelle.

Una varietà di altri fattori può contribuire allo starnutire nei gatti. Ad esempio, è comune che i gatti abbiano attacchi di starnuti entro 4-7 giorni dalla ricezione di un vaccino intranasale, ma questo periodo però dura non più di qualche giorno. I gatti possono anche starnutire per cercare di rimuovere un blocco nei loro passaggi nasali. Un’infezione o un’infiammazione della radice di un dente può causare drenaggio dei seni nasali, e può anche causare starnuti. In casi molto rari, lo starnutire nei gatti può essere un segno di cancro.

Starnuti ed altri sintomi

orecchie gatti
I sintomi di malattie respiratorie possono essere vari. (Foto AdobeStock)

I sintomi che possono accompagnare lo starnuto nei gatti possono essere il risultato di una vasta gamma di infezioni e altri problemi. Questi sintomi possono includere:

  • Secrezione, gonfiore o ulcere negli occhi
  • Eccessiva secrezione nasale, a volte di colore giallo o verde (a volte segno di un’infezione batterica)
  • Affaticamento o depressione
  • Febbre
  • Sbavare
  • Diminuzione dell’appetito o perdita di peso
  • Linfonodi ingrossati
  • Sibili o tosse
  • Cattive condizioni del pelo
  • Problemi respiratori
  • Diarrea

Quando portare il micio dal veterinario

gatto paura veterinario
Quando bisogna portare il micio dal veterinario? (Foto Adobe Stock)

Se il nostro gatto starnutisce solo una volta ogni tanto, non ha altri sintomi o ha solo sintomi lievi, dovremmo semplicemente monitorarlo per alcuni giorni. Teniamo il micio in casa e osserviamo i suoi cambiamenti, ma assicuriamoci di chiamare il veterinario se il gatto starnutisce continuamente o spesso, se starnutisce sangue, o ha altri segni come quelli sopra elencati. Possono essere segni di una malattia o condizione che necessita di cure veterinarie.

Il trattamento dipende dalla causa dello starnuto. In casi lievi, il veterinario può suggerire di prendere delle misure per aiutare il gatto a sentirsi più a suo agio, come usare un umidificatore. In altri casi, possono essere necessari antibiotici, decongestionanti nasali, steroidi o liquidi. Raramente, i gatti che non rispondono alla terapia medica possono richiedere un intervento chirurgico.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello