Home Ricette per animali Dentifricio per gatti fai da te: la cura dentale dei felini

Dentifricio per gatti fai da te: la cura dentale dei felini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02
CONDIVIDI

Per curare l’igiene orale del gatto e mantenere sempre fresco l’alito, vediamo come preparare un ottimo dentifricio per gatti fai da te.

dentifricio per gatti fai da te
La pulizia dei denti dovrebbe essere una parte importante della routine di igiene quotidiana del gatto.(Foto AdobeStock)

Anche i gatti meritano la stessa nostra pulizia e cura dell’igiene orale quotidiana dei denti e avere una bocca sana e di un alito fresco. La pulizia dei denti dovrebbe essere una parte importante della routine di igiene quotidiana del gatto. La placca e il tartaro sono problemi comuni nei gatti e senza trattamento possono portare a problemi costosi e dannosi.

Se la placca batterica non viene rimossa con lo spazzolino, inizia a mineralizzarsi e a trasformarsi in tartaro, (una sostanza che si cementa sui denti) che può essere eliminato solo con l’ablatore, presso l’ambulatorio del veterinario.

Prendersi cura dei denti e delle gengive del tuo amico a quattro zampe riduce la possibilità di problemi gengivali che spesso portano a malattie anche molto serie. Eliminare gli odori e l’alitosi, pulire efficacemente e accuratamente la bocca del gatto, i denti e le gengive è ciò che si chiama un’ottima igiene orale. Tutto questo è possibile farlo con la realizzazione di un buon dentifricio per gatti fai da te.

Dentifricio per gatti fai da te: ingredienti e ricette utili

dentifricio gatti
Dentifricio per gatti fai da te.(Foto AdobeStock)

Cerca di lavare i denti al gatto tutti i giorni o almeno una volta a settimana, per migliorare la salute di denti e gengive, è un’impresa non molto semplice. Ecco perché è importante che fin da cuccioli prendano familiarità con gli strumenti utilizzati come ad esempio lo spazzolino e il dentifricio.

Esistono spazzolini che possono essere infilati su un dito che rendono la cosa per il gatto meno impressionabile ed esistono anche appositi kit di igiene orale presso il negozio di animali. Per quanto riguarda invece il dentifricio è possibile realizzare un prodotto completamente naturale con sostanze come: eucalipto, calcio, olio di cannella e altri elementi, del tutto sicuri, senza coloranti né aromi artificiali ed è la cosa migliore che tu possa fare per il tuo animale domestico.

Di seguito troverete alcune ricette per dentifricio per gatti fai da te, ma ricordiamo che laddove fosse del tutto impossibile pulire i denti ad un gatto adulto, possiamo valutare altre forme di igiene, come ad esempio:

Potrebbe interessarti anche:Alimenti utili per la salute dei denti nel cane: elenco e caratteristiche

Ricette per dentifricio per gatti

Dedichiamoci quindi alla preparazione del dentifricio per gatti fatto in casa, diverse ricette per andare incontro ai gusti e alle esigenze.

  • Dentifricio di bicarbonato di sodio: la preparazione di questa pasta avviene dosando un cucchiaino di bicarbonato di sodio con uno d’acqua e poche gocce di olio di cannella. La preparazione è molto semplice basta mettere il bicarbonato di sodio, insieme all’acqua tiepida e alle gocce di cannella, in una piccola ciotola. Mescolare bene il tutto, raccogliere un po’ del composto con lo spazzolino del gatto e pulire i denti.
  • Dentifricio di cloruro di sodio: la preparazione di questa pasta avviene dosando un cucchiaino di cloruro di sodio ossia il sale da cucina, con uno d’acqua e qualche goccia di olio di eucalipto. La preparazione è molto semplice basta mettere il cloruro di sodio(sale), insieme all’acqua tiepida e alle gocce di eucalipto, in una piccola ciotola. Mescolare bene il tutto, raccogliere un po’ del composto con lo spazzolino del gatto e pulire i denti.
  • Dentifricio di cloruro di potassio: la preparazione di questa pasta avviene dosando un cucchiaino di cloruro di potassio ad uno d’acqua.

Consigli

Il consiglio degli esperti è di non utilizzare per alcun motivo dentifricio umano per i denti del gatto, potrebbe nuocergli alla salute e creare un’intossicazione alimentare. Inoltre, il gatto non sarà in grado né di sciacquarsi la bocca né di sputare la schiuma che il dentifricio per noi umani produce in abbondanza e che per il gatto è solo molto pericoloso e sgradevole.

Infatti il dentifricio per gatti non deve contenere agenti schiumogeni, in modo da poter essere ingerite senza problemi, né fluoro o xilitolo, che possono essere sostanze tossiche per il gatto.

Potrebbe interessarti anche:I sintomi di avvelenamento nel gatto: come comportarsi

Raffaella Lauretta