Home Gatti Salute dei Gatti La cura e le patologie delle orecchie del gatto: utili consigli

La cura e le patologie delle orecchie del gatto: utili consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30
CONDIVIDI

La cura e le patologie delle orecchie del gatto, impariamo ad averne cura e a riconoscerne i sintomi per intervenire in tempo.

Gatto e veterinario
Cura delle orecchie del gatto.(Foto AdobeStock)

La maggior parte dei disturbi alle orecchie può essere curata entro le ventiquattr’ore da un veterinario senza ulteriori complicazioni. Tenendo presente che i problemi alle orecchie del gatto sono generalmente dovuti le zuffe con altri gatti mentre l’interno delle orecchie può venire attaccato dagli acari provocando forte prurito, che poi genera dermatite nel gatto o lesioni.

È importante riuscire a capire dalla presenza di determinati sintomi che l’animale soffre e quindi essere tempestivi nell’intervenire e risolvere il problema con l’aiuto di un veterinario.

Sintomi

gattino dal veterinario
|Gattino dal veterinario.(Foto AdobeStock)

Le patologie non vanno sottovalutate perché possono generare danni al timpano e perciò è importante notare la presenza di determinati segnali clinici nel gatto, come i seguenti:

  • orecchio gonfio: può essere il segnale di un ascesso
  • se il gatto inclina la testa: segnale di una infezione all’orecchio medio
  • prurito alle orecchie: spesso causato da acari
  • secrezione giallo-verde: segno di infezione
  • croste sulle punte delle orecchie: punture di insetti o allergie
  • orecchie ingrossate: indicano una allergia in corso

Otiti parassitarie

Gatto miagola forte
Gatto miagola forte: ci possono essere moltissimi motivi diversi (Foto Unsplash)

L’otite parassitaria nel gatto, è causata dall’acaro che entra nell’orecchio, dove lascia numerose uova, che poi si schiuderanno dando vita a moltissimi parassiti, i quali a loro volta sono responsabili del prurito. Questi piccoli parassiti si chiamano “Otodectes Cynotis”, e causano appunto questo tipo di otite detta anche rogna otodettica o anche otoacariasi.

Se non trattata, questa rogna dell’orecchio si può estendere anche al viso del vostro gatto, aumentando l’estensione del prurito. L’otite parassitaria può causare complicazioni, ad esempio infezioni batteriche secondarie, escoriazioni o ematomi a causa dei graffi, o ispessimento cronico della mucosa dell’orecchio a causa dell’infiammazione.

Oggi ci sono trattamenti molto efficaci e molto semplici per eliminare questi fastidiosi parassiti. Vi sono validi prodotti che si applicano all’interno del condotto uditivo. L’acaro della rogna auricolare è contagioso anche per altri animali, come cani e furetti, ai quali va esteso il trattamento.

Questi acari sono molto contagiosi e passano con grande facilità da un gatto all’altro. I gattini acquisiscono i parassiti dalla madre, se questa è infestata; i gatti di casa possono contrarli da altri gatti che incontrano all’esterno. Questo parassita invece non rappresenta alcun problema per le persone, per le quali non è contagioso.

Un altro fattore da considerare è il problema ereditario della cheratizzazione, che provoca infiammazione e seborrea lasciando il posto alla manifestazione dell’otite. L’otite felina può anche essere causata da: allergia alimentare, ipersensibilità da contatto, malattie immunitarie come AIDS felino  o leucemia felina , polipi rinofaringei, scabbia felina , disturbi seborroici, malattie metaboliche, endocrine e nutrizionali.

La cura delle orecchie del gatto e come pulirle

Orecchio del gatto
Orecchio del gatto: organi delicati e sensibili.(Foto Pixabay)

Le orecchie del gatto, ma le orecchie in generale, sono organi molto sensibili e delicati, per questo motivo la soluzione migliore è lasciare intervenire un esperto. Il veterinario saprà come muoversi per pulire o controllare l’interno dell’orecchio, con strumenti adeguati. Solo nel momento in cui il problema dovesse essere uno sporco esterno, si potrà intervenire con un batuffolo di cotone imbevuto di camomilla tiepida.

Nel momento in cui il veterinario dovesse riscontrare qualche patologia, sarà necessario effettuare la terapia a casa e di seguito riportiamo degli utili consigli per prendersi cura delle orecchie del gatto, questi sono:

  • piegare indietro l’orecchio esterno del gatto per agevolarsi l’accesso al canale uditivo;
  • cercare di pulire l’orecchio esterno con la soluzione consigliata dal veterinario e con l’aiuto del cotone, massaggiando in modo delicato;
  • ripetere la stessa procedura anche sull’altro orecchio;
  • dopo circa cinque minuti usare del cotone per pulire ancora l’orecchio dal cerume che si sarà staccato (nel frattempo lasciare libero gatto in modo possa rilassarsi);
  • alla fine della terapia ricordarsi sempre di premiare il gatto con qualche ricompensa.

Prevenzione per la cura e le patologie delle orecchie del gatto

gatto coccole
Cura e prevenzione del gatto: pulirle periodicamente e monitorare lo stato di salute del gatto. (Foto Adobe Stock)
  • Pulire periodicamente le orecchie, poiché il cerume accumulato può causare un’infezione.
  • Monitorare lo stato di salute dell’animale, cercando di ispezionare a fondo le sue orecchie quando lo spazzoli o ti fa il bagno
  • Non utilizzare alcun tipo di gocce o detergenti, poiché i gatti sono molto sensibili alle sostanze chimiche e persino ai prodotti naturali.
  • Non usare farmaci per cani nei gatti.
  • Asciugare molto bene le orecchie, dopoilbagno.

Potrebbero interessarti anche:

Raffaella Lauretta