Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Chesapeake Bay Retriever: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Chesapeake Bay Retriever: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Chesapeake Bay Retriever, tutto ciò che riguarda la toelettatura e l’igiene di questa razza di cane americana.

Chesapeake Bay Retriever
(Foto AdobeStock)

Il Chesapeake Bay Retriever è un cane dalle diverse attitudini, infatti è sia un buon animale da compagnia, sia un buon cane da caccia, da riporto e da salvataggio.

Possiede un carattere tranquillo, ma ama molto l’attività fisica, le lunghe passeggiate e le grandi nuotate al mare.

Questa razza americana, di taglia media, viene spesso impiegata per il salvataggio in acqua, grazie alle sue attitudini e caratteristiche del pelo idrorepellente e delle zampe palmate.

Nell’articolo di oggi, andremo ad apprendere il mantello di questo splendido esemplare e vedremo come avere cura del pelo del Chesapeake Bay Retriever e non solo.

Vedremo anche come e quando effettuare il bagnetto e in cosa consiste l’igiene del corpo.

Cura del pelo del Chesapeaker Bay Retriever: toelettatura

Il Chesapeaker Bay Retriever è un cane di taglia media, dalla corporatura robusta, di circa 34 kg al massimo.

Chesapeake Bay Retriever
(Foto AdobeStock)

Gode di una buona salute ed ha un’aspettativa di vita di circa 10-12 anni, se tenuto in ottime condizioni e non viene colpito da malattie ereditarie della razza.

Possiede un torace largo e profondo, molto massiccio e testa larga e tonda con un muso lungo e appuntito. Occhi medio-grandi, distanti fra di loro e di un colore tendente al giallo.

Le orecchie le porta basse ai lati della testa e sono attaccate in alto, con una base ampia ma piccole di dimensioni.

Tuttavia la caratteristica di questa razza è il pelo, la sua consistenza è molto particolare e permette al cane di sopravvivere in condizioni climatiche impossibili.

Grazie al sottopelo lanoso che lo mantiene al caldo. Il pelo di copertura untuoso, invece, lo rende quasi impermeabile, tanto che uscendo dall’acqua il cane che si scuote non schizza acqua e rimane appena umido.

In merito al colore, varia dal bruno in tutte le sue sfumature al color paglia.

Tuttavia è ammessa una macchia bianca sul petto, sul ventre, sulle zampe o dietro i piedi (subito sopra il cuscinetto centrale), ma più piccola è la macchia e meglio è.

Ma come possiamo prenderci cura del pelo del Chesapeake Bay Retriever? Il pelo del Chesapeake Bay Retriever è considerato il classico mantello del cane.

Solo nelle fasi di passaggio da una stagione all’altra questi esemplari necessita di una cura del pelo molto attenta.

Durante tutto l’anno invece, occorre spazzolarlo almeno una volta a settimana con attenzione evitando così che il pelo si infeltrisca.

Per non avere problemi con la toelettatura, è utile stabilire un orario preciso della giornata e rispettarlo, per dare la possibilità al cane di abituarsi.

La toelettatura del cane, di qualunque razza, è un’operazione necessaria sia dal punto di vista igienico-sanitario, sia dal punto di vista del benessere del cane stesso.

Spazzole adatte

Come accessori per la toelettatura è meglio optare per un cardatore o una spazzola a denti rigidi in modo da andare in profondità senza danneggiare il sottopelo ed eliminare i peli morti.

Per concludere poi con una spazzola in setole di cinghiale, che ha un effetto lisciante. Non tosate mai il Chesapeake Bay Retriever, il mantello è una protezione dal freddo e dal caldo.

Potrebbe interessarti anche: Chesapeake bay retriever: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto

Di solito lo sporco che si deposita sul suo mantello può essere spazzolato via anche se il cane è asciutto.

chesapeake bay retriever
(Foto AdobeStock)

Fare il bagno al cane non molto spesso protegge la sua pelle dal rischio di irritazioni.

È importante l’utilizzo solo di prodotti specifici e delicati per il cane, utili a non rovinare il mantello e irritare la pelle del cane.

Nel caso del Chesapeake Bay Retriever dotato di un mantello idrorepellente e abituato a stare in acqua, il bagnetto più frequente non è un problema ma lo diventa se i prodotti utilizzati non sono idonei alla pelle del cane.

L’igiene del Chesapeake Bay Retriever

Anche se state pensando che sono animali e che spesso li vediamo curare il loro corpo da soli, grazie alla loro lingua e il loro istinto naturale nel prendersi cura della loro igiene, molto spesso necessitano del nostro intervento.

Per quanto riguarda la cura del corpo e in particolare dell’igiene e della pulizia di occhi, bocca, orecchie e unghie, richiedono il nostro intervento con speciali prodotti specifici per il loro corpo.

È fondamentale prendersi cura di queste parti del corpo del cane, poiché il loro benessere permetterà di godere di buona salute.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Chesapeake Bay Retriever: dosi e frequenza pasti

Occorrerà provvedere alla pulizia degli occhi del cane quotidianamente, con l’aiuto di un fazzolettino o una garza sterile, per eliminare lo sporco intorno agli occhi.

Lo stesso è possibile fare per le orecchie, basterà infatti un fazzolettino per eliminare le impurità.

Per l’igiene orale è possibile utilizzare snack per la cura dei denti, ma anche dentifricio e spazzolino per cani, che rappresenta la migliore protezione dalla placca e dalle numerose malattie della bocca del cane.

In merito alle unghie, il discorso è un po’ diverso, siccome diventa un po’ più pericolo limare e tagliare è opportuno lasciare che se ne occupi un esperto o il veterinario in occasione di qualche controllo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta