Home Cani American Staffordshire Terrier: razza, caratteristiche, prezzo e cuccioli

American Staffordshire Terrier: razza, caratteristiche, prezzo e cuccioli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:33
CONDIVIDI
American staffordshire terrier scheda razza
American staffordshire terrier scheda razza

IL CANE IN GENERALE

DESCRIZIONE

L’American Staffordshire Terrier è un cane da compagnia e da guardia, riesce a combinare questi due aspetti grazie all’incrocio tra i suoi antenati, il Bulldog e il Terrier. Dall’aspetto forte, robusto, muscoloso e fiero di se.

Riesce ad adeguarsi in qualsiasi ambiente, ma è più difficile adattarsi con qualunque tipo di padrone. Non è ideale per gli anziani inattivi e per gli inesperti. Vuole stare sempre in movimento e sentirsi utile.

Da cucciolo è perfetto come compagno di giochi per i bambini. Il suo aspetto è sufficiente a spaventare gli intrusi, quando è di guardia, infatti non abbaia con tanta facilità.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego: Cane da compagnia, guardia e utilità
  • Taglia: Media
  • Vita Media: 11 anni
  • Altezza maschio: 46-48 cm
  • Altezza femmina: 43-46 cm
  • Peso maschio: 24-30 Kg
  • Peso femmina: 18-20 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Lo stile di vita perfetto per questa razza deve essere attivo e dinamico. Gli piace trascorrere delle giornate all’aria aperta, è energico, vivace e giocherellone da cucciolo. Riesce ad adattarsi in piccoli appartamenti ma ha bisogno di stimoli per farlo, infatti, occorre soddisfare le sue esigenze così potrà vivere anche in casa.

La soluzione ideale potrebbe essere una villa con giardino in quanto si sentirà a suo agio senza troppi limiti. Attenzione a non lasciarlo solo in giardino perché preferisce la presenza dei membri del gruppo sociale a cui appartiene. Non è una razza che tende ad allontanarsi, in quanto è molto legata al padrone, infatti non c’è gran bisogno di delimitare il perimetro in cui vive.

Di solito viene considerato come un Pitbull: nato come cane da compagnia, riesce anche ad essere un cane da utilità e da guardia. Non ha paura di nulla, protegge la sua famiglia a qualsiasi costo. Quando avverte gli intrusi non abbaia perché solo la sua presenza può incutere timore, tanto da far scappare qualsiasi persona.

La sua ‘fama’ da cane pericoloso lo precede, questo fa sì che messo come guardiano possa essere di grande aiuto per proteggere la proprietà. Anche se ha la reputazione di essere un cane aggressivo, in realtà non è tanto diffidente con gli estranei, anzi è accogliente, ma sa come farsi rispettare in caso di malintenzionati.

Da cucciolo gli piace giocare con i bambini e stare sempre accanto alla famiglia, si consigliano giochi che gli permettono di sfogare la sua vitalità. I cambiamenti climatici non sono un grosso problema, riescono a sopportare il caldo, ma si consiglia un posto all’ombra quando le temperature sono alte.

Non teme il freddo, infatti resiste alle basse temperature, ma attenzione alla sua attività fisica in questo periodo, perché se non è attivo può tremare molto rapidamente. Oltre come cane da compagnia e da guardia, può essere anche utilizzato come cane da caccia, però non è tra le sue mansioni principali.

E’ tra le razze che tendono ad abbaiare di meno. La coabitazione con i felini ci può essere se è stato educato da cucciolo, ma è sempre meglio lasciare spazio ai gatti per poter salire in parti alte così da poter scappare se dovesse succedere qualche inconveniente.

Visto che in passato era usato per combattere, questo suo lato indipendente e testardo, non gli permette di vivere in modo sereno con altri cani, perché può subito attaccare briga.

PREZZO DELL’AMERICAN STAFFORDSHIRE TERRIER

L’Amstaff è un cane riconosciuto dall’Enci, ed è sviluppato in tutta l’Europa. Quasi in tutta l’Italia possiamo trovare tantissimi allevamenti per questa razza, sono solo quattro le regioni che non hanno strutture dedicate ad accudire questa razza: Valle D’Aosta, Trentino Alto Adige, Liguria e Molise.

Il costo medio può variare tra i 200 fino ad arrivare ai 900 euro. Il budget per il mantenimento mensile che serve a soddisfare i suoi bisogni è di circa 40 euro.

ASPETTO

ASPETTO GENERALE

L’Amstaff è un cane di media statura, possente, muscoloso e con grande potenza. E’ agile, attivo ed è un misto tra il Bulldog e il Terrier, questo grazie ai suoi antenati.

American staffordshire terrier cucciolo
American staffordshire terrier cucciolo

TESTA E COLLO

La testa è abbastanza alta e larga con cranio grande. Lo stop è evidente con tartufo dalle narici ampie e la pigmentazione di colore nero. Gli occhi sono di forma rotonda, ben distanziati tra di loro e sono di colore scuro.

Le orecchie sono di piccole dimensioni, hanno attaccatura alta e possono essere anche tagliate. La forma è un triangolo e possono essere portate in modo appuntite o a rosa, quelle pendenti sono escluse. Il collo è di media lunghezza, massiccio e lievemente ricurvo.

TRONCO E CODA

Il tronco tende ad essere di forma quadrato. Ha il dorso corto e lievemente in pendenza fino al rene. Il torace è grande e profondo, con muscoli ben sviluppati. La groppa riscende fino all’attaccatura della coda. Quest’ultima ha attaccatura alta, alla base è massiccia e si assottiglia verso la punta. Deve arrivare più o meno all’altezza del garretto.

ARTI

Gli arti anteriori sono diritti e in appiombo. Hanno spalle muscolose con scapole grandi e leggermente oblique. Gli arti posteriori sono massicci e possenti. Hanno garretti discesi senza deviazione. I piedi sono uniti e ben raggruppati con unghie dal colore chiaro.

PELO E MANTELLO

Il pelo è corto, spesso, ruvido al tatto e risulta lucido. Sono ammessi tutti i colori per il mantello, che sia monocolore, pezzato o pluricolore.

PADRONE IDEALE PER L’AMSTAFF

Non tutti possono acquistare questa razza. Per fare il proprietario all’American staffordshire terrier si deve avere un carattere forte, deciso, coerente e paziente e dolce. Dai i suoi antenati terrier ha ereditato la testardaggine, la tenacia e la costanza. Dagli altri predecessori, i Bulldog, la sensibilità.

Il padrone non deve commettere grossi errori perché se percepiti dal cane, quest’ultimo lo sovrasterà facendo a modo suo. Si consiglia di adottarlo da cucciolo così da impartire i giusti comandi che d’adulto metterà in pratica, evitando di essere aggressivo.

In base ai metodi che si usano per educarlo, l’Amstaff può essere sia irremovibile che docile. È tra i cani sopra la media per il livello d’intelligenza e questo gli permette di stare in famiglia e con i bambini, nonostante il suo carattere autorevole e la sua forza fisica. Le persone anziane, poco dinamiche, sedentarie e che voglio la compagnia per stare in casa, devono scartare l’idea di adottate questa razza che è il loro apposto.

Vuole stare sempre in movimento. Fare molto esercizio fisico e vuole sempre nuovi stimoli. Questa descrizione corrisponde ad un padrone sportivo e attivo che gli consente di esercitare i suoi sensi tramite lo sport. Gli dia la possibilità di fare sport canini, come l’agility o cani-cross. Ma la priorità è quella di passeggiare tutti i giorni almeno un’oretta all’aria aperta. La combinazione della forza del Bulldog e l’agilità del Terrier, esprime tutto il suo potenziale quando sfoga l’energia.

Un novizio non è il padrone che fa per questa razza, è consigliabile avere un professionista per imparare come si gestire un cane di questa portata. Anche se ci si vuole aiutare con gli snack che possono essere d’aiuto per fargli compiere il compito assegnato, in realtà, ci vuole comunque molta esperienza.

