Home Non solo Cani e Gatti La nostra prima tartaruga domestica: come prepararci per il suo arrivo

La nostra prima tartaruga domestica: come prepararci per il suo arrivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03
CONDIVIDI

Prendere un animale domestico significa sempre tanto entusiasmo e felicità. Ma bisogna organizzarsi un po’, quando vogliamo prendere la nostra prima tartaruga domestica.

La nostra prima tartaruga domestica: come prepararci per il suo arrivo
La nostra prima tartaruga domestica: come prepararci per il suo arrivo (Foto AdobeStock)

Un nuovo animale domestico? Fantastico, non vediamo l’ora che arrivi a casa! E magari abbiamo deciso di prendere una bella tartaruga, perché rispetto a cani e gatti, sicuramente richiede meno impegno ed è più facile da gestire. Ma non è così, o almeno non del tutto. Come per tutti gli animali da compagnia, la nostra prima tartaruga domestica deve trovarsi un nuovo padrone che sappia come farla stare bene e felice nella sua nuova casa. Quindi, dobbiamo prima fare un po’ di compiti, studiando quello di cui ha bisogno il nostro futuro amico a quattro zampe, e quali sono i suoi aspetto positivi e negativi. Solo così potremo farla vivere bene e a lungo assieme a noi.

La nostra prima tartaruga domestica

La nostra prima tartaruga domestica: come prepararci per il suo arrivo
La nostra prima tartaruga: un animale impegnativo? (Foto AdobeStock)

Anche se le tartarughe domestiche potrebbero sembrare l’animale perfetto – meno impegno di cani e gatti, più interattive dei pesci – ci sono alcune cose da tenere a mente prima di acquistarne una. Questo impedirà a noi di trovarci impreparati, e di far stare male la nostra nuova amica dal guscio duro.

Negli ultimi tempi, stanno diventando più popolari come animali domestici. Alcune di loro sono molto belle, e possono essere facilmente trovate nella maggior parte dei negozi di animali. Ma non esiste un animale domestico “facile”.

Considerare la fonte

Turtle Day
Considerare la fonte da cui prenderla. (Foto Unsplash)

Innanzitutto, non dobbiamo prendere mai una tartaruga selvatica come animale domestico. Molto probabilmente, non starà bene in cattività. Cerchiamo di adottare una tartaruga da una società locale di salvaguardia per tartarughe o associazioni simili, prima di acquistarne una. E se acquistiamo, assicuriamoci assolutamente che la nostra prima tartaruga sia nata in cattività.

Le tartarughe piccole e carine che spesso si trovano nei negozi turistici di tutto il paese (anche all’estero) possono essere difficili da resistere, ma gli esperti di tartarughe dicono che non dovremmo assolutamente prenderle. Spesso vendute in mercatini, feste locali o negozi poco seri, sono solitamente vendute illegalmente.

Alcuni stati,, richiedono autorizzazioni per le tartarughe da compagnia, in gran parte a causa delle preoccupazioni sulle popolazioni già stressate di tartarughe native, come in alcuni stati degli USA. Assicuriamoci di controllare le leggi locali prima di decidere quale tipo di tartaruga adottare, anche in Italia ci sono regolamentazioni in questo senso.

Salute e sicurezza

tartaruga scatola
Salute e sicurezza. (Foto AdobeStock)

Poiché molte tartarughe portano la salmonella, i bambini piccoli, gli anziani, le donne in gravidanza e altre persone a rischio dovrebbero evitare il contatto con questi animali, o prestare particolare attenzione a lavarsi accuratamente le mani dopo averle toccate (pratica che in ogni caso è importante – prima e dopo il toccare la tartaruga – per tutti).

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie esortano le persone a trattare tutte le tartarughe come se fossero contaminate dalla salmonella, perché probabilmente lo sono. Lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato le tartarughe, le loro gabbie (o terrari) o i loro bisognini, e non toccare il proprio viso, altre persone o qualsiasi superficie fino a quando le mani non sono state lavate. Inoltre, le tartarughe dovrebbero essere tenute separate dal cibo, e tenute lontano dalle persone ad alto rischio di infezione.

La salmonella non è solo una malattia di origine alimentare, le tartarughe e altri rettili trasportano i batteri della salmonella, che possono essere facilmente trasmessi alle persone. Una piccola tartaruga può sembrare innocua, dando ai genitori la falsa sensazione di essere un animale domestico sicuro per i bambini. Ma il rischio di malattia è così grande che la vendita delle piccole tartarughe è addirittura illegale negli Stati Uniti.

La salmonella di solito dà alla gente alcuni giorni miserabili di febbre e diarrea, ma alcuni finiscono in ospedale con complicazioni potenzialmente letali. I bambini, gli anziani e coloro che hanno abbassato la resistenza naturale alle malattie a causa di gravidanza, cancro, chemioterapia, trapianti di organi, diabete, problemi al fegato o altre malattie sono i più a rischio.

Scegliere la giusta varietà

La tartaruga può mangiare pane?
Scegliere la giusta varietà (Foto AdobeStock)

Alcune tartarughe che iniziano in piccolo, possono crescere fino alle dimensioni del coperchio di una pentola, quindi prepariamoci in anticipo quando selezioniamo un tipo e un genere di tartaruga da scegliere come nostro nuovo animale domestico. In molte specie, le femmine crescono per essere molto più grandi delle loro controparti maschili.

Le tartarughe richiedono più manutenzione e spazio di quanto la maggior parte delle persone generalmente suppone, e vivono per decenni. Quindi, chi si avvicina a queste simpatiche quattro zampe dovrebbe essere consapevole del fatto che si tratta di animali domestici che potrebbe sopravvivere a noi.

Le tartarughe richiedono una dieta variegata e talvolta disordinata, spazio per vagare in un acquario e rigoroso controllo della temperatura. Il loro habitat deve essere pulito più spesso di quanto molti credano, anche se le tartarughe d’acqua richiedono meno manutenzione rispetto alle tartarughe da terra.

Le tartarughe sono spesso commercializzate come animali domestici a bassa manutenzione, ma la verità è che hanno bisogno di cure speciali e un sacco di spazio per crescere. Le tartarughe non sopravviveranno in un piccolo piattino di plastica con una palma di plastica. Hanno bisogno del giusto sistema di illuminazione, temperatura e filtraggio dell’acqua. Innumerevoli tartarughe muoiono per essere mantenute in condizioni inadeguate. Se mantenute correttamente, tuttavia, le tartarughe possono vivere per decenni e diventare grandi e ottime compagne di vita. Questa è una responsabilità a vita, in ogni caso.

Impariamo a conoscere la nostra prima tartaruga

tartarughe sibilano
Impariamo a conoscere la nostra prima tartaruga (Foto Pixabay)

Le tartarughe possono essere bellissimi animali domestici e sono davvero fantastici da avere. Sono estremamente interessanti e hanno personalità individuali. Ma sono animali domestici esotici, ed i proprietari di negozi di animali domestici sono generalmente una fonte estremamente povera di informazioni su di loro.

Gli esperti consigliano di cercare una società o un club locale di tartarughe – ce ne sono tantissimi in ogni paese – per informazioni su questi animali. Le società di tartarughe possono rispondere a domande sulla cura degli animali domestici, e sulla promozione del benessere delle tartarughe. 

Se abbiamo una tartaruga che si sta dimostrando più difficile di quanto riusciamo a gestire, contattiamo una società di tartarughe per sapere cosa fare, e non rilasciamola mai in natura. Non sopravviverebbe, probabilmente. Alcuni tipi di tartaruga, vengono rilasciati così spesso dai proprietari di animali domestici in natura che sono diventati una specie invasiva in tutto il mondo e stanno minacciando le popolazioni native di tartarughe.

Le tartarughe sono resistenti e possono essere animali domestici meravigliosi, dicono gli esperti. Basta sapere in cosa ci stiamo cacciando e come prenderci cura di loro correttamente, per garantire una vita sana alla nostra prima tartaruga domestica, al suo proprietario e alle specie autoctone della nostra zona.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello