Home Gatti Occhi rossi nel gatto: cause, sintomi correlati e rimedi

Occhi rossi nel gatto: cause, sintomi correlati e rimedi

CONDIVIDI

Il tuo gatto ha gli occhi rossi? Ecco cosa nasconde questo fastidioso problema e quali sono le cure più adatte per risolverlo.

Occhi gatto
Problemi occhi del gatto: quando sono rossi (GettyImages)

Se il tuo amato amico a 4 zampe ha gli occhi rossi, vari possono essere i motivi: fattori esterni, traumi o incidenti, problemi alle palpebre e all’apparato lacrimale e infezioni. I felini, esattamente come gli umani, possono soffrire di congiuntivite e cheratite (queste ultime interessano la cornea). Se combinate le due suddette patologie possono scatenare una cherato-congiuntivite. E’ bene fare attenzione ad altri sintomi che possono dare all’esperto un quadro più chiaro della situazione per fare una diagnosi e procedere ad un eventuale trattamento.

Le malattie principali degli occhi del gatto

Occhi rossi
occhi rossi nel gatto: ecco di quali patologie sono sintomo

Quando gli occhi del gatto lacrimano eccessivamente (epifora), sono rossi (iperemia), gonfi e hanno difficoltà a stare alla luce e ancora le palpebre si chiudono a scatti si tratta quasi certamente di congiuntivite. La seconda invece si manifesta con l’arrossamento, con un edema grigiobluastro della cornea e nei casi peggiori un’ulcerazione. Spesso il felino può avere secrezioni più o meno dense dagli occhi.

La combinazione delle due, la cheratocongiuntivite, può essere scatenata da fattori esterni irritanti, traumi come graffi (spesso causati dallo stesso felino che si lacera con le sue stesse unghie) ma anche malattie infettive sistemiche e forme allergiche.

Occhi rossi nel gatto: congiuntivite

Si tratta di una infiammazione della congiuntiva oculare e causa occhi rossi e cispe, ovvero delle secrezioni secche che si accumulano attorno agli occhi del felino. Se un’infezione virale ha scatenato questo problema oculare è spesso legata alla presenza di herpes o batteri. Non è detto che colpisca entrambi gli occhi: magari può iniziare da uno per poi infettare anche l’altro.

Gli occhi saranno gonfi, purulenti e con secrezioni appiccicose che si seccheranno attorno all’occhio, le stesse che spesso si trovano nei cuccioli di gatto appena nati: quando si aprono possono far intravedere la presenza di pus interno. Questa malattie richiede molta cura con la pulizia costante accompagnata da una terapia antibiotica, sempre dietro prescrizione medica. Se trascurata la congiuntivite può causare ulcere corneali e cecità.

Cheratocongiuntivite secca

Quando l’apparato lacrimale non funziona bene l’occhio appare secco, si infiamma e può degenerare. La mancanza cronica di lacrime comporta occhi rossi e nei casi peggiori cecità. Se le secrezioni che fuoriescono sono giallognole ed appiccicose, si può scatenare una peritonite infettiva felina, allergie o problemi alla terza palpebra.

Uveite

Come l’infiammazione dell’uvea del cane anche nel gatto è provocata da malattie sistemiche gravi anche causate da traumi. Oltre agli occhi rossi essa può comportare dolore, edemi, inferiore pressione intraoculare e contrazione della pupilla, lacrimazione etc. se diagnosticata in tempo può essere curata facilmente: se trascurata può sfociare in cataratta, glaucoma, distacco della retina e cecità. Anche la toxoplasmosi, la leucemia felina, l‘immunodeficienza felina, la peritonite infettiva, le bartonellosi e l’herpes possono provocare l’uveite.

Un accenno all’ulcera corneale

E’ una ferita della cornea, spesso frutto di una congiuntivite mal curata. A seconda della profondità dell’ulcera sarà pari il livello di gravità: queste risposte possono essere date solo dall’esperto. L’ulcera si accompagna a occhi rossi, dolore, lacrimazione eccessiva e secrezioni purulente che costringeranno il gatto ad avere gli occhi chiusi o semichiusi. Vi è un test per capire se si ratta di ulcera: le gocce di fluoresceina se, quando iniettate nell’occhio, si colorano di verde allora la diagnosi è quella giusta.

Anche un trauma può scatenare l’ulcera: graffi, ma anche bruciature e irritazioni di agenti chimici o termici. Di solito le cure consigliate dagli esperti consigliano antibiotici oppure, nei casi gravi, l’intervento chirurgico.

Occhi rossi nel gatto: cause possibili

Occhi rossi gatto
Occhi rossi nel gatto: cosa scatena questo fastidioso problema

La congiuntivite allergica può avere tra i sintomi principali gli occhi rossi, insieme a malattie della pelle come l’alopecia, eruzioni cutanee, dermatite, prurito, tosse, starnuti, difficoltà respiratorie e respiro affannoso e rumoroso. Spesso l’allergia colpisce i gatti con meno di tre anni: quando si individua l’allergene è bene far stare il gatto alla larga.

Altra causa può essere la presenza di corpi estranei nell’occhio del felino. Il gatto si gratterà in continuazione e si irriterà ancora di più. Per corpo estraneo si intende anche un filo di erba, polvere, foglie etc. Se l’oggetto si vede allora proviamo a rimuoverlo, oppure calmiamo l’occhio con impacchi di acqua fredda e garza sterile.

Infine cause ulteriori sono le infezioni delle vie respiratorie alte (come calicivirus felino, polmonite o rinotracheite) e danni alla cornea.

Occhi rossi nel gatto: rimedi

Il gatto sarà sottoposto probabilmente a analisi del sangue, delle urine e test elettrolitici. Tutte le informazioni dei giorni precedenti alla comparsa degli occhi rossi sono utili al veterinario.

I raggi X escluderanno la presenza di un tumore, anche sul torace e addome. L’esperto potrà scegliere di procedere a test con immagini ad ultrasuoni dell’occhio e la misurazione della pressione all’interno degli occhi con un tonometro.

Per evitare di ferirsi ulteriormente è bene che il gatto indossi un collare elisabettiano, che dovrebbe essere sempre presente nei kit di emergenza. Altri rimedi, sempre dietro prescrizione medica, possono comprendere: farmaci per gli occhi, antibiotici, decongestionanti e liquidi. Solitamente per la congiuntivite il veterinario consiglia gli steroidi oppure pomate antibiotiche; per problemi alla cornea l’antibiotico in gocce oppure, nei casi gravi, l’intervento chirurgico. Per idratare gli occhi secchi sono utili soluzioni saline e gocce con effetto calmante.

LEGGI ANCHE: Gatto con occhi di colore diverso: scopri come e perché

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI