Home Pets & Kids Animali che possono camminare su due zampe proprio come l’uomo

Animali che possono camminare su due zampe proprio come l’uomo

Animali che possono camminare su due zampe, caratteristiche e curiosità di specie capaci di cose uniche, e azioni eccezionali.

sifaka
(Foto AdobeStock)

Gli animali sono spesso dotati di caratteristiche e abitudini molto particolari ma quasi mai inutili o limitative, anzi al contrario sono peculiarità che li rendono unici.

Talvolta, la natura assegna capacità e requisiti piuttosto bizzarri a determinate specie animali.

Ecco perché, oggi, dedicheremo questo articolo agli animali che possono camminare su due zampe.

Animali che possono camminare su due zampe

Gli animali che possono camminare su due zampe esseri viventi dotati di particolari comportamenti anche per questo popolari.

Scopriamo quali sono alcuni degli animali che oggi camminano, corrono o saltellano su due zampe.

Ecco l’elenco dei principali animali che possono camminare su due zampe:

  • scimpanzé;
  • orso;
  • canguri;
  • pinguini;
  • basilisco;
  • lepri saltatrici;
  • topo canguro;
  • pangolino;
  • sifaka.

Scimpanzé

Non solo scimpanzé ma anche altre scimmie come gorilla, bonobo e oranghi rientrano a far parte degli animali che possono camminare su due zampe.

scimpanzé
(Foto AdobeStock)

Anche se la loro morfologia scheletrica è molto più rigida e corta nella parte lombare, gli scimpanzé quando camminano su due zampe, hanno movimenti del tronco molto simili a quelli degli esseri umani.

Gli scimpanzé sono mammiferi che possono diventare aggressivi per proteggere il proprio territorio e il proprio gruppo.

Vivono tra terra e alberi, in grandi gruppi di famiglie ben organizzate e si nutrono sia di vegetali sia di piccoli insetti o anche piccoli animali.

Orso

L’orso tende a stare principalmente su quattro zampe, ma in determinate occasioni di osservazione, curiosità, allarme o lotta si alza su due e cammina.

orso su due zampe
(Foto AdobeStock)

L’orso cammina eretto per brevi distanze, principalmente, per sembrare più pericoloso o per raggiungere i frutti di rami più alti.

L’orso è un grosso mammifero di struttura robusta, schivo, solitario e diffidente, difficile da incontra.

Si muove silenziosamente e, a differenza di altre specie selvatiche, solo in rarissimi casi emette vocalizzazioni.

Canguri

Canguri e altri marsupiali pur non potendo camminare, saltellando utilizzano solo le due zampe posteriori all’unisono per compiere salti.

mamma canguro
(Foto Adobe Stock)

I canguri e i marsupiali in genere, quando devono correre procedono a grandi balzi, utilizzando come dicevamo solo le due zampe posteriori e la coda che serve a dare equilibrio.

Mentre, quando si spostano lentamente usano le 4 zampe più la coda, ma in questo caso si appoggiano come se fosse una quinta zampa.

Esistono circa 60 specie di canguri della famiglia dei macropodidi, ma le più comuni sono il canguro rosso e il canguro grigio.

È possibile vederli in Australia e in Oceania, anche se tendenzialmente è un animale timido e schivo che vive in gruppi.

Pinguini

I pinguini pur avendo le loro difficoltà di stabilità sulla terra ferma, alcune specie riescono a percorrere tratti anche lunghi su sole due zampe.

Curiosità sugli uccelli
(Foto Unsplash)

I pinguini quando si muovono sulla terraferma, pur riuscendo a camminare, lo fanno goffamente dondolandosi e molto lentamente.

Mentre in acqua, sono capaci di raggiungere i 400 metri di profondità in mare, resistendo intorno ai 20 minuti e nuotando a una velocità di circa 40 km/h.

Esistono ben 18 specie, distribuite in varie zone dell’emisfero australe.

Dodici di queste vivono al Polo Sud, in Antartide, le altre 6 specie si dividono tra Oceania, Sud America, Africa e isole Galapagos.

Basilisco

Il basilisco è in grado di correre su due zampe molto velocemente ma stupisce ancor di più vederlo camminare sull’acqua senza affondare.

basilisco
(Foto AdobeStock)

Il basilisco possiede zampe posteriori molto grandi, con dita lunghe e frange squamose che gli consentono di correre per tratti, seppur brevi, sull’acqua senza affondare.

Ciò è possibile proprio grazie alla conformazione delle zampe posteriori che intrappolano piccole bolle d’aria sotto il palmo e le dita, gli permettono di percorrere brevi tratti prima di sprofondare.

Proprio per questo si è meritato l’appellativo di “Lucertola di Gesù”.

È possibile avvistarlo dall’Honduras orientale, al Nicaragua e alla Costa Rica, fino al Panama occidentale.

Lepri saltatrici

Le lepri saltatrici sono animali notturni e quando escono alla ricerca del cibo si vedono saltellare come due canguri.

lepre saltatrice
(Foto AdobeStock)

Esistono due varietà di lepri saltatrici: quella cafra (Pedetes capensis) e quella orientale (P. surdaster), entrambe diffuse in Africa, ma il nome è ingannevole si tratta di roditori.

Entrambi sembrano un incrocio tra una lepre, un ratto e un canguro, quest’ultimo proprio per come si muovono.

Un’altra caratteristica è il mantello biofluorescente, possiedono infatti motivi rossi e rosa, visibili solamente ai raggi ultravioletti.

Topo canguro

Il topo canguro rispetta il suo nome, come infatti saltella come un vero canguro. Rapido e agile, riesce a cambiare improvvisamente direzione.

Topo canguro
(Foto Adobe Stock)

Il topo canguro è un mammifero roditore che vive in Nevada e California.

Salta sulle zampe posteriori fino a 2 metri con un solo balzo e usa le zampe anteriori solo quando attraversa brevi distanze.

Si nutre principalmente di semi, radici e foglie. Inoltre, può nutrirsi occasionalmente di insetti.

Un’altra curiosità è che questo animale non ha bisogno di bere, riesce a assorbire i liquidi necessari direttamente dai cibi ingeriti.

Pangolino

Il pangolino pur essendo dotato di 4 zampe quando deve spostarsi lo fa utilizzandone solo due, poiché le anteriori sono scomode da poggiare.

La vittoria del pangolino (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Nelle zampe anteriori, infatti ci sono grossi artigli, utilissimi quando si tratta di scavare alla ricerca di formiche ma scomodi per camminare.

Il pangolino veniva classificato nello stesso rodine a cui appartengono il formichiere, l’armadillo e il bradipo ma poi si è scoperto che non avevano nulla in comune.

Si tratta dell’unico rappresentante esistente dell’ordine dei folidoti ed è anche l’unico mammifero vivente con il corpo coperto di scaglie.

Vive nelle zone tropicali dell’Asia meridionale e del Sudest asiatico e si nutre solo di termiti e formiche.

Potrebbe interessarti anche: Animali che stanno su una zampa: caratteristiche e curiosità

Sifaka

I sifaka sono animali prevalentemente arboricoli ma quando sono al suolo assumono una buffa andatura laterale saltellante e su due zampe.

sifaka
(Foto AdobeStock)

Le zampe di questi animali hanno una forma a pinza che aiuta a mantenere una presa salda sui rami, essendo loro degli animali arboricoli.

I sifaka appartengono alla famiglia degli Indriidae, sono primati di taglia media che vivono nella zona centro-orientale del Madagascar in gruppi da 2 a 13 individui.

La loro alimentazione consiste in foglie, fiori, corteccia, semi e frutti.