Home Cani Cattivo odore del cane in casa: come eliminare e prevenire il problema

Cattivo odore del cane in casa: come eliminare e prevenire il problema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:31
CONDIVIDI

Il cattivo odore del cane in casa può essere un problema molto fastidioso da eliminare: ecco tutti i metodi più efficaci e come prevenire la ricomparsa della puzza.

cattivo odore cane casa
Come eliminare il cattivo odore del cane in casa (Foto iStock)

Eliminare il caratteristico odore francamente poco piacevole che spesso i cani lasciano in casa è uno dei problemi più sentiti tra chi convive con uno o più amici a quattro zampe: il cattivo odore può essere davvero fastidioso e, soprattutto se possiedi un cane di taglia grande, difficile da rimuovere completamente.

Non è detto che c’entri un discorso di pulizia, anzi: di solito chi decide di adottare un cane è molto attento a tenere la casa pulita e igienizzata, tuttavia quella puzza caratteristica rimane sempre e fa sembrare che la casa non sia davvero pulita come vorremmo.

In questo articolo troverai una serie di metodi utili per eliminare il cattivo odore del cane dalla tua casa e prevenire la sua formazione in futuro.

Cattivo odore del cane in casa: i migliori metodi per evitarlo

cattivo odore cane
Il cattivo odore cane: da cosa dipende? (Foto Pixabay)

Per prima cosa è fondamentale sapere che il cattivo odore del cane deriva solitamente dalle normali secrezioni della pelle del cane, che dovrebbe essere mitigato e ridotto al minimo con la normale igiene e pulizia del cane.
Tuttavia, in alcuni casi, fare il bagno a Fido potrebbe non bastare a risolvere il problema: se è così, la prima cosa da fare è portare il cane dal veterinario per assicurarsi che la puzza non dipenda da un problema di salute.

Una volta che ci si è assicurati che il cane sia in buona salute, è possibile cercare delle soluzioni efficaci per risolvere il problema dell’odore di cane in casa e per evitare che la questione si ripresenti in futuro. Per essere sicuri che le pulizie siano davvero efficaci, ecco un elenco degli step da seguire:

1. Aspirare e lavare tutti i pavimenti della casa: in questo modo si eliminano tutti i peli e i residui che il cane lascia in giro nelle stanze. In alternativa all’aspirapolvere è possibile utilizzare i panni antistatici specifici per pavimenti che catturano la polvere senza sollevarla come una scopa tradizionale.

2. Aspirare i tappeti e le tende: come ogni tessuto, anche tende e tappeti assorbono gli odori ed è fondamentale pulirli regolarmente per evitare che il cattivo odore del cane le impregni irrimediabilmente.

3. Pulire a vapore i tappeti: la pulizia a vapore è il rimedio perfetto per igienizzare ed eliminare qualsiasi puzza che può restare intrappolata tra le fibre del tappeto.

4. Lavare divano, cuscini e fodere: gli imbottiti, esattamente al pari dei tessuti, inglobano peli di animali e cattivi odori. Ecco perché è fondamentale avere un divano sfoderabile e lavare ogni sua parte in lavatrice.

5. Lavare la cuccia del cane: si tratta probabilmente dell’oggetto che più di tutti è impregnato del cattivo odore del cane. Mettila in lavatrice o lavala a mano e falla asciugare benissimo.

6. Arieggiare le stanze: far circolare l’aria in casa è fondamentale contro i cattivi odore in generale e soprattutto quando la puzza deriva dal nostro amico a 4 zampe.

7. Cambiare i filtri: che si tratti di quello dell’aspirapolvere piuttosto che dei filtri dei condizionatori, bisogna fare attenzione che siano sempre puliti e cambiarli ogni volta che è necessario.

8. Utilizzare un depuratore d’aria: si tratta di un acquisto sul quale vale la pena di riflettere. Alcuni sono pensati appositamente per eliminare gli odori degli animali domestici dall’ambiente.

9. Risolvi i problemi specifici: con questi primi 8 step la situazione generale dovrebbe migliorare considerevolmente, ma a questo punto è bene concentrarsi su problemi specifici come ad esempio un tappeto macchiato di pipì del cane o un angolo dove Fido ha vomitato.

10. Prepara un deodorante naturale: più che deodorante, si può definire un neutralizzatore di odori. Si tratta di una miscela di 2 tazze di aceto bianco e 4 cucchiai colmi di bicarbonato di sodio, da versare in un flacone spray. Aggiungere acqua fino a riempire il flacone e utilizzare la soluzione sulle aree difficili: spruzzare, lasciare agire e quindi asciugare con un panno pulito.

Dopo la pulizia: prevenire il cattivo odore del cane in casa

cane intelligente
Come deodorare casa se c’è un cane (Foto Pixabay)

Una volta che la casa è perfettamente pulita e igienizzata, bisogna assicurarsi che il cattivo odore non torni a infestare l’ambiente domestico prima che sia ora di ripulire nuovamente. Una soluzione per deodorare l’ambiente ed evitare che le stanze riprendano quella puzza fastidiosa sono gli oli essenziali, da utilizzare però con alcune precauzioni:

L’olfatto del cane è molto più sensibile del nostro, per cui bisogna usare pochissimo olio essenziale per volta e assicurarsi che le stanze siano ben arieggiate.
– Non bisogna mai utilizzare un olio essenziale puro direttamente sulla pelle del cane, perché possono verificarsi pericolose irritazioni.
– Gli oli essenziali sono potenzialmente tossici per i cani, per cui bisogna fare attenzione che non possa ingerirli.

Gli oli essenziali più adatti a combattere il cattivo odore nel cane sono: la lavanda, dall’effetto calmante; il limone, con il suo aroma fresco; teatree oil, adatto anhe alla biancheria, agli imbottiti e alla cuccia di Fido.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.