Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Il codibugnolo golanera: uno degli uccelli più carini di sempre

Il codibugnolo golanera: uno degli uccelli più carini di sempre

Uno degli uccelli più carini, ma forse anche uno degli animali più adorabili, è un paffuto pennuto colorato dall’aria furba: il codibugnolo golanera.

codibugnolo golanera
Un uccellino adorabile, il codibugnolo golanera (Foto Flickr)

Uno degli uccellini più simpatici e graziosi che si possano vedere in natura è senza dubbio il codibugnolo golanera. Questo adorabile uccellino è caratterizzato da un piumaggio colorato, a volte accompagnato da una caratteristica macchia sugli occhi che ricorda una maschera da bandito, un po’ come nei procioni. Ha anche una caratteristica e lunga coda, e ha un carattere sociale anche durante il periodo di nidificazione, a differenza della maggior parte degli uccelli. Ma scopriamo qualche interessante particolarità di questa pallina di piume.

Un uccellino davvero carino

codibugnolo golanera
La mascherina da bandito dà un’aria furbacchiona a questo uccellino. (Foto Instagram @Joinus12345)

Pochi uccelli da giardino sono più carini del codibugnolo. E rispetto alle loro code sproporzionatamente lunghe, che superano leggermente la lunghezza del resto dei loro corpi, questi uccelli sono veramente piccoli. A 9 giorni, pesano meno di 10 grammi. Questi uccelli a forma di pallina sono davvero adorabili, mentre giocano a nascondino e durante l’inverno rimbalzano da un giardino all’altro.

Il piumaggio del codibugnolo golanera è caratterizzato da macchie colorate geometriche, e dai colori bianco, nero, grigio, arancione, a volte anche con la caratteristica “mascherina” scura sugli occhi. Un piccolo ladro dalle piume morbide, non c’è che dire.

Solitamente si trova in gruppi, nelle foreste in montagna, dove trascorre il suo tempo solitamente a mangiare, a volare tra i rami per cercare i suoi alimenti preferiti: insetti, piccoli invertebrati e ragni. Ogni tanto non disdegna anche i semi e i frutti di bosco. Il codibugnolo golanera può essere osservato in molti luoghi dell’Asia: Bangladesh, Nepal, Birmania, Bhutan, India settentrionale, Vietnam, Taiwan, e nelle pendici meridionali dell’Himalaya.

Il piccolo becco del codibugnolo non è abile nel maneggiare semi di grandi dimensioni. Tuttavia, questa specie è ghiotta di prodotti a base di grasso animale, che forniscono un rapido potere calorifico. Ma possono essere attirati anche con piccoli semi, pangrattato, formaggio grattugiato finemente e frammenti di arachidi.

Il comportamento

codibugnolo golanera
Il codibugnolo ha un comportamento molto socievole (Foto Flickr)

I loro acuti richiami, sottolineati da note più percussive e ripetitive, annunciano il loro arrivo. Queste vocalizzazioni aiutano i membri del gruppo, che tendono ad essere parenti stretti, a tenersi in contatto l’uno con l’altro, mentre si spostano irrequieti tra alberi e cespugli, mentre cercano cibo e si cibano nelle mangiatoie in giardino.

I codibugnolo sono uccelli monogami, e la loro stagione riproduttiva va da marzo a maggio. Una volta che una coppia si sceglie, lascia il gruppo per accoppiarsi e nidificare. La nidificazione avviene da entrambi i membri della coppia, a volte con l’aiuto anche di altri codibugnolo del gruppo.

codibugnolo golanera
Una meravigliosa immagine del codibugnolo golanera (Foto Instagram @Joinus12345)

Il nido ha la forma di un sacco e viene costruito dai codibugnolo con ragnatele e licheni. Qui la femmina deposita un numero di uova che va da 4 a 10. Una volta schiuse le uova, i pulcini sono accuditi da entrambi i genitori, che li imbeccano allo stesso modo assieme. Una coppia davvero equa, con una forte parità dei sessi.

Dove i codibugnoli differiscono dalla maggior parte degli altri uccelli è che mantengono la loro socievolezza anche durante il periodo di nidificazione. Le singole coppie tentano di allevare i propri piccoli ma, se falliscono, chiedono aiuto al nido di un parente stretto – un processo noto come allevamento cooperativo. A volte una tale socievolezza sembra persino estendersi alle persone. Se restiamo fermi al momento giusto, magari ci ritroviamo attorno decine di codibugnoli che ci girano attorno, senza un pizzico di paura.

E quando arriva il freddo…

codibugnolo golanera
In inverno, i codabugnolo reggono poco il freddo. (Foto Pinterest)

Essendo molto piccoli, i codibugnoli sono vulnerabili a periodi prolungati di tempo invernale più rigido. In effetti,  sono state registrate perdite fino all’80% del loro numero, durante inverni particolarmente freddi. Gli uccelli piccoli perdono infatti calore più rapidamente di quelli più grandi, a causa del fatto che una parte maggiore dei loro corpi è esposta agli elementi (hanno una superficie maggiore rispetto al rapporto area / volume).

Inoltre, i piccoli uccelli non possono permettersi di trasportare grandi riserve di cibo, che li rallentano quando tentano di sfuggire a un predatore. Per garantire la loro sopravvivenza, i codibugnoli hanno bisogno di un accesso affidabile a cibi ricchi di energia durante le brevi giornate invernali. In questo senso, le mangiatoie da giardino possono essere un’ancora di salvezza.

Durante la notte, i codibugnoli si coricano insieme per conservare la loro energia. Un arbusto denso come il biancospino è uno dei loro preferiti, dove questi uccellini si rannicchiano in una vera e propria palla di piume, con le code sporgenti.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello