Home Non solo Cani e Gatti Alimentazione del coniglio ariete: cibi consentiti, dosi e quantità

Alimentazione del coniglio ariete: cibi consentiti, dosi e quantità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:20
CONDIVIDI

L’alimentazione del coniglio ariete: quali sono gli alimenti che puoi offrigli? Quali quelli dannosi? Impariamo a riconoscerli.

coniglio mangia
(Foto AdobeStock)

Il coniglio ariete è un animale dall’aspetto tenero e molto coccoloso, l’ideale per bambini come animaletto domestico. Si tratta di un lagomorfo docile e tranquillo, dalle caratteristiche orecchie cadenti ai lati del viso. Secondo alcuni discendono dai conigli delle Fiandre, mentre secondo altri la loro origine è francese.

Esistono diversi tipi di coniglio ariete, ovvero: coniglio ariete Francese; coniglio ariete Inglese; coniglio ariete Olandese; coniglio ariete Tedesco o Lop Tedesco; coniglio Cachemire Lop e coniglio Lop Testa di Leone.

Anche se di specie diverse, tutti loro per crescere bene hanno bisogno delle medesime attenzioni che riguardano: la gabbietta, l’igiene e l’alimentazione. In questo articolo ci soffermeremo sull’alimentazione del coniglio ariete, i cibi consigliati e quelli sconsigliati, le dosi e le quantità.

Alimentazione del coniglio ariete

alimentazione coniglio ariete
(AdobeStock)

L’alimentazione del coniglio ariete e molto semplice, esso trae il suo nutrimento dalla fibra, dal fieno e dall’erba. In merito alla fibra, il coniglio ariete ha una flora intestinale specializzata che facilita la sua digestione ricavandone proteine, vitamine, acidi grassi, e tutto quanto serve per la crescita e il sostentamento.

Non tutte le sostanze l’intestino dell’animale riesce ad assimilare, ma altre vengono tranquillamente espulse attraverso un particolare tipo di feci che poi il coniglio mangia direttamente dall’ano (ciecotrofo).

In merito al fieno è un alimento che dovrà tenere sempre a disposizione e sempre fresco, questo perché grazie alla masticazione del fieno, il coniglio consuma i denti, evita lo stress, le malocclusioni dentali. Inoltre fornisce anche fibre per funzionare correttamente il suo sistema gastrointestinale.

Un altro alimento fondamentale per il coniglio ariete e per tutti i conigli è l’erba. Con essa l’animale consuma i denti, che a differenza dell’uomo, al coniglio crescono per tutta la vita, ragion per cui deve consumarli rosicchiando. L’erba ha dei microcristalli di silice che la rendono capace di “limare” i denti. Invece semi e fioccati, nonostante siano più duri, l’animale tende ad ingoiarli e non consuma i denti.

Inoltre l’erba è anche ricca di Vitamina D di cui questo animale necessita per le ossa e per i denti; è povera di grassi e carboidrati, quindi previene l’obesità e lo sviluppo di batteri pericolosi e infine è ricca di fibra che aiuta la motilità intestinale e ostacola i batteri dannosi. Il pellet invece che deve essere assolutamente evitato è quello contenente semi di girasole, cereali e pezzetti di frutta.

Alimenti consigliati

Questo elenco qui di seguito, comprende gli alimenti consigliati che possono essere somministrati al coniglio ariete:

  • pomodori;
  • indivia;
  • verza;
  • cetrioli;
  • spinaci;
  • carote;
  • fagiolini;
  • broccoli;
  • mela;
  • pera;
  • pesca;
  • carciofi (anche il gambo, senza spine);
  • crescione;
  • erba di prato;
  • finocchio;
  • lattuga romana;
  • Zucca e zucchine (anche i fiori);
  • sedano.

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio può mangiare le zucchine? Benefici e rischi di questa verdura

Alimenti occasionali

Di seguito un elenco di alimenti da somministrare raramente e a piccole dosi:

  • platano e la banana: dal punto di vista nutrizionale sono ottimi alimenti e forniscono vitamina B1, ma sono anche molto ricchi di zuccheri e difficili da digerire. Per questo motivo è meglio evitare il consumo eccessivo di questi due alimenti o offrirli in pochissime quantità. Inoltre, per poterli fornire al coniglio ariete dovranno essere maturi e non verdi;
  • uva: è un frutto molto ricco di zuccheri e difficili da digerire, perciò meglio somministrarlo sporadicamente e a piccole dosi;
  • rapa: le foglie di rapa sono un premio che il coniglio adora, ma in quanto premio va centellinato, in quanto la rapa, per il coniglio, è un alimento molto indigesto;
  • aglio: non è un alimento che deve essere somministrato regolarmente, in quanto provoca gravi disturbi allo stomaco dell’animale. Tuttavia, può essere utilizzato in piccole proporzioni per prevenire la comparsa di parassiti intestinali;
  • melone;

Un consumo eccessivo di questi alimenti può essere dannoso per la salute del coniglio ariete. È molto importante scegliere frutta e verdura a basso contenuto di zuccheri.

Piante commestibili

Di seguito un elenco di fogli di alcune piante commestibili per il coniglio:

  • carpino;
  • faggio;
  • frassino;
  • gelso;
  • ibisco;
  • malva;
  • melograno;
  • nocciolo;
  • olivo;
  • salice;
  • sorbo;
  • tiglio;
  • olmo.

Verdure sconsigliate

Di seguito un elenco di alimenti sconsigliati per il coniglio ariete:

  • Patata: è un alimento molto calorico e ricco di amido, che può causare gravi disturbi digestivi. Inoltre contiene la solanina, ovvero un alcaloide molto tossico che viene eliminato facendo bollire la patata ma rimane comunque in parte;
  • fagioli: per il coniglio, i fagioli sono di difficile digestione è un alimento fin troppo indigesto per il suo organismo;
  • porri: i porri provocano gas interni che il coniglio non riesce ad espellere i loro effetti sono simili a quelli della cipolla. I porri generano come la cipolla una cattiva digestione nell’animale, meglio evitare;
  • patata dolce: lo stesso discorso vale per la patata dolce. Oltre alla solanina, contiene anche dosi eccessive di zucchero. Un ulteriore motivo per non includerla nell’alimentazione del coniglio;
  • cipolla: è un alimento che provoca una cattiva digestione, diminuisce la presenza di globuli rossi che causa debolezza e vertigini nel coniglio. E per non bastare a lungo andare causa anemia grave e addirittura può portare alla morte dell’animale;
  • funghi: per il coniglio non occorre che i funghi siano velenosi perché anche i funghi classici sono molto pericolosi per questo animale. Nel tempo possono perfino causare tumori;
  • piselli e rabarbaro: queste verdure hanno in comune l’eccesso di zucchero che può causare problemi intestinali, celebrali e renali;
  • biscotti, carne, cereali, cioccolata, mais, mangimi, melanzana, merendine, pane, pesce,

Potrebbe interessarti anche: Cosa può mangiare e cosa non può mangiare il coniglio

Frutta sconsigliata

Di seguito un elenco di tutta la frutta sconsigliata per il coniglio ariete:

  • fichi: i fichi contengono una quantità molto elevata di zucchero molto dannosa per il coniglio ariete e anche se racchiudono molte proprietà è un alimento sconsigliato;
  • avocado: è un alimento molto grasso per il nostro coniglio, contiene un composto tossico chiamato persina che è molto dannoso per la salute dell’animale e di molti altri animali domestici. Non dovrebbe mai essere offerto;

Per quanto riguarda l’albicocca, la nespola, la susina e la pesca, sono alimenti più che sconsigliati solo solo da fare attenzione non per i valori nutritivi ma per il nocciolo che è ricco di cianuro e li rende potenzialmente pericolosi. Ragion per cui dovremmo assicurarci di offrirli al coniglio, lavati e tagliati e mai dare i pezzi vicino al seme. Per il resto sono alimenti ricchi di vitamina A.

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio può mangiare cibo per gatti? Benefici e rischi per lui

Alimentazione del coniglio ariete: dosi e quantità

alimentazione coniglio ariete
(Foto AdobeStock)

In merito alle dosi dei pasti del coniglio ariete, occorre calcolare esattamente la quantità di cibo giornaliera di cui ha bisogno, in quanto questo coniglio adora mangiare e perciò è meglio stare attenti e prevenire l’obesità del coniglio. Al contrario, dovrà sempre avere a disposizione abbondante acqua pulita e fresca per tutto il giorno.

Un coniglio che pesa 1.5 kg, dovrà mangiare circa 300 g di verdura mista ogni giorno, possibilmente suddivisa in 2 o più pasti. Tirare fuori dal frigo la verdura un po’ prima del pasto e offrirla all’animale a temperatura ambiente. Attenzione ad eliminare bene i residui di terra e pesticidi, sciacquandola con acqua corrente e potabile.

Infine cercare di asciugare la verdura, tamponandola con un asciugamano onde evitare che il coniglio possa bagnare il pelo mangiando. È importante ricordare che non bisogna mai somministrare alimenti cotti, congelati o ammuffiti.

L’alimentazione del coniglio ariete cucciolo

L’alimentazione dell’animale e anche dell’uomo è alla base di una buona salute, c’è bisogno di una dieta adeguata alla crescita e del cibo con valori nutritivi per evitare patologie future. Il coniglio ariete cucciolo in particolare ha bisogno di una buona e sana alimentazione che comprende:

  • il latte materno (fino alla 7ª settimana di vita) o in alternativa, una formula a base di latte di capra (latte di capra, un tuorlo d’uovo e un cucchiaino di sciroppo di mais) da dargli con un piccolo biberon (una o due volte al giorno).

Per le dosi occorre fornire circa 3 ml per pasto nella prima settimana di vita due volte al giorno, fino ad arrivare a 15 ml per pasto alle 6ª/7ª settimana. Logicamente le dosi sono orientative, in quanto ogni coniglio ha le sue esigenze.

A partire dalle 3 settimane di vita, senza smettere di dargli il latte è possibile aggiungere dell’erba. Diminuendo sempre di più la quantità di latte e aumentando allo stesso tempo quella di fieno. A partire invece dalla 5ª settimana di vita, si potranno aggiungere pellett e i cibi contenti fibra pura. Ma ricorda mai e poi mai, offrirgli fin dal loro primo giorno di vita, il latte di vaccino.

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio vomita: perché lo fa e come intervenire per risolvere il problema

Raffaella Lauretta