Home Non solo Cani e Gatti Come pulire e fare il bagno al topolino domestico: una guida pratica

Come pulire e fare il bagno al topolino domestico: una guida pratica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:37
CONDIVIDI

Tenere pulito il nostro animale da compagnia significa anche fare un bagno regolarmente. Con la nostra guida, pulire il topolino domestico sarà facile.

fare il bagno al topolino domestico
Come fare il bagno al topolino domestico (Foto Flickr)

Avere un animale domestico comporta una certa serie di abitudini regolari che vanno eseguite per il benessere del nostro amico a quattro zampe. Pulire il nostro topolino domestico con un bel bagnetto rinfrescante può non essere certo una procedura semplice, e di certo stresserà molto sia noi che il nostro animaletto, specie la prima volta che lo facciamo. Ma in realtà c’è tanto da fare per migliorare questa esperienza, se prepariamo il nostro topo all’acqua, se sappiamo come procedere e se – soprattutto – abbiamo molta pazienza.

Potrebbe interessarti anche: Pulire la gabbia del topolino domestico: come farlo in modo semplice

Abituare il topolino all’acqua

topolino domestico può bere acqua
Abituare il topo all’acqua lo renderà più tranquillo nel bagnetto (Foto AdobeStock)

Non è il caso di mettere in una vasca il nostro topolino e aprire l’acqua, senza che abbia già avuto esperienza alcuna con il bagno. Possiamo vedere i topi – ironicamente – come dei gatti in questo senso: non amano solitamente l’acqua, e di certo sarà meglio dare al nostro animaletto il tempo di abituarsi per facilitare tutta la procedura del bagnetto.

Seguiamo dei semplici passaggi per ottenere questo passaggio progressivo: riempiamo un piccolo contenitore, non troppo grande visto che non ci metteremo dentro il nostro topolino, con acqua calda (non bollente!), e mettiamolo nella vasca da bagno. Poi prendiamo lentamente un po’ di acqua con la mano, e facciamo cadere qualche goccia d’acqua sul pelo del nostro animaletto, massaggiandola sulla pelliccia. Fatto questo, puliamo il topolino con una salvietta o un piccolo asciugamano, finché il suo pelo non è totalmente asciutto.

In questo modo, il nostro topolino si abituerà all’acqua e avrà di certo meno paura di un bagno vero e proprio, in futuro. Possiamo provare in seguito anche a lasciare il nostro topo a giocare e nuotare nell’acqua del lavandino o della vasca. Magari aggiungendo qualche piccolo giocattolo galleggiante così che si diverta ancora di più!

Ma in ogni momento, non dobbiamo mai immergere la testa del nostro topolino sott’acqua, in nessun caso. Se dovesse entrare acqua nelle sue orecchie potrebbe avere problemi di salute, perché il suo sistema immunitario è sensibile, specie riguardo alle infezioni respiratorie.

Come pulire il topolino domestico

topo test
Pulire il topolino domestico: procediamo con tanta calma (Foto AdobeStock)

Ormai sono molto diffusi i prodotti da bagno, come lo shampoo, per animali domestici. Ormai i veterinari raccomandano per pulire i topolini di usare lo shampoo per gattini. Si tratta di uno shampoo molto sensibile, e può andar bene anche per questi animaletti.

In realtà, per natura i topi sono molto puliti: se li osserviamo, noteremo che si pulisce da solo molte volte in un giorno, spesso dopo essere stato toccato da noi. Ma con l’età potrebbe ridurre le attenzioni alla sua pulizia, per riposare più spesso durante le sue giornate. Inoltre, se il topolino vive da solo non avrà un compagno che lo aiuti nella sua toelettatura.

Anche nel caso di un bagnetto vero e proprio al nostro topolino domestico, dobbiamo sempre procedere con calma e delicatezza. Non c’è bisogno di mettere fretta ai nostri animali, o assoceranno il bagno a qualcosa di stressante. Procediamo quindi in questo modo:

  • Prepariamo tutto l’occorrente: shampoo, un asciugamano asciutto (o una salvietta), un lavandino o una vasca con acqua calda (come prima, non bollente!).
  • Immergiamo delicatamente il topo nell’acqua, facendo attenzione a non far andare la sua testa sotto la superficie. In alternativa, versiamo un po’ d’acqua sul pelo per procedere con maggiore calma.
  • Insaponiamo con lo shampoo la sua pelliccia, sempre senza arrivare a toccare la testa (soprattutto gli occhi).
  • Risciacquiamo la schiuma completamente, con acqua.
  • Asciughiamo il nostro topolino finché non è totalmente asciutto.

Un premio in cibo durante il bagno (specie durante l’asciugatura) può aiutare a calmare il topolino quando lo vediamo un po’ stressato. L’ultimo passaggio può essere più complicato perché potrebbe usare l’asciugamano per nascondersi e magari pizzicarci. Ma, come detto, dobbiamo procedere e asciugare totalmente il nostro topolino alla fine del bagno. Dobbiamo assolutamente evitare che prenda freddo, e di rimetterlo nella sua gabbia con il pelo ancora bagnato o umido.

Nel caso in cui il nostro topo sia troppo agitato durante il bagno e quando ha a che fare con l’acqua, potremmo usare uno shampoo senza acqua. Ormai ne esistono in commercio molti tipi, si usa nello stesso modo di quello con acqua, ma non c’è bisogno di bagnare e risciacquare il nostro topo se non ama molto bagnarsi. Inoltre, la parte dell’asciugatura dovrebbe essere più rapida.

Pulire la coda del topolino

topo
La coda del topolino è una zona molto delicata e sensibile. (Foto Pixabay)

Oltre al bagno del topolino, è importante pulire la sua coda. Sulla superficie della coda infatti si accumula sporcizia se non la puliamo con regolarità. Non sempre riescono a pulire da soli la loro lunga coda, durante le loro operazioni di toelettatura personale. Inoltre, la coda viene sempre trascinata in giro per la gabbia.

Per pulire la coda, il modo più semplice ed efficace è usare un panno inumidito in acqua calda, con cui strofinare delicatamente la coda per qualche minuto. Questa procedura va ripetuta ogni paio di giorni. Ricordiamo sempre di essere molto gentili visto che la coda è una parte molto sensibile.

Potrebbe interessarti anche: Topolini domestici: tutte le varietà in commercio e le caratteristiche

Qualche altro suggerimento

topolino domestico può bere acqua
Pronto per il bagnetto? Ecco gli ultimi suggerimenti utili. (Foto AdobeStock)

Altre idee e consigli utili per fare pulire il topolino domestico nel modo più facile e senza stress possibile, sono i seguenti:

  • Tagliare le unghie prima del bagno, specie se troppo lunghe. Questo impedirà al topolino di graffiarci quando spaventato. La cosa migliore è farlo il giorno prima del bagno, per non causare un doppio stress al nostro animaletto.
  • Tenere il topolino in una stanza calda, specie se dopo il bagno non lo abbiamo asciugato bene. I topolini prendono facilmente il raffreddore.
  • Facciamo giocare il topo durante il bagno, per farlo rilassare. Una pausa ogni tanto lo aiuterà a distrarsi.
  • Indossiamo una maglia o una camicia a maniche lunghe mentre facciamo il bagno, per evitare che possa graffiare le braccia.

Fabrizio Burriello