Home Gatti Come portare il gatto in barca: i migliori consigli

Come portare il gatto in barca: i migliori consigli

Desideri trascorrere la tua vacanza insieme al tuo amico peloso? Magari su una nave da crociera? Vediamo come portare il gatto in barca.

portare il gatto in barca
(Foto Adobe Stock)

Un animale domestico quando viene adottato diventa con il tempo un membro della famiglia e viene trattato come tale. Infatti molte persone, com’è giusto che sia, trascorrono le loro vacanze insieme ai loro amici pelosi.

Ma quando si decide di portare il gatto in vacanza, bisogna fare molta attenzione, soprattutto se per arrivare alla meta è previsto un viaggio in barca. Vediamo insieme alcuni consigli cu come portare il gatto in barca.

Gatto in barca: a cosa fare attenzione

Chi convive con un amico a quattro zampe adora trascorrere del tempo con lui anche nei periodi di vacanza.

Viaggiare in nave col gatto
(Foto Adobe Stock)

Alcune persone preferiscono viaggiare in auto mentre altre magari amano le imbarcazioni. Se per il viaggio in auto basta tenere l’apposito trasportino dove mettere il felino in sicurezza, per quanto riguarda il viaggio in barca, cosa bisogna fare per la sicurezza di Micio?

Innanzitutto prima di partire per una vacanza in barca, è opportuno portare il proprio amico a quattro zampe dal proprio veterinario, per essere certi che Micio sia in salute per affrontare un viaggio in barca e nell’eventualità sapere, tramite suggerimento dello specialista, quali medicinali portare in caso di bisogno.

Dopodiché una volta a bordo, è importante allestire la barca con gli accessori del Micio. Posizionate la cuccia del gatto in una zona ombrosa, poi si sa i felini sono capaci di adattarsi all’ambiente, quindi sicuramente Micio troverà il luogo giusto dove stare tranquillo.

Inoltre bisogna posizionare a bordo della barca anche le ciotole di acqua e cibo e la lettiera, quest’ultima deve essere pulita spesso in modo tale da evitare puzze sgradevoli durante il viaggio.

Ricordiamo di mettere a disposizione del gatto sempre acqua fresca, soprattutto se il Micio ama stare al sole, per evitare colpi di calore.

Potrebbe interessarti anche: Viaggiare in nave col gatto: condizioni, costi e consigli prima della partenza

Altri consigli per tenere il gatto in barca

Come abbiamo potuto notare per mettere a suo agio il gatto sulla barca basta portare con sé tutto ciò di cui il felino ha bisogno.

gatto
(Foto Pixabay)

Tuttavia, è risaputo che i gatti quando sono a casa trascorrono il loro tempo ad affilare le unghie giocando con il tiragraffi, come possiamo in mancanza di quest’oggetto, evitare di ritrovarci la barca rovinata dai graffi del Micio?

Basta semplicemente insegnare al nostro amico a quattro zampe di utilizzare per “limare” i suoi artigli, in sostituzione del tiragraffi, un pezzo di legno, in questo modo salveremo l’imbarcazione.

Infine è molto importante che il gatto abbia a disposizione un giubbotto salvagente. Quest’ultimo è molto utile soprattutto quando durante il viaggio in mare vi è il maltempo, il mare mosso o il vento forte.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti a cui piace nuotare: esemplari abili nel nuoto

Inoltre sarebbe opportuno che ci sia una seconda persona che possa tenere d’occhio il felino affinché, a causa dei vari movimenti della barca, non possa cadere a mare. Infatti, anche se i nostri amici pelosi sono dotati di un grande equilibrio, l’inclinazione della barca potrebbe far scivolare il Micio in acqua.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante