Home Curiosita Come prendersi cura dell’igiene del gatto in 11 semplici mosse

Come prendersi cura dell’igiene del gatto in 11 semplici mosse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:32
CONDIVIDI

È una delle prime cose che dovremmo imparare, se abbiamo un micio a casa: come ci si prende cura dell’igiene del gatto? Qui, undici consigli da seguire.

igiene del gatto
Igiene del gatto: come prenderci cura della sua salute e del suo benessere in undici mosse (Foto Unsplash)

Non c’è dubbio che i gatti siano una delle scelte migliori come animali domestici. Molte famiglie decidono di adottare questi simpatici felini pelosi per tenerli con sé, come compagni di vita. A volte sono birichini e il loro fascino li rende amici adorabili, simpatici e giocosi, pronti a dare affetto e coccole. I gatti sono animali affidabili, ai quali è facile che ogni membro della famiglia si affezioni, in poco tempo. I gatti sono curiosi, leali e fieramente indipendenti allo stesso tempo.

Gli studi dimostrano che i gatti possono aiutarti a superare lo stress. Anche passare il tempo guardando video sui gatti tramite YouTube o altre piattaforme sul web può aiutare ad allontanare lo stress e far sentire più energici. Secondo le ricerche, possedere un gatto in casa aiuta anche a mantenere sano l’ambiente, in senso ecologico.

In pratica, le ragioni per avere un gatto ci sono e sono tanti i benefici che ne traiamo; ma quanto siamo disposti a dargli in cambio al bene che ci porta? Nel senso che, se lui si prende cura di noi in più e più modi, anche noi dovremmo prenderci cura del nostro micio.

La prima cosa che dovremmo fare per il benessere e la salute del nostro gatto è prenderci cura della sua igiene. L’igiene del gatto è tutto: per questo motivo dobbiamo imparare ad applicare tutte le buone norme che ci vengono indicate dagli esperti. Noi ne abbiamo raccolto qualcuna, le più importanti.

Igiene del gatto: 11 cose da fare per prenderci cura del nostro micio

igiene del gatto
Igiene del gatto: per prenderci cura dei suoi bisogni, prima di tutto dobbiamo pensare alla sua pulizia personale (Foto Unsplash)

Prenderci cura dell’igiene del gatto è un modo (forse il più importante in assoluto) per dirgli che lo amiamo. Da una perfetta cura della sua igiene, infatti, dipendono il suo benessere, la sua salute, e pure il benessere e la salute di tutta la famiglia con cui egli vive. Le ragioni per cui il gatto merita di essere amato, rispettato e in particolar modo curato da noi sono le seguenti:

  • Sono più puliti rispetto ad altri animali domestici
  • I gatti sono silenziosi e non fanno molto rumore
  • I gatti sono animali domestici che hanno bisogno di poco per stare bene
  • Non hanno bisogno di uscire
  • Stare in compagnia di un gatto è una cosa semplicissima
  • Proteggono la tua casa dai parassiti
  • I gatti sono meno costosi dei cani
  • Possono essere lasciati soli per periodi più lunghi a casa rispetto ai cani
  • I gatti sono ideali come animali domestici da appartamento
  • I gatti sono buoni compagni

Se hai un gatto come animale domestico, l’igiene diventa ancora più importante. Non importa quanto ami il tuo gatto e non importa quanto possa essere pulito l’ambiente, devi conoscere le basi dell’igiene del gatto. Resta il fatto che molti germi associati ai gatti sono causa di malattie spiacevoli per gli esseri umani.

I gatti sono principalmente noti per la loro igiene e pulizia. Molte persone hanno la sensazione che, poiché i gatti sono animali domestici con basse pretese, richiedono solo una leggera spazzolata e qualche bagnetto, una volta ogni tanto. Tuttavia, la verità è molto diversa. Il tuo gatto ha bisogno di controlli regolari, toelettatura e un programma di pulizia continuativo. Fare queste cose garantirà la longevità e una migliore salute dei gatti e delle persone in casa.

Per questa ragione vi forniamo le indicazioni su come prendervi cura dell’igiene del gatto che vive in casa con voi, in undici semplici mosse.

1. Controlla il tuo gatto

igiene del gatto
Igiene del gatto: prima di ogni altra cosa dobbiamo pensare a tenerlo pulito, perché è soltanto così che possiamo garantirgli un buon tenore di vita (Foto Unsplash)

Il tuo gatto ha bisogno di un controllo approfondito. Approfittane, quando ti salta addosso, e guardalo bene: controlla le orecchie del gatto, il naso, la bocca e gli occhi. In caso di anomalie, consulta immediatamente il veterinario.

2. Taglia gli artigli

Il taglio degli artigli aiuta a sbarazzarsi dei loro principali ricettacoli di germi. Proteggerà anche i tuoi mobili dai loro graffi. Tagliare le unghie del tuo gatto ti aiuterà anche a interagire con il tuo animale domestico.

3. Spazzolatura e toelettatura

Spazzolatura e toelettatura riducono le possibilità che i peli si aggroviglino. La toelettatura ti aiuta anche ad restare vigile e prevenire la potenziale presenza di zecche, oltre che di ferite o altri problemi della pelle. Anche se i gatti mantengono il loro pelo lucido leccandosi, la normale spazzolatura può conservare il manto in condizioni eccellenti.

4. Fai il bagno al tuo gatto

igiene del gatto
Igiene del gatto: anche se il tuo micio non ama molto farsi fare il bagno con acqua, è una cosa importante per mantenerlo in salute (Foto Unsplash)

Ai gatti in genere non piace fare il bagno. Hanno strumenti di toelettatura integrati sotto forma della propria lingua e dei propri denti. Ma ci sono momenti in cui il tuo gatto potrebbe aver bisogno di una corretta pulizia, tramite un bel bagnetto.

5. Pensa a tenere pulite le lettiere

Se hai più di un gatto, è consigliabile tenere più di due lettiere (non è igienico che usino la stessa). Inoltre, devi mantenere sempre pulita la lettiera del micio. Incoraggia i tuoi animali domestici ad acquisire delle buone e sane abitudini in casa. Una pulizia regolare ti aiuterà anche a notare eventuali cambiamenti che indicano un problema di salute.

6. Un tiragraffi

È essenziale fornire al tuo gatto un buon tiragraffi. Graffiare è un modo per i gatti di alleviare lo stress accumulato. La necessità di graffiare un gatto può soddisfarla appieno soltanto se ha a disposizione un buon tiragraffi con cui giocherellare.

7. Un veterinario amico dei gatti

igiene del gatto
Igiene del gatto: dobbiamo fare in modo che tutte le cose che utilizza siano perfettamente pulite e lavate, come la lettiera (Foto Unsplash)

I gatti sono diversi rispetto ai cani e hanno bisogno di un veterinario specializzato che si dedichi alla loro cura. Non portare il tuo gatto dallo stesso veterinario del tuo cane per un controllo specializzato. Un veterinario esperto in cure feline aiuterà a mantenere il tuo gatto in buona forma e in perfetta salute.

8. Controlli veterinari regolari

Fai visite regolari dal veterinario. Ti aiuterà a mantenere il tuo gatto in ottime condizioni. Il veterinario avrà la possibilità di esaminare qualsiasi potenziale malattia felina, soprattutto nella fase iniziale della vostra convivenza.

9. Sterilizza / lava il tuo gatto

Le malattie riproduttive possono colpire entrambi i sessi. La sterilizzazione del gatto può ridurre al minimo il rischio. Aiuta anche a prevenire i tumori uterini nelle femmine; mentre la può controllare i problemi alla prostata nei maschi.

I gatti sono autonomi quando si tratta di pulizia del corpo e richiedono meno bagni rispetto ad altre specie. Ma una doccia occasionale può rimuovere lo sporco nascosto nelle zone meno raggiungibili. Quando fai il bagno al tuo gatto, ma lui non ama particolarmente questa parte della sua giornata, posiziona un tappetino antiscivolo sotto di lui. Il tuo gatto potrebbe altrimenti scivolare via a causa della sua pelle liscia.

Anche i gatti più curati possono perdere molto pelo. Ciò rende il tuo aspirapolvere uno degli elettrodomestici più importanti in casa. La frequenza con cui aspiri i tappeti e i mobili dipende dal numero di gatti che hai come animali domestici. Dipende anche dal gatto, se appartiene a una razza a pelo corto o lungo e se i tessuti che coprono i mobili di casa tirano le loro pellicce. La pelliccia è un grosso problema se qualcuno è allergico al pelo di gatto. Si consiglia di utilizzare uno o più apparecchi per ottenere i massimi risultati di pulizia.

10. Quale shampoo usare sul tuo gatto domestico?

igiene del gatto
Igiene del gatto: per prenderci davvero cura di tutti i suoi bisogni, basta stare attenti anche alle attenzioni che egli ci richiede (Foto Unsplash)

Non usare mai shampoo umano sul tuo gatto. Lo shampoo umano non è adatto ai gatti e può seccare la pelle. Quando fai il bagnetto al tuo gatto, usa uno shampoo per gatti appositamente formulato con ingredienti naturali e detergente.

Per i gatti che hanno la pelle secca, prova uno shampoo formulato appositamente per idratare la sua pelle. A seconda delle condizioni del mantello, puoi usare uno shampoo adatto, specifico per le sue caratteristiche. Se ci sono zecche o pulci, utilizzare shampoo progettati per disinfettare. Sarebbe meglio se non usassi sul tuo gatto uno shampoo formulato per la cura da zecche e pulci studiata per i cani: potrebbe rivelarsi pericoloso per la salute del tuo gatto.

11. Per concludere

Ora che hai tutte le linee guida che servono per occuparti bene di mantenere l’igiene del gatto corretta, l’unica cosa che manca alla nostra lista di consigli è questa: oltre a tutte le indicazioni appena date, la cosa più importante da fare è stare attenti a osservare di cosa può avere bisogno il nostro micio, giorno per giorno, costantemente. In che senso? Ogni animale è a sé e ha una routine diversa da quella degli altri: motivo per cui, se ci accorgiamo che il nostro gatto richiede delle cure particolari, dobbiamo essere pronti a fornirgliele. La cosa migliore è ascoltare il suo richiamo. Il gatto sa sempre come farci capire di cosa ha necessità.

Potrebbe interessarti anche leggere: 

S.S.