Le dimensioni gli permettono di spostarsi con il padrone, ma è importante che lo inizia a fare in tenera età, così da poter fare dei viaggi sereni e trovarsi bene in qualsiasi luogo.

Se si dovesse lasciare in casa sarebbe possibile che diventi distruttivo. Per evitare questa situazione, deve essere abituato da cucciolo all’assenza dei padroni, oppure si può far scaricare le energie e soddisfare i suoi bisogni, prima di allontanarsi. Ma occorre sempre ricordare di non stare via troppo tempo.

ALIMENTAZIONE

L’Amstaff è un cane facile da gestire per quanto riguarda l’aspetto alimentare, si accontenta di qualsiasi razione di cibo. E’ difficile che ingrassi, poiché brucia in modo rapido i grassi e si mantiene in forma essendo attivo ed dinamico.

I pasti possono essere anche non abbondanti, perché è importante che mangi due volte al giorno, senza cibo accessibile tutta la giornata. Sono ideali le crocchette di alta qualità per la sua alimentazione sana.

TOELETTATURA

Avendo un pelo corto, non occorre una toelettatura, ma sono necessarie delle spazzolate una volta a settimana per avere il mantello lucido e in buona salute.

In primavera e in autunno è importante pettinare in modo frequente l’American Staffordshire Terrier per eliminare peli morti, poiché in queste due stagioni c’è più perdita del pelo in quanto sono periodi di muta, a differenza dell’anno restante che si ha una caduta più moderata. E’ necessario controllare e pulire anche le orecchie e gli occhi.

PATOLOGIE COMUNI

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie.

CURIOSITA’ SULL’AMERICAN STAFFORDSHIRE TERRIER

CENNI STORICI

L’American Staffordshire Terrier  ha origini a quasi due secoli fa e deriva dall’incrocio tra cani di tipo molossoide e di tipo terrier, proprio come l’American Pit Bull Terrier. Questi vennero creati in Inghilterra per il bull baiting, cioè i combattimenti dei cani contro i tori. Questi scontri vennero banditi dalle autorità inglesi, ma questo fece si che diventassero combattimenti clandestini, ma facendo lottare solo i cani, questa razza è tra le migliori.

E’ probabile che tra i suoi antenati ci sia il Blue Paul Terrier, cane di origine scozzese, allevato a Glasgow, ormai estinto. La sua nascita non è avvenuta in Gran Bretagna come per la maggior parte dei Terrier, ma in America del nord, da cui deriva il suo nome. All’inizio degli anni 30, hanno iniziato ad educare questa razza, ma con risultati diversi, tanto da formarsi due correnti di allevamento.

La prima stava provando a creare esemplari con carattere forte ma bilanciato, l’altra voleva tipologie di cane da combattimento e più aggressivo. Negli anni successivi la razza veniva riconosciuta da tutti, infatti, nel 1898 fu registrata dall’American Kennel Club sotto il nome di Pitt Bull Terrier.

Molti anni dopo gli venne cambiato lo standard, rendendolo nuovo. E così anche il nome cambiò con quello attuale. Oggi è molto diffusa e possiamo trovarla anche in Europa.

American staffordshire terrier adulto
American staffordshire terrier adulto

NOMI

Questo cane dal pelo raso e con viso prepotente è un gran cane da guardia. Per dargli un nome adatto potete frugare tra le lettere dell’alfabeto, scegliere quella che più vi ispira e così dare un nomignolo al vostro amico a quattro-zampe. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Aura e Amelia
  • Maschio: Aurelio e Abram

CHICCHE

Questa razza è molto popolare, grazie alle foto della bellissima Melissa Satta e il suo compagno Boateng, che hanno adottato uno degli esemplari di American Staffordshire Terrier, il suo nome è MJ, anche se purtroppo sono stati costretti a darlo via a causa della denuncia di un anonimo che sosteneva la pericolosità dell’animale